Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 615

Musica

“Voglio raccontare con le note tutte le sfumature dell’amore”: con queste parole Giovanni Allevi accoglie il pubblico dell’Auditorium Conciliazione nella prima tappa italiana del suo “Love – Piano Solo Tour”. In seguito al successo ottenuto a Londra e nelle altre date europee, il pianista incanta Roma ed è pronto a stupire anche il resto d’Italia, dove già si registra il tutto esaurito. Dopo l’esperienza sinfonica di "Sunrise"e il "Concerto per violino e orchestra in fa minore", Allevi torna alla sua dimensione originaria, presentandosi come solista assoluto dei tasti bianchi e neri. Sul palco, ad affascinare l’intero pubblico, solo lui e…
Tris di assi questa settimana all’Auditorium di Milano. LaVerdi infatti ci ragala un’esecuzione sempre brillante, di tre astri della musica: Mozart, Schubert e Debussy. A questo aggiungiamo il talento del pianista spagnolo Ivan Martin, solista nel Concerto n. 27 in Si bemolle maggiore e orchestra K. 595, e l’esecuzione in prima assoluta di Pelle'as et Me'lisande Suite da Concerto di Roberto Polastri basata sulle suites di Erich Leinsdorf e Claudio Abbado. A dirigere l’intero concerto sarà proprio la bacchetta di Roberto Polastri. Concludono il programma “Tre Danze Tedesche” di Mozart e “Cinque Danze” di Schubert-Maderna. Mozart riporta nel catalogo manoscritto…
Apatia, disillusione, depressione. Temi che hanno caratterizzato l'era del grunge, di Kurt Cobain e delle camicie a scacchi di flanella, dei jeans strappati e delle All Star slavate ai piedi. Dopo l'album d'esordio dei Verdena, nessuno in Italia ha più riproposto quelle sonorità e quell'immaginario. Ci riprovano gli Eridana, gruppo romano composto da Emanuele Bartoli (voce e chitarra), Alessandro De Berti (basso) e Francesco Garrone (batteria), con l'album "IT Decay". Chiunque abbia amato e conservi gelosamente sui propri scaffali dischi di Nirvana, Alice in Chains, Stone Temple Pilots e, per rimanere tra i confini nazionali, di Timoria e Ritmo Tribale…
Al di là della consueta bravura manifesta de laVerdi, il programma di questa settimana proposto all’Auditorium rivela un qualcosa di spettacolare. Mozart l’abbiamo sentito interpretare da grandi e meno grandi artisti ma chi forse ha meglio saputo interpretare il genio e lo spirito del Maestro di Salisburgo è il pianista e direttore d’orchestra Olli Mustonen. Mustonen dà vita non solo ad un eccellente concerto ma ad un vero e proprio spettacolo, sapendo trasmettere al pubblico il suo coinvolgimento emotivo. Direttore e pianista, mantiene alta la concentrazione nel momento in cui si sdoppia nel concerto n. 26 per pianoforte e orchestra…
Nel sabato grasso la Big Band di Paolo Tomelleri ritorna con successo all’Auditorium di Milano con una serata interamente dedicata a Duke Ellington. Da molto tempo infatti le Società di concerti e i Teatri più accorti cercano di ampliare i propri programmi, benché saltuariamente, a realtà musicali differenti da quella europea all’afro-americana.Paolo Tomelleri direttore, clarinettista e sassofonista, per l’occasione può vantare di mettere insieme alcuni fra i più apprezzati solisti italiani: Emilio Soana tromba, Rudi Migliardi trombone, Alberto Buzzi sax tenore, Fabrizio Bernasconi pianoforte, Tony Arco batteria e la voce “celestiale”, calda e densa di sensualità di Celeste Castelnuovo in…
Programma variegato quello del 20 e 22 febbraio all’Audotorium di Milano, con Mozart e Bartok. LaVerdi diretta da Gaetano d’Espinosa, propone il “Concerto per pianoforte e orchestra n.20” di Mozart, che vede il ritorno del pianista Davide Cabassi e la “Sinfonia n.1 in Mi bemolle maggiore K. 16”, opera di Mozart ancora bambino e “Il castello del duca Barbablu'”, opera lirica di Bela Bartók, in un solo atto eseguita in forma di concerto. Mozart finì di comporre il "Concerto per pianoforte e orchestra n. 20 in re minore K 466" il 10 febbraio 1785. Il giorno successivo lo eseguì come…
Si svolgerà a Monterotondo (Roma) presso il Teatro Comunale Ramarini dal 24 al 27 giugno la terza edizione del Concorso Lirico Internazionale Jole De Maria; il bando è dedicato a cantanti lirici di tutti i registri vocali (soprano, mezzosoprano/contralto, controtenore, tenore, baritono, basso) e di tutte le nazionalità. Il concorso è dedicato a Jole De Maria, cantante lirica italiana, scomparsa nel 2007, che ha studiato un metodo per modulare la propria voce da mezzosoprano fino a quello di soprano lirico leggero. Tutte le informazioni per l’iscrizione, che scade il 18 giugno 2015, sono visibili al link www.concorsoliricojoledemaria.eu. Ai vincitori saranno…
Pagina 52 di 52

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Colori e sapori

Recensito su Twitter

Digital COM