Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

Interviste

Recensito incontra Francesca Fini autrice e regista del film “Ofelia non annega”
Strati di arte, storia, pellicola e codici si integrano e si fondono, dando forma a un tuttuno che è tecnica e avanguardia. Ofelia non annega, a ottobre nelle sale italiane, è il film sperimentale scritto e diretto da Francesca Fini, artista dalla formazione interdisciplinare che, negli anni, ha spaziato dalla performance alla regia, passando per la scrittura e sperimentando diversi linguaggi. Da anni il tuo lavoro spazia dalla video arte al documentario. Pensi che questo film sia una summa della tua ricerca? Credo di sì. Un film è una grande opera artigianale dove metti in gioco tutte le tue esperienze,…
Andrea Porcheddu, un "infedele alla linea" tra Roma e Venezia
“Ho avuto la critica più breve che sia mai stata pubblicata. Diceva: “Ieri sera al teatro è andato in scena “Domino”. Perché?” (Marcel Achard) Chimenti intervista Porcheddu. Ritratto di Maestro. Che si è “maestri” quando si ha qualcosa da insegnare senza mettersi in cattedra, senza avere l'arroganza di farlo, senza far sentire il peso della propria competenza, esperienza, cultura. Andrea Porcheddu è maestro con l'esempio, con i suoi scritti, la sua passione, il suo saper raccontare le pieghe del sistema teatrale, i suoi occhi sempre un po' più in là di dove avresti pensato che si sarebbero posati. La sua…
Incontro con la critica: Gabriele Rizza, il decano del teatro
“A volte è solo uscendo di scena che si può capire quale ruolo si è svolto”. (Stanislaw Jerzy Lec) Chimenti interpella Rizza. Ogni città, ogni mestiere, ogni professione ha il suo decano. Per anagrafe, per continuità, esperienza. Una figura che c'era, una memoria storica, una figura che c'è, alla quale puoi chiedere consiglio e illuminazione, una figura che ci sarà, salda nel suo scrigno, certezza dei foyer. Gabriele Rizza ha un passato da performer, da chansonnier (cantante è riduttivo), da direttore artistico (nel 2010 curò la programmazione del festival di Radicondoli traghettandolo dopo la scomparsa di Nico Garrone), un presente…
Recensito incontra Elena Paparusso: la voce in jazz
“Inner Nature” è un viaggio musicale nel mondo interiore di Elena Paparusso, giovane cantante jazz di origine pugliese, un progetto ricco di contaminazioni e suggestioni musicali dal carattere ben definito. L’album autoprodotto (uscirà il 29 settembre per l’etichetta “Lhobo”) spazia dagli esperimenti sonori di Björk a Wayne Shorter e Kurt Weill. Un disco arricchito da momenti originali, schizzi di colore e dinamismo che enfatizzano ancor di più un timbro maturo e intenso. La voce della Paparusso è accompagnata dal lirismo elegante di Domenico Sanna (pianoforte), dai virtuosismi di Francesco Poeti (chitarra) e dalla solida struttura ritmica di Fabio Sasso (batteria)…
Musica, Fonzies e Matrimoni, una chiacchierata con I Camillas
‘Na Cosetta, localetto nel cuore del Pigneto ha aperto i sipari alla nuova stagione, a metà settembre, proponendo una programmazione ampia ed eclettica. Dalle serate swing alle jam session e ospiti come The Niro e Godano, fino alla novità del format radiofonico “Mondial Tips” in collaborazione con Radio Kaos Italy, o quello di “Zelo In Condotta”: cene musicali che ogni mese ospiteranno personaggi e racconti speciali sulla musica.Per inaugurare degnamente questa lunga trafila di appuntamenti I Camillas si sono spediti direttamente da Pesaro, la loro cuccia. Ormai è dal 2014 che sono di casa e dopo anni di album, pane,…
Recensito incontra i giovani jazzisti Andrea Molinari e Luca Fattorini
“L’Era dell’Acquario” (Picanto Records) è l’opera prima del quintetto guidato da Andrea Molinari (chitarra) e composto da Domenico Sanna (piano), Luca Fattorini (contrabbasso), Marco Valeri (batteria), con la partecipazione di Logan Richardson (alto sax). È un disco che delinea, con spirito creativo e originalità, la costruzione di un quadro musicale intrigante, leggero, intriso di sfumature e costruzioni sonore ben calibrate tra loro. Un progetto notevole che sa affrontare con caparbietà e maturità artistica il dialogo intimo tra linguaggi diversi, aprendosi alle contaminazioni di genere con altrettanto entusiasmo. La scrittura raffinata di Molinari riesce a racchiudere in poche, ma efficaci note…
Tradire Shakespeare. Arturo Cirillo, il teatro e il testo come “relativo totale”
Cesare Garboli affermava che “tradurre è sempre tradire”: se un testo nasce in una lingua, la traduzione a volte porta a stravolgerne gli intenti. Da questa visione nasce il doppio lavoro che il M° Arturo Cirillo, con gli allievi Lorenzo Collalti e Mario Scandale del III Anno del Corso di Regia dell'Accademia Nazionale d'Arte Drammatica “Silvio d'Amico”, ha prodotto per “Tradire Shakespeare”. Due riscritture contemporanee: “Non essere” tratto dall’Amleto e “ Ubu”, dall'Ubu Roi di Alfred Jarry. La traduzione di un testo nasconde sempre delle insidie: come ci si accosta ad un’opera non solo di traduzione bensì di riscrittura? Sarebbe…
Pagina 26 di 33

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Colori e sapori

Recensito su Twitter

Digital COM