Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 668

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 636

Visioni di danza

Roberto Bolle a Caracalla. La “vera” danza in un sogno di una notte di mezza estate In una sera d’estate
Fra pietre e rovine intrise di storia si riflette la luce delle stelle che illuminano il loro astro più splendente: Roberto Bolle. La naturale scenografia delle antiche Terme di Caracalla triplica la già fortissima emozione regalata dall’arte della danza. Con “Roberto Bolle and friends” ieri sera si è conclusa la terza e ultima rappresentazione del galà che già da alcuni anni è un appuntamento fisso dell’estate romana con le grandi stelle del firmamento della danza. L’etoile internazionale continua, instancabile, la sua missione portando la danza nella vita e nel cuore della gente comune. È un grande spettacolo dal gran finale…
"Bhinna Vinyasa": viaggio in Oriente per incontri catartici
Le sfumature dell’Oceano e i colori dell’Oriente si riflettono sui corpi dei danzatori della “Attakkalari Company”. Così la principale compagnia di danza contemporanea indiana ha aperto il “Summermela”, il festival di cultura e arte indiana che la fondazione Find organizza e promuove dal 2013 a Roma, Zagarolo e altre città d’Italia. La manifestazione, il cui nome racchiude in sé il termine sanscrito mela che significa letteralmente incontro, indica un prezioso momento di confronto e conoscenza delle espressioni artistiche indiane. Il primo appuntamento della rassegna ha visto protagonista sul palco del Teatro Argentina “Bhinna Vinyasa” l'ultima creazione del coreografo indiano Jayachandran…
Giorgio Rossi al Teatro Argentina. La felicità è corpo
Si è aperta lo scorso 13 giugno al Teatro Argentina, la terza edizione della rassegna “Il teatro che danza”, iniziativa del Teatro di Roma articolata in undici appuntamenti con venti spettacoli di dodici diversi coreografi, la peculiarità dei quali risiede nell’ibridazione tra danza e teatro. Un omaggio, dunque, alla tradizione più gloriosa del cosiddetto “teatrodanza”, senza però dimenticare la possibilità di ulteriori slanci creativi.È stato il coreografo lombardo Giorgio Rossi a inaugurare questa nuova edizione, con la pièce “Sulla felicità”, sorta di lavoro-collage tutto incentrato, tra comicità e divertissement, nell’indagine della condizione d’animo più auspicata da che umanità s’è scoperta…
Pagina 9 di 20

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Recensito su Twitter

Digital COM