Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 705

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 715

Sentieri dell'arte

Dalle origini del cinema fino all'arrivo della televisione: il MIAC ci consegna 120 anni di audiovisivo
Entrare a Cinecittà è un’esperienza avvolgente: una creatura gigante che ci accoglie per guidarci in un’atmosfera da sempre rimasta sospesa. Il nuovo Museo Italiano dell’Audiovisivo e del Cinema (MIAC) contribuisce a tenere viva l’anima di questo luogo speciale e alla sua riqualificazione, iniziata due anni fa, con il ritorno alla sfera pubblica degli Studios. Il percorso in terra di colore giallo ci guida fino all’entrata del MIAC, inaugurato lo scorso 18 dicembre 2019. Tra le insegne dei cinema celebri, neon che si accendono e si spengono e suoni familiari, lo spettatore inizia il suo viaggio nel primo vero punto di…
Le opere della Johannesburg Art Gallery, dagli Impressionisti a Picasso, in mostra a Palazzo Sarcinelli
La splendida cornice di Palazzo Sarcinelli a Conegliano, ospita una eccezione esposizione delle più grandi opere presenti alla Johannesburg Art Gallery, uno dei più importanti musei d’arte ad oggi esistenti nel continente africano, che saranno esposti nello storico palazzo Sarcinelli, rappresentando un’occasione per ammirare dei pezzi unici della storia dell’arte.Un patrimonio artistico di grande valore che si è costituito grazie alle donazioni fatte da collezionisti sudafricani sensibili all’arte che hanno voluto promuovere il museo come centro di aggregazione culturale di riferimento per il loro Paese.Il nucleo di questa importante raccolta è il lascito di Lady Florence Phillips, appassionata collezionista che,…
Il fotografo Paolo Di Paolo in mostra al MAXXI di Roma:il suo "Mondo Perduto" è un ricordo di come eravamo
“Il roseo compiacimento del proprio lavoro è esclusivo retaggio dei dilettanti”.L’affermazione di Emilio Cecchi accoglie i visitatori nello spazio Extra MAXXI, all’interno del complesso del Museo delle Arti del XXI secolo, dove fino al 1 settembre 2019 è possibile visitare la mostra fotografica di Paolo Di Paolo: Mondo Perduto. Fotografie 1954-1968, con il main sponsor di Gucci.Un'accoglienza particolare per questo progetto, ma che si addice, in realtà, allo spirito personale e all’etica professionale del fotografo Paolo Di Paolo. Infatti, il fotografo di origini molisane, classe 1925, pur avendo amato intensamente il suo lavoro, ha saputo rinunciare al richiamo di una fama…
Pagina 2 di 27

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Colori e sapori

Recensito su Twitter

Digital COM