Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 724

Musica

Musica per viaggiare (stando a casa) #SpecialEdition
In questi 2 mesi di lockdown molti sono stati gli aspetti della nostra cosiddetta “normalità” che abbiamo dovuto mettere in discussione. Fra i più importanti, c’è sicuramente l’assunto stesso di “sentirsi parte di una comunità”, assieme a tutto il corollario di valori che eravamo soliti adoperare per distinguerci da un’etichetta, piuttosto che da un’altra. Ed è stato curioso osservare come il COVID-19 abbia in un certo senso coinvolto tutti allo stesso modo e, contemporaneamente, sottolineato tutte quelle caratteristiche che rientravano già in una visione esauriente di “distanziamento sociale”. Ricchi e poveri, privilegiati e dimenticati, lavoratori e disoccupati, patrioti e stranieri,…
E’ uscito il singolo “Occhi aperti”, un inno all’amicizia e al coraggio firmato da Pacifico
Se l’universo dei social tende per sua stessa natura a far oscillare costantemente l’altalena dei rapporti umani tra il contatto e la distanza, la musica accompagnata da versi semplici ed evocativi riesce sempre  comunque a mantenerci saldi, e a risvegliare il nostro cuore intorpidito dalla paura. Proprio come farebbero le parole di un buon amico, durante una piacevole chiacchierata davanti a un caffè. Ed è questo l’effetto che si propone di ottenere Pacifico, pregevole penna del panorama musicale italiano e artefice del brano “Occhi aperti”, disponibile dal 20 aprile 2020 negli store digitali e sulle piattaforme streaming.  A fronte della drammatica condizione di quarantena dettata…
Musica per viaggiare (stando a casa) #4
Il motivo per cui la gente compone poesie liriche e canzoni blues sta nel fatto che la vita è breve, dolce e sfuggente. Il blues dà prova della stranezza del di ogni destino individuale (Charles Simic) Sommiamo le riflessioni, le distrazioni, i desideri, insieme alle promesse che abbiamo gradualmente seminato dalle nostre finestre e che speriamo di veder sbocciare come la primavera, potente e indisturbata, che c’è lì fuori. Quelle di essere migliori, per qualcuno. E quelle di riabbracciare una normalità che, nonostante non fosse la migliore mentre l’attraversavamo già da prima con onesta inconsapevolezza, adesso ci appare come la…
Musica per viaggiare (stando a casa) #3
«Per conoscere il mondo, bisogna partire dall’uomo, perché l’uomo è paragonabile a degli occhiali che rendono conoscibile il mondo. Non conosciamo mai il mondo come tale, ma sempre attraverso delle mediazioni. Quali sono queste mediazioni? Sono anzitutto le forme della sensibilità, lo spazio e il tempo; le cose si danno nello spazio e nel tempo: se non ci fossero lo spazio e il tempo, non ci sarebbero le cose. Lo spazio e il tempo sono dentro di noi:  siamo fatti in modo da strutturare l’esperienza a partire da spazioe e tempo». Per introdurre il senso e l’importanza di questo nuovo…
“Tu, io e domani”: il canto di Sergio Cammariere, Joe Barbieri e Tosca a sostegno della Protezione Civile
Due pronomi e un avverbio. Tu, io e domani. Vestiti casual, uno studio di registrazione casalingo e tanta voglia di condividere la propria musica. Basta poco, nella lingua e nell’attrezzatura, per evadere dalla propria intimità artistica e ritrovare il piacere di suonare con gli amici colleghi di sempre. Nasce così un progetto musicale per il sociale che unisce le mani, le voci e lo spirito di artisti italiani eccezionali: Sergio Cammariere, piano e voce, Joe Barbieri, chitarra e voce, Tosca, colori vocali, Fabrizio Bosso alla tromba e Luca Bulgarelli al contrabasso. Ognuno di loro un tassello fondamentale per la realizzazione…
Argo: il nuovo disco della cantautrice pugliese Orelle
Argo, nuovo lavoro della cantautrice pugliese Orelle, nasce dalla necessità ben precisa di fotografare e mettere nero su bianco un percorso durato più di un anno e mezzo, fatto di chilometri macinati e di live vissuti.Da qui la scelta di registrare il disco in presa diretta, con un trio jazz, per ricreare quel suono a tratti aleatorio e sospeso, a tratti più sporco e saturato, con poche sovraincisioni, che rimanda alle sonorità delle produzioni anni ´70, soprattutto nell´approccio. Questo disco è come una fotografia scattata con una macchina analogica, quelle che apprezzi di più se sono un po’ sgranate, concepito…
Musica per viaggiare (stando a casa) #2
In questo tempo-non tempo scandito superficialmente nel più semplice dei modi (per quanto banale possa sembrare il ciclico alternarsi del giorno e della notte) abbiamo potuto fare i conti con vari meccanismi di esorcismo della condizione di quarantena alla quale siamo obbligati. Con misure sempre più, doverosamente, restrittive. Ci si distrae, o almeno ci si prova, invadendoci la privacy a vicenda con video improvvisati di ricette culinarie, performance musicali dai balconi di dubbio orgoglio nazionale (passando dall’inno di Novaro/Mameli a Gigi D’Agostino con un niente), video chat per illuderci un po’, tutorial sulla “sopravvivenza in casa” che forse farebbero rabbrividire…
Pagina 2 di 54

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Colori e sapori

Recensito su Twitter

Digital COM