Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 678

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 679

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 681

Sentieri dell'arte

“Earth’s Heart”: Giuseppe Capitano alla Galleria Edieuropa racconta la Natura
C’è qualcosa di profondamente giusto e commovente nella lucidità di un artista che trova il cuore della sua arte in una sapienza e una cura dei dettagli dal sapore spiccatamente artigianale. La precisione e la sapienza di un tocco, la manipolazione certosina della materia nobilitano ulteriormente l’arte, irrobustendo con un surplus di vigore il pensiero creativo che sta alla base l’opera. Ci troviamo di fronte a un caso del genere. Giuseppe Capitano ha la fortuna di pensare da artista e di creare da artigiano. Molisano, classe 1974, romano d’adozione, sua la personale Earth’s Heart alla Galleria Edieuropa di Roma, dal…
Canaletto in mostra a Palazzo Braschi: una rivincita per l'arte
Inverosimile lotta quella tra la bellezza scenografica di Roma e il modo in cui ne viene preservata la muta magnificenza. In questa città la decadenza antica delle rovine abbraccia, amaramente, quella contemporanea delle menti: pur senza voler essere convenzionali, solo a Roma è possibile assistere al naufragio di così tante opere d’arte e iniziative culturali in una distesa di gestioni arruffate, finanziamenti sgualciti, volgari indifferenze. Una sciatteria comportamentale che spesso non lascia innocenti né curatori né fruitori; recentemente, e a distanza di qualche giorno, gli ultimi atti vandalici hanno sfregiato la tomba del Beato Angelico, nella basilica di Santa Maria…
Roma: le opere di Pedro Cano in mostra alla Honos Art
La Galleria Honos Art di Roma, ospita fino al 31 maggio la nuova personale dell’artista spagnolo Pedro Cano, curata da Loredana Rea. Un progetto espositivo costruito per materializzare gli esiti di un’azione pittorica, che fin da principio affonda le proprie radici nel desiderio di restituire la memoria dell’antico come misura del tempo presente.Pedro Cano classe 1944 inizia a dipingere giovanissimo e nel 1964 si traferisce a Madrid dove frequenta la Scuola di Belle Arti di San Fernando. Nel 1969 vince il Prix de Rome presso l’Accademia di Spagna in Roma, dove risiede per tre anni. Nel 1976 attraversa l’America Latina e al suo ritorno,…
Pagina 3 di 23

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Colori e sapori

Recensito su Twitter

#musica @danielecelona in #abissitascabili: un album/fumetto per i supereroi del nuovo millennio Giorgia Groccia https://t.co/FRbaVw7KVO

Digital COM