Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 638

Musica

Brunori Sas e Caparezza migliori album del 2017 per il Forum del Giornalismo Musicale
Sono Brunori Sas con “A casa tutto bene” e Caparezza con “Prisoner 709”, a pari merito, a vincere il Top2017, il referendum promosso dal ‘Forum del giornalismo musicale’ sui migliori album dello scorso anno. Mentre il mondo musicale attende il Festival di Sanremo, gli aderenti al Forum (giornalisti e critici di testate di vario tipo, dai quotidiani alle webzine alle radio) hanno voluto chiedersi quali sono state le proposte di qualità che la musica italiana ha pubblicato nell’anno da poco trascorso.Ottanta i giornalisti che hanno partecipato al voto. Insieme ai due vincitori ex aequo, portatori di proposte musicali decisamente diverse…
Prisoner 709: Caparezza trasforma le sue prigioni in un riscatto artistico
“Sono l’evaso dal ruolo ingabbiato di artista engagé. Questa canzone è un po’ troppo da radio, ‘stica**i finché” canta Caparezza in “Ti fa stare bene”, rivendicando il suo diritto a fare musica come più gli piace, anche in modo leggero. Eppure, non bisogna farsi ingannare: “Prisoner 709” non è soltanto l’album più intimo del cantautore pugliese, ma anche uno dei più complessi.Si potrebbero trovare almeno tre livelli di lettura, a giudicare dal modo in cui è strutturata la tracklist: al titolo della canzone si affianca il suo ruolo all’interno di quello che Caparezza definisce “non un concept album ma un…
Simone Graziano inizia da Brescia il tour di presentazione dell’album “Snailspace”
Parte dal Der Mast di Brescia il prossimo 1 febbario il tour di presentazione dell’album “Snailspace” di Simone Graziano, in trio con il contrabbassista Francesco Ponticelli e il batterista Enrico Morello.“Snailspace” è apologia della lentezza, intesa come forma di ribellione. La quarta fatica discografica di Simone Graziano, uscita il 22 settembre 2017 per l’etichetta Auand, deve il titolo a un racconto di Luis Sepúlveda, Storia di una lumaca che scoprì l’importanza della lentezza, in cui una lumaca di nome Ribelle, dopo essere stata cacciata dal suo gruppo, viaggia alla ricerca del significato della lentezza. In questo modo, scopre che proprio grazie al suo muoversi a un tempo diverso da tutti…
“Per cercare il ritmo”: l’album d’esordio di Germanò targato Bomba Dischi
Ultimo acquisto di una scuderia ormai arcinota nell’ambiente indie-pop, quella dell’etichetta Bomba Dischi, Germanò esordisce con un full-leght di 9 canzoni, “Per cercare il ritmo”, in un’identità corale da vero giocatore di squadra. Già dal primissimo ascolto, infatti, emerge la sua volontà di incarnare, attraverso testi e arrangiamenti, gli stilemi di un genere con cui diventa sempre più imprescindibile il confronto di chi fa o ascolta musica oggi.È assodato che l’indie, per sua stessa vaga definizione, tenda a rifuggire classificazioni stilistiche, oscillando tra l’indicazione economico-produttiva di etichette indipendenti e quella tematica-sonora. Eppure, tra queste sonorità a metà tra il cantautorato…
"Intervals I" il nuovo album di Franco D'Andrea
E’ uscito il nuovo album di Franco D'Andrea dal titolo "Intervals I", D’Andrea è uno dei più grandi musicisti della scena contemporanea. Dentro la sua musica sono confluite e hanno avuto un ruolo importante le esperienze del Novecento Storico, soprattutto della Seconda Scuola di Vienna, la musica africana, l’Avanguardismo Americano. Eppure la sua prospettiva è squisitamente jazzistica. È quella di un musicista, nato e cresciuto dentro l’estetica e l’etica del jazz, che ha costruito il proprio linguaggio attingendo a piene mani anche altrove. Il Serialismo, quale scelta tematica e improvvisativa del Modern Art Trio, negli anni Settanta, insieme a Bruno Tommaso e Franco Tonani,…
Ciajkovskij Festival, Gergiev al Parco della Musica: sogni d’inverno e sogni d’Europa
Si conclude il 16 gennaio all’Auditorium Parco della Musica di Roma la serie di sei incontri del Festival Ciajkovskij. L’occasione si è rivelata propizia in questo inizio di 2018 per una celebrazione non solo del compositore russo per eccellenza, ma anche di una delle bacchette russe più apprezzate: Valery Gergiev ha diretto l’orchestra e il coro di Santa Cecilia (nella “Iolanta”, 11-12-13 gennaio) e l’orchestra del Teatro Mariinskij di San Pietroburgo di cui è direttore (nelle sinfonie, 14-15-16 gennaio).Gergiev ha definito Pëtr Il'ič Ciajkovskij europeo autentico e autentico russo, acuto conoscitore della tradizione musicale italiana, francese e tedesca. Non è…
Erica Mou pianta la sua “Bandiera sulla luna”
“Bandiera sulla luna” è il titolo dell'ultimo lavoro di Erica Mou (Musci). Tredici tracce composte fuori porta (che per la cantautrice ventisettenne si apre in Puglia), nate nel giro di un anno tra Roma, Francia, Portogallo e Cambogia, e divise in due metà perfette: le prime sei rappresentano «un viaggio di andata, di ricerca, di demolizione, di inquietudine» -racconta la cantautrice stessa- e sono il baluardo di «una generazione intera, che si sostiene come può». Le seconde sei sono «l'arrivo sulla luna», uno spalancare di occhi meravigliati che guardano al nuovo con la carica leggera di chi ha trovato il proprio…
Pagina 9 di 49

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Colori e sapori

Recensito su Twitter

#musica @danielecelona in #abissitascabili: un album/fumetto per i supereroi del nuovo millennio Giorgia Groccia https://t.co/FRbaVw7KVO

Digital COM