Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 725

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 707

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 709

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 705

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 724

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 712

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 701

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 660

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 704

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 669

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 643

Televisione

"Io sono Mia": su Rai1 una memoria delicata a Mia Martini
Negli ultimi anni il cinema mostra una certa predilezione per il biopic: pellicole ispirate alla vita e carriera di personaggi del mondo dello spettacolo. Basti pensare al recente e, ormai celebre, Bohemian Rapsody (con ben 5 candidature all’Oscar) che narra la vita e i successi di Freddie Mercury e i Queen. In Italia, lo scorso anno, ha riscosso particolare successo il film in due puntate Principe Libero, prodotto da Rai Fiction e Bibi Film, basato sulla vita di Fabrizio de André, interpretato da Luca Marinelli, trasmesso prima nelle sale cinematografiche e poi in prima serata su Rai1.Quest’anno è stata la…
Il Commissario Cagliostro ritorna su Rai Due: presentata la seconda stagione de "La porta Rossa" con Guanciale e Pession
Chiunque può essere dalla parte del bene, chiunque dalla parte del male. Si preannuncia avvincente e carica di colpi di scena la seconda stagione de “La porta Rossa”, in onda a partire da mercoledì 13 febbraio alle 21.20 su Rai Due, presentata in conferenza stampa lo scorso lunedì. Una serie ideata da Carlo Lucarelli e Giampiero Rigosi, una coproduzione Rai Fiction – Velafilm, in associazione con Garbo Produzioni. Sei nuove prime serate cariche di adrenalina e tinte noir. Si riparte dopo il grandissimo successo della prima stagione, con una indagine inattesa che rilancia la storia. Una trama nuova e pronta…
Mahmood vince a sorpresa il Sanremo dei cambiamenti
All’inizio del 69° Festival della canzone italiana, la vittoria di Mahmood era quotata alla SNAI 51:1 (congratulazioni a chi ha puntato qualche euro). Questo vuol dire che “Soldi” è cresciuta con le serate, e con lei il suo carismatico interprete. Alla resa dei conti, ha potuto contare sul sostegno delle giurie contro Ultimo e Il Volo, colossi del voto popolare. Se cambiamento doveva essere, c’è stato nella maniera più dirompente: un cantautore italo-egiziano di ventisei anni dalla solida gavetta che porta un pezzo duro e seducente e pretende un ascolto consapevole. E va bene così, nel tripudio dell’amore e della…
Festival di Sanremo: serata di duetti (affollati)
Nel 2016 gli Ex-Otago, in tempi non sospetti, cantavano “Ci vuole molto coraggio a guardare Sanremo fino alla fine”, ma la quarta serata di Sanremo, quella che ha visto duettare i 24 concorrenti in gara con altri artisti, forse più di tutte, e contro ogni previsione, è andata veloce, con poche gag, un solo monologo (di Claudio Bisio, accompagnato dal giovane rapper Anastasio) e un solo super ospite, Ligabue (che ha duettato con il direttore artistico in “Dio è morto” di Francesco Guccini.) La cifra stilistica di questa serata è stato l’affollamento che ha caratterizzato un buon numero di duetti:…
Un giovedì grasso: la terza serata del 69° Festival di Sanremo
Non c'è due senza tre! E anche quest'anno siamo arrivati alla metà del 69° Festival di Sanremo con la terza serata che – come da consuetudine (forse fin troppo consuetudine) – si è aperta sulle note di Viva l'Inghilterra, noto brano del 1973 del direttore artistico Claudio Baglioni, accompagnato dal suo formidabile corpo di ballo. Questo unico momento da respiro british/international ha permesso subito dopo al cantante di introdurre The King Claudio Bisio e The Queen Virginia Raffaele che, a seguito di un breve siparietto, danno il via alla gara.Inizia così la competizione per il secondo gruppo di 12 concorrenti…
Sanremo: la seconda serata tra amarcord e una ritrovata armonia
“Show must go on”, così cantava Freddie Mercury (che pure calcò il palco dell'Ariston come ospite, nel 1984), è questa la regola generale dello spettacolo; dunque, nonostante le pur ricevute critiche della “prima”, Sanremo dà avvio alla seconda serata che, in generale, trova equilibrio e armonia.Baglioni saluta il pubblico con la sua Noi no, alla quale gli spettatori reagiscono come si trovassero nel bel mezzo di un concerto, con cellulari pronti a filmare e mani al cielo, scenario che si ripete anche con Questo piccolo grande amore verso la fine. Sì, Baglioni non resiste al richiamo del microfono, esibendosi più volte con…
Via al 69esimo Festival di Sanremo
I due emozionati presentatori di Sanremo Virginia Raffaele e Claudio Bisio capitanati dal direttore artistico al suo “secondo mandato” Claudio Baglioni aprono la 69esima edizione del Festival della canzone italiana insieme, sormontando il palcoscenico dell'Ariston governato da atmosfere dark blu sul quale si scatenano ballerini di Al centro (ultimo tour di Baglioni) sulle note del successo Via.Un'apertura simbolica per un Sanremo che propone da subito la più grande novità: ventiquattro cantanti in gara senza la classica distinzione di categoria tra big e giovani. Tutti i cantanti in gara, infatti, si sono esibiti sul palco del celebre teatro, facendo registrare un’inevitabile ritardo nelle tempistiche…
Pagina 6 di 29

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Colori e sapori

Digital COM