Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

Interviste

Le voci del Milite Ignoto. Dialogo con Mario Perrotta
"Milite ignoto" racconta di unione nazionale durante il primo conflitto mondiale che fu anche l'ultimo a coinvolgere direttamente ogni soggetto. Fu, cioè, combattuto da individui che impiegarono il sangue del loro corpo e che non sono stati annoverati tra gli ingranaggi di una macchina storica di bombe e proiettili sterminatori. In questo unirsi politico e affettivo vi è però una nota di discordia, la percezione dell'altro apre la consapevolezza alla presenza di realtà differenti e alla difficoltà relazionale tra esse.“Il progetto compone un dittico insieme con "Prima Guerra" per ragionare sul senso del combattimento, un'occasione per portare a termine un percorso…
Recensito incontra Massimo Odierna: un attore e non solo
Il teatro italiano è in continua crescita, sperimentazione e fermento, grazie soprattutto a giovani attori ed autori che si stanno affacciando recentemente sulle scene.Da sempre fucina di tanti talenti è l'Accademia d’Arte Drammatica Silvio D’Amico, vera e propria palestra attoriale, che ha dato i natali a grandi nomi del panorama teatrale e cinematografico, e dalla quale continuano a uscire nuove interessanti personalità. Tra queste sicuramente c’è quella del brillante Massimo Odierna, diplomatosi nel 2010, classe 1986, con già molte esperienze importanti alle spalle ("Sei personaggi in cerca d’autore" per la regia di Luca Ronconi, "La bottega del caffè" della compagnia…
La fortuna di chiamarsi Instabili Vaganti: incontro con la compagnia bolognese
Essere una compagnia teatrale indipendente significa doversi scontrare ogni giorno con la possibilità di continuare a sopravvivere tra le mille difficoltà economiche, logistiche, burocratiche. Essere un compagnia teatrale indipendente significa rimboccarsi le maniche e diventare una fucina di attività non solo artistiche, ma anche formative o sociali. Alcune volte significa reinventarsi. Altre volte, invece, basta spostare l’asticella delle ambizioni molto in alto, e provare a spostarsi anche fisicamente, altrove, proprio lì dove non ci si aspetterebbe.Capita poi che siano gli stessi interessi artistici, l’indirizzo di una ricerca, a condurre gli artisti verso quell’altrove, a far spiccare il volo alle ambizioni.…
Recensito incontra i Date at Midnight: tutto sul nuovo album "Songs to fall and forget"
“Songs to Fall and Forget” è senza dubbio l’album della maturità dei Date at Midnight. Il gruppo romano si forma nel 2007 ed è composto da Daniele de Angelis (voce), Pasquale Vico (basso), Francesco Barole (chitarra) e Francesco Mignogna (batteria). La loro ultima opera nasce dopo cinque anni di sperimentazioni e concerti in giro per l’Europa, principalmente in Germania, Spagna, Francia, Svizzera, per l’etichetta francese “Manic Depression Records”. I Date at Midnight si contraddistinguono per un suono potente, nel quale antico e moderno, stasi e accelerazione caotica si incontrano originando sensazioni dure, iperrealistiche. L’universo musicale post-punk si nutre di atmosfere…
Ricordo, sogni, "Segni": Recensito incontra Luce
L'abbiamo ammirata sabato 18 giugno a Mantova sul palco della Festa della Musica, dove ha presentato dal vivo il suo primo disco "Segni", uscito il 13 maggio per la C&M Cultura e Musica. Lucia Montrone, in arte Luce, sarà finalista al prossimo Premio Bindi. Fortemente attaccata alla sua città di origine, Bari, mescola la passione per gli strumentisti nordici alla tradizione della nostra canzone d'autore. Un ibrido leggero e delicato, ma anche intimista e movimentato. Noi di Recensito l'abbiamo incontrata per parlare dei suoi "Segni", dei suoi sogni, del ricordo e del tempo.“Segni” di Luce. Hai mai pensato al piccolo…
Biennale Danza 2016: Recensito incontra Emanuel Gat
Emanuel Gat ci ha subito colpito: saranno gli occhi profondi, saranno le sue idee sul movimento e sulla danza. Sarà l’estrema semplicità e disponibilità che ci ha dimostrato in questa chiacchierata rubata durante il montaggio di SUNNY, la nuova coreografia che presenterà in prima assoluta venerdì 17 giugno alle 21.30 nella Sala delle Tese 3 all’Arsenale di Biennale Danza 2016. Perché ha deciso di diventare un danzatore e poi un coreografo? Come si è innamorato della danza?"Ho iniziato molto tardi, a 23 anni. Non avevo mai pensato di diventare danzatore, è stato più un incidente, ma uno di quelli buoni:…
“Nightmare n° 7”: un’intervista lunga un sogno
Vincitore, lo scorso anno, sia del premio come Miglior spettacolo, che del premio per la Miglior drammaturgia all’European Young Theatre Festival, “Nightmare n°7” di Lorenzo Collalti ha debuttato lo scorso 4 giugno al Teatro India di Roma, all’interno della III edizione del festival “Dominio Pubblico - la città agli under 25”. In un tardo pomeriggio dal sapore estivo abbiamo incontrato il regista e gli interpreti, tutti allievi, prossimi al diploma, dell’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio d’Amico”. Ne è nata un’indimenticabile chiacchierata sullo spettacolo e sulla passionale idea di teatro di questi giovani artisti. Come nasce “Nightmare n°7”? Lorenzo Collalti:“Nightmare n°7”…
Pagina 24 di 30

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Recensito su Twitter

Digital COM