Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 655

Sentieri dell'arte

Roma: al Macro Myriam Laplante inaugura il nuovo percorso di "Mix! Incontriamoci al museo"
La fenomenologia dell’assenza sarà il titolo della performance con cui l’artista Myriam Laplante aprirà mercoledì 8 novembre alle ore 19.30 presso il MACRO al nuovo percorso dell’iniziativa MIX – Incontriamoci al museo. Il lavoro, un po’ performance un po’ conferenza, ispirerà nuovi dubbi sul ruolo dell’arte contemporanea e dell’artista, interrogandosi sul valore della sua presenza fisica all’interno di un contesto sempre più in cerca di risposte.L’iniziativa di mercoledì 8 novembre sarà la prima di una serie di appuntamenti appartenenti al percorso realizzato in collaborazione con Orlando Edizioni e curato da Claudio Libero Pisano dal titolo Mapping the town – SEI…
Totò genio, una mostra dedicata al grande attore al Museo di Roma in Trastevere
Dopo il grande successo di pubblico e di critica di Napoli, la mostra Totò Genio curata da Alessandro Nicosia con Vincenzo Mollica approda a Roma, ospitata nel Museo di Roma in Trastevere fino al 18 febbraio 2018.Realizzata a cinquant’anni dalla sua scomparsa la mostra Totò Genio ripercorre la grandezza di Antonio de Curtis, in arte Totò, uno dei maggiori interpreti italiani del Novecento. Fu un artista a tutto tondo, una figura poliedrica, non solo attore di cinema e teatro, ma poeta e autore di canzoni indimenticabili. Il principe de Curtis era molto affezionato ai suoi scritti, che probabilmente considerava lo specchio…
Da Gerusalemme a Bologna: "Duchamp, Magritte, Dalì - I Rivoluzionari del '900"
Varcando la soglia di Palazzo Albergati a Bologna, si viene immediatamente rapiti da un’atmosfera bizzarra e sorprendente, grazie alla mostra "Duchamp, Magritte, Dalì - I Rivoluzionari del '900", presentata dal gruppo Arthemisia. Già nel nome, risiede l'eccentricità del movimento artistico e letterario d’avanguardia, noto come dadaismo, si dice sia una citazione del termine usato nelle lingue slave "da - da" ossia "Sì", un atteggiamento affermativo, dunque, dell'arte verso la vita; la versione più accreditata, tuttavia, ruota intorno alla scelta fatta da T. Tzara che aprendo a caso un dizionario francese, trovò ‘dada’ parola che deriva dalla voce onomatopeica del linguaggio infantile («cavallo»). Nessun significato trascendentale forse, per una…
Pagina 8 di 26

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Recensito su Twitter

Digital COM