Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

Duisburg Linea di Sangue: il film in onda su Rai Uno con Daniele Liotti e Benjamin Sadler

Nella Giornata dedicata alla legalità su Rai Uno, dopo Liberi di scegliere e varie altre fiction dedicate a Giovanni Falcone e a Paolo Borsellino, il 22 maggio 2019 andrà in onda Duisburg Linea di sangue. Protagonisti del nuovo film tv sono Daniele Liotti, recentemente protagonista dell'ultima serie de Un passo dal cielo, e Benjamin Sadler attore tedesco noto in Italia per le fiction Anna Karenina, Guerra e pace e Caravaggio. I due attori sono due commissari di polizia, due servitori dello Stato, che si trovano ad indagare  insieme su un fatto tragico senza precedenti: nel Ferragosto 2007 a Duisburg, all'uscita da ristorante "Da Bruno" sei italiani vengono trucidati da due killer. Sono tutti calabresi e giovanissimi. La Kriminalpolizei pensa a un regolamento di conti tra bande di turchi, albanesi e italiani per controllo di armi e droga. Il commissario Battaglia, saputo l'accaduto, viene inviato in Germania per affiancare il collega Thomas Block. Battaglia intuisce che il fatto risale a un'antica faida familiare nata a San Luca, un paesino dell'Aspromonte ritenuto capitale dell'ndrangheta, iniziata durante il carnevale del 1991. Il film è diretto da Enzo Monteleone che partecipa anche in veste di sceneggiatore insieme a Claudio Fava, Francesco Ranieri Martinotti e Monica Zappelli.

Si è puntato a fare un racconto civile di un servitore dello Stato e si è voluto mostrare anche i simboli della criminalità. La 'ndragheta gestisce l'immigrazione, proprietà e droga vivendo da semi clandestini. Daniele Liotti sottoliena che per prepararsi ha incontrato i veri poliziotti che hanno condotto le indagini perchè possedevano dei risvolti impossibili da trovare sui quotidiani. Il suo personaggio,  consapevole dei tanti difetti che abbiamo noi italiani, è umile e fa parte di quel grande esercito di persone che giorno e notte combatte la criminalità organizzata con grande spirito di sacrificio e intuito. Mostra anche il suo lato privato di padre di famiglia e i rischi che corre ogni giorno. Affiancando due commissari di due nazionalità diverse si è  voluto evidenziare le diverse  tecniche di indagine dei due paesi e come adesso la Germania sia molto più organizzata per quanto riguarda il crimine mafioso. Prendono la parola anche i due giovani attori che interpretano i due killer: Brenno Placido e Massimiliano Frateschi. Quest'ultimo sottolinea come i malavitosi giovani non sanno quello che stanno facendo e l'unica arma per combattere e debellare la mafia è l'educazione.

Il film è prodotto da Laurentina Guidotti e Cochita Airoldi.

Maria Vittoria Guaraldi 16/05/2019

Tagged under Daniele Liotti    Benjamin Sadler    Rai Uno   

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Recensito su Twitter

Digital COM