Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 670

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 655

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 660

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 649

Sentieri dell'arte

Roma: al Macro Myriam Laplante inaugura il nuovo percorso di "Mix! Incontriamoci al museo"
La fenomenologia dell’assenza sarà il titolo della performance con cui l’artista Myriam Laplante aprirà mercoledì 8 novembre alle ore 19.30 presso il MACRO al nuovo percorso dell’iniziativa MIX – Incontriamoci al museo. Il lavoro, un po’ performance un po’ conferenza, ispirerà nuovi dubbi sul ruolo dell’arte contemporanea e dell’artista, interrogandosi sul valore della sua presenza fisica all’interno di un contesto sempre più in cerca di risposte.L’iniziativa di mercoledì 8 novembre sarà la prima di una serie di appuntamenti appartenenti al percorso realizzato in collaborazione con Orlando Edizioni e curato da Claudio Libero Pisano dal titolo Mapping the town – SEI…
Totò genio, una mostra dedicata al grande attore al Museo di Roma in Trastevere
Dopo il grande successo di pubblico e di critica di Napoli, la mostra Totò Genio curata da Alessandro Nicosia con Vincenzo Mollica approda a Roma, ospitata nel Museo di Roma in Trastevere fino al 18 febbraio 2018.Realizzata a cinquant’anni dalla sua scomparsa la mostra Totò Genio ripercorre la grandezza di Antonio de Curtis, in arte Totò, uno dei maggiori interpreti italiani del Novecento. Fu un artista a tutto tondo, una figura poliedrica, non solo attore di cinema e teatro, ma poeta e autore di canzoni indimenticabili. Il principe de Curtis era molto affezionato ai suoi scritti, che probabilmente considerava lo specchio…
Da Gerusalemme a Bologna: "Duchamp, Magritte, Dalì - I Rivoluzionari del '900"
Varcando la soglia di Palazzo Albergati a Bologna, si viene immediatamente rapiti da un’atmosfera bizzarra e sorprendente, grazie alla mostra "Duchamp, Magritte, Dalì - I Rivoluzionari del '900", presentata dal gruppo Arthemisia. Già nel nome, risiede l'eccentricità del movimento artistico e letterario d’avanguardia, noto come dadaismo, si dice sia una citazione del termine usato nelle lingue slave "da - da" ossia "Sì", un atteggiamento affermativo, dunque, dell'arte verso la vita; la versione più accreditata, tuttavia, ruota intorno alla scelta fatta da T. Tzara che aprendo a caso un dizionario francese, trovò ‘dada’ parola che deriva dalla voce onomatopeica del linguaggio infantile («cavallo»). Nessun significato trascendentale forse, per una…
Pagina 10 di 28

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Colori e sapori

Digital COM