Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 669

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 685

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 689

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 694

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 673

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 681

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 676

Musica

"Aliento", Elena Sombré pubblica il suo nuovo album
A due anni di distanza dal disco d’esordio, Elena Somaré, artista e principale interprete del fischio melodico in Italia, ha pubblicato il suo nuovo album dal titolo “Aliento”, che verrà presentato poi in concerto, il 14 maggio, alla Casa Italiana a New York. Mentre “Incanto” del 2016 era dedicato alla canzone napoletana, in “Aliento” Elena Somaré affronta e reinterpreta, in maniera del tutto inedita, 13 brani della musica sudamericana. Esotismo, fascino e mistero. Il fischio melodico di Elena Somaré, unito al seducente animo latino, torna ad incantare l’ascoltatore, avvolgendolo con una grazia e una tecnica a cui è difficile rimanere indifferenti. Dicono…
“PianoMan tour”, gli «altri tempi» al nostro tempo. Matthew Lee all’Alfieri di Firenze
Viviamo in un tempo fatto della somma di tanti tempi: passato, presente, futuro. La musica può creare un legame tra ciò che stato, ciò che è e tutto quello che invece potrebbe essere e che inizia a prendere forma da un’idea e la rimodulazione di essa. Assistere a un concerto di Matthew Lee è un po’ questo: è arrivare al cospetto della tradizione rendendole omaggio ma attraverso la sua odierna “lettura”, è arrivare al presente attraverso il passato che continua, indisturbato, la sua azione di contaminazione e silenziosa influenza; e se la storia è ripresa in un presente che da…
Alessio Bonomo tra poesia e malinconia: “La musica non esiste”
Alessio Bonomo esordisce nel 1999 per Sugar Music, con il singolo “Il deserto”, per poi partecipare al Festival di Sanremo d’inizio millennio, l’anno successivo, con “La croce”. Da allora sono passati 18 anni, lo spazio enorme di un’adolescenza. Ma, si sa, gli anni in musica non trascorrono sempre uniformi. A volte un lustro è sufficiente a rivoluzionare una scrittura, altre volte non basta una vita intera.La voce musicale di Bonomo ritorna, coerente a se stessa, lentamente scivola su un tappeto musicale dal ritmo posato, dolce, avvolgente. L’autore conserva, per scelta o per indole, il proprio cuore narrativo, che lo lega…
Non è mica da questi particolari che si giudica un Cantautore, scrittura su commissione e grandi ospiti a 'Na cosetta
Torna a 'Na cosetta la II edizione di "Non è mica da questi particolari che si giudica un Cantautore", premio musicale nato nel 2016 con l'intento di riavvicinare musica e poesia e riportare la parola al centro della canzone. I 10 finalisti Alessandro Ruvio, Marat, Flavia Pasqui, Dogs Love Company Band, Livio Livrea, Drugo e il Complesso di Napoleone, Le teorie di Copernico, Ottobre, Giovanni Amirante e Giulia Olivari finora si sono sfidati sulle tracce poetiche assegnate da Vincenzo Costantino Cinaski, Max Manfredi, Andrea Satta e Ivan Talarico, e nel terzultimo appuntamento di giovedì 19 aprile al Pigneto suoneranno le…
Motta con Vivere o Morire: ecco cosa c'è dopo "la fine dei vent'anni"
É uscito il 6 aprile, sotto l’etichetta Sugar, "Vivere o morire", il secondo disco di Motta. A due anni dall’album di debutto " La fine dei vent’anni", il cantautore pisano torna più maturo, più deciso e con nove tracce completamente nuove. Motta calca la scena indie contemporanea in linea con il gusto cantautorale italiano, ma lo fa riempiendo i suoi brani di sonorità internazionali e dosando a dovere chitarre, tastiere, synth, percussioni, theremin e archi. Collaborando con il producer ed ingegnere del suono Taketo Gohara (Vinicio Capossela, Brunori Sas), e insieme a Riccardo Singallia e Pacifico (cantautore milanese e co-autore della…
Fidatevi: i Ministri tornano in gioco all'Atlantico di Roma
Sembra difficile, a quindici anni di carriera, parlare dei Ministri come una band poco credibile. La band di Dragogna, reduce dallo scarso "Cultura Generale" del 2015, album piuttosto scialbo di idee ed eccessivamente ammorbidito a livello sonoro (con quei tentativi mal riusciti di riferirsi ad un pubblico diverso da quello che già si ha), riesce, con l'ultimo "Fidatevi", a sfornare invece un lavoro abbastanza convincente per riportarsi ad un livello di nuovo degno del loro passato e di nuovo in grado di entusiasmare i vecchi fan.Nello spettacolo all'Atlantico di Roma, territorio che Dragogna e soci hanno sempre calcato con dignità…
“Blend Pages” pubblicato il nuovo album di Enrico Zanisi
La Cam Jazz ha pubblicato il nuovo album del pianista Enrico Zanisi, dal titolo “Blend Pages”. Ad accompagnare Enrico Zanisi, Gabriele Mirabassi al clarinetto, Michele Rabbia alle percussioni ed elettronica, e il quartetto d’archi francese Quatuor IXI formato da Régis Huby (violino), Clément Janinet, (violino), Guillaume Roy (viola) e Atsushi Sakaï (violoncello).Dopo la prova di maturità in piano solo del 2016 (Piano Tales, Cam Jazz), con “Blend Pages” Enrico Zanisi aggiunge una nuova pagina al suo percorso artistico, che lo porta ad emanciparsi dallo stretto legame con lo strumento per nuove esplorazioni compositive con un inedito settetto.Già Premio Top Jazz…
Pagina 12 di 54

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Colori e sapori

Digital COM