Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 681

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 676

Visioni di danza

"Break the tango": quando la milonga incontra la strada
Bandane, skateboard, tute colorate e sneakers insieme a calze a rete, scarpe col tacco, paillettes e camicie: “Break the tango” è lo spettacolo dove la strada e la milonga si uniscono, rompendo le righe e superando i confini tra due danze molto diverse tra loro per origini, linguaggi musicali e codici di movimento. Da un lato la break dance e dall’altro il tango, che si sposano aderendo perfettamente alla musica e ai corpi dei ballerini. Sullo stesso palcoscenico c’è posto sia per la sfrontatezza e il dinamismo dell’una che per la fierezza e la sensualità dell’altro. In scena fino al…
A Fury Tale: quando la rabbia diventa danza
Sabato 10 marzo Emilia Romagna Teatri in collaborazione con il Centro La Soffitta – Dipartimento delle Arti dell’Università di Bologna ha ospitato al Teatro Arena del Sole A Fury Tale, la nuova creazione della coreografa Cristiana Morganti. La storica danzatrice del Tanztheater Wuppertal di Pina Bausch, dopo l’incontro e l’immensa esperienza con la madre fondatrice del teatrodanza tedesco, ha sentito l’esigenza di intraprendere un percorso autonomo come solista e, quindi, coreografa di sé stessa. Così da danzatrice interprete Morganti approda alla coreografia e alla regia vincendo nel 2011 il premio Positano Leonide Massine per la “Migliore Danzatrice Contemporanea dell’anno” e…
Virgilio Sieni approda all'Arena del Sole con il suo “Cantico dei Cantici”
«La proliferazione continua del gesto tende a creare uno spazio scheggiato dove la danza perduta di uomini e donne stravolge i corpi che insieme tendono a costruire la fisicità di un luogo primordiale e primitivo. Si odora di origine. Una canzone a due voci che risuona in tutti i corpi. Dolcezza e tormento dei gesti. S’intravede nella penombra un pascolo odoroso di corpi. Otto momenti che indagano, se è possibile, e se così si può dire, il vuoto sacrale che non nega niente e annuncia qualcosa con le sue membra».Così dichiara Virgilio Sieni, figura esponenziale della coreografia internazionale, a proposito…
Pagina 5 di 20

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Colori e sapori

Recensito su Twitter

#musica @danielecelona in #abissitascabili: un album/fumetto per i supereroi del nuovo millennio Giorgia Groccia https://t.co/FRbaVw7KVO

Digital COM