Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

Sentieri dell'arte

L’amaca Rede Social nel cortile di Palazzo Strozzi conclude BEYOND PERFORMANCE
Dal 16 maggio al 14 luglio 2019 nel cortile di Palazzo Strozzi, a Firenze, sarà presente l’installazione Rede Social ad opera del collettivo artistico di Rio de Janeiro, Opavivarà!, attivo dal 2005. L’opera fa parte di Beyond Performance, un progetto prodotto e organizzato da Fondazione Palazzo Strozzi, Fondazione CR Firenze e Osservatorio per le Arti Contemporanee a cura di Alberto Salvadori, con interventi site specific degli artisti Cally Spooner e Mario García Torres presenti fino a pochi giorni fa, dal 12 aprile al 12 maggio 2019, nella Strozzina. «Anche nel periodo in cui protagonista è la grande mostra Verrocchio il…
Da Verrocchio a Leonardo: maestro e allievo da Palazzo Strozzi e i Musei del Bargello di Firenze alla National Gallery di Washington
Tra le celebrazioni leonardiane del 2019, in occasione dei cinquecento anni dalla morte di Leonardo da Vinci, la mostra a Palazzo Strozzi, a Firenze, è l’unica a livello internazionale che guarda al giovane Leonardo e alla sua formazione come allievo nella bottega del maestro Andrea del Verrocchio. Dal 9 marzo e fino al 14 luglio 2019, Verrocchio il maestro di Leonardo è la prima retrospettiva dedicata ad Andrea del Verrocchio che celebra una delle figure simbolo del Rinascimento e maestro di Leonardo da Vinci. Curata da due tra i maggiori esperti del Quattrocento, Francesco Caglioti e Andrea De Marchi, e…
Allo spazio esposizioni della Ca' Foscari in mostra le opere di Gely Korzhev
Lo Spazio Esposizioni dell'Università Ca' Foscari di Venezia, ospita fino al prossimo 3 novembre una delle figure più eminenti del panorama pittorico, Gely Korzhev prima sovietico e poi russo, della seconda metà del Novecento. Il ritorno tra le lagune cade esattamente 57 anni dopo la sua partecipazione alla XXXI Biennale, quando, assieme tra gli altri a Viktor Popkov, risultò, nel padiglione dell'URSS, la voce più convincente del cosiddetto “stile severo” che cercava, nell'alveo ancora quasi inscalfito del realismo socialista, una via espressiva d'uscita dai canoni ferrei dell'epoca staliniana.La mostra “Gely Korzhev. Back to Venice” - realizzata grazie a un'azione congiunta…
Pagina 1 di 26

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Recensito su Twitter

Digital COM