Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 710

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 728

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 719

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 709

Visioni di danza

“SIMPLE LOVE: Odi sull’essere umano”, vincitore del premio InDivenire, andato in scena allo Spazio Diamante di Roma
Si abbassano le luci allo Spazio Diamante. Un faro da sinistra illumina una sagoma imponente, cammina dandoci la schiena. Spalle larghe, braccia forti, testa rasata, un canto di guerra riempie la sala. Si volta lentamente svelando un’espressione contrita, sì, ma fiera: è una ragazza. Ispirato al mito delle amazzoni, “Equal to men” è la prima delle due coreografie - firmate da Roberta Ferrara - che compongono “SIMPLE LOVE: Odi sull’essere umano”, vincitore del premio InDivenire 2018 e inscenato il 15 febbraio allo Spazio Diamante di Roma. Ha uno sguardo inquieto, addolorato, ma allo stesso tempo tenace, l’amazzone in scena: ogni movimento…
Carmen: in punta di piedi fino al 10 febbraio al Teatro dell'Opera
Il teatro dell’Opera di Roma, fino a domenica 10 Febbraio, ospiterà la Carmen di Bizet in una nuova versione coreografica affidata al ballerino e coreografo ceco Jiří Bubeníček. L’opera è, come definito da Bubeníček stesso, un lavoro ex novo, non un atto unico sulla partitura di Bizet ma un balletto di circa due ore, diviso in due atti. La protagonista, Carmen, (interpretata da Rebecca Bianchi e da Susanna Salvi), è una donna libera, piena di energie e dall’animo selvaggio. La bella zingarella dallo spirito ribelle conquista il cuore di Don José, un soldato combattuto sul suo destino e che si…
Leyley: tradizioni del popolo iraniano raccontate a ritmo di danza
Lunedì 4 febbraio al Teatro India è andato in scena Leyley, spettacolo prodotto in collaborazione con l’Associazione culturale italo iraniana ALEFBA e dalla compagnia Vazhik - termine che deriva dall’antico farsi pre islamico e significa “danza” - composta da dieci attori danzatori e due musicisti.Regia e drammaturgia invece sono stati curati da Mohammad Amiri, Mohammad Vajihi e Hadi Habibnejad. Leyley in persiano significa “campana”. Campana proprio come il gioco in cui si saltella di casella in casella tenendosi in equilibrio su un piede solo, un gioco uguale in Italia e Iran. Ed effettivamente, a passo di danza, saltellando e con…
Pagina 2 di 20

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Colori e sapori

Recensito su Twitter

Digital COM