Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 630

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 658

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 657

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 638

Interviste

Recensito incontra Gabriele Linari: la vita al tempo degli Haters
Recensito incontra Gabriele Linari, regista di #Loro, lo spettacolo portato in scena dalla giovanissima compagnia teatrale MaTeMù che affronta lo spinoso problema degli Haters e dell’Hate speech (letteralmente incitazione all’odio) volgendo lo sguardo su tutte le sue pratiche sviluppate in rete e attraverso i social network. Chi è Gabriele Linari e come nasce il progetto della compagnia Matemù?“Sono un attore e un regista teatrale che si dedica da anni alla formazione e, quindi, all’insegnamento. L’approccio didattico-educativo è diventata parte integrante del mio percorso e conseguentemente del progetto “Laboratorio Ipotesi Teatro”. Quest’ultimo è culminato nel 2000 con la nascita della compagnia…
Recensito incontra Viviana Toniolo, direttrice artistica del Teatro Vittoria
Viviana Toniolo ci viene incontro nel foyer del Teatro Vittoria, il suo teatro, ne ha condiviso la direzione per anni con il compagno Attilio Corsini, scomparso qualche anno fa. Al seguito il cagnolino, calmo, distinto, che si poggia ai nostri piedi. Guardandoci attorno ci accorgiamo di essere circondati da magnifiche locandine che hanno segnato la storia del teatro. Oltre a una foto di Woody Allen, lo sguardo si sofferma sul manifesto di “Rumori fuori scena”, lo spettacolo che nel 1983, per la prima volta portato in Italia dalla compagnia Attori e Tecnici, stupì critica e pubblico. Veniamo colti sul fatto…
Recensito intervista Nicola Piovani: “Il pericolo è la sconvolgente bellezza della musica”
«Ciò che non si può dire e ciò che non si può tacere, la musica lo esprime», affermava Victor Hugo. Di questo è sempre stato convinto Nicola Piovani, autore di colonne sonore per oltre 180 film, musicheper il teatro e per canzoni di musica leggera. Il grande compositore romano dal 7 all’11 giugno ha portato in scena al Teatro Argentina di Roma lo spettacolo-concerto “La musica è pericolosa”, un’opera polidisciplinare che fonde musica, immagini e parole e ripercorre gli ultimi trent’anni della sua lunga carriera. Dalle collaborazioni con i più celebri registi italiani e stranieri, come Federico Fellini e Mario Monicelli, fino…
“Officina Teatrale” #5: i giovani drammaturghi si mettono in gioco al Teatro Belli di Roma. Recensito incontra gli autori
Alessio Moneta, Bernardo Tafuri e Elena Nappi sono tre giovani drammaturghi che, insieme agli allievi del primo anno dell'Accademia Nazionale d'Arte Drammatica "Silvio d'Amico", hanno dato vita a Officina Teatrale, un laboratorio dove sperimentare tecniche di scrittura e liberare il processo creativo. Seguiti dal M° Rodolfo Di Giammarco e dal M° Massimiliano Farau, i drammaturghi hanno esplorato le zone d'ombra degli equilibri familiari, riflettendo su temi vischiosi e delicati: il coming out e scoprire di avere un fratello al di fuori della propria famiglia. I loro testi -- “Là dove nuotano le trote”, “Il tuo Arthur”, “Il nome del padre”…
Recensito incontro Angelo Campolo regista di "Vento da Sud Est"
Qual è la reazione di una famiglia borghese se scopre che uno "straniero" bussa al sua porta? Per provare a rispondere a questo interrogativo, al Teatro India di Roma, il 7 giugno scorso, è andato in scena "Vento da Sud Est", spettacolo prodotto da Daf, Teatro dell'esatta fantasia di Giuseppe Ministeri. Il tema trattato è quello dei migranti e del loro impatto nell'immaginario e nel quotidiano italiano, ma la vera novità è la presenza sulla scena di giovani migranti del Mali approdati nel nostro Paese accanto ad attori professionisti. Per approfondire la genesi di un'opera che parla soprattutto dell'attualità sociale…
“Officina Teatrale” #4: i giovani drammaturghi si mettono in gioco al Teatro Belli di Roma. Recensito incontra gli autori
Tre giovani drammaturghi: Peppe Millanta, Orazio Ciancone e Fabio D’Onofrio. Insieme agli allievi del primo anno dell’Accademia Nazionale d'Arte Drammatica "Silvio d'Amico", seguiti dal M° Rodolfo Di Giammarco e dal M° Massimiliano Farau, hanno dato vita a Officina Teatrale, al Teatro Belli dal 5 al 7 giugno. I loro testi “La cena di Natale”, “Come un ago nella pelle”, “Voi”, “Il regalo”, “Un nome dolce” e “Nel giro di un minuto” indagano i sentimenti e le reazioni umane legati alla rivelazione di segreti tenuti a lungo celati e improvvisamente venuti a galla. Officina Teatrale è un “cantiere di scrittura e…
“Officina Teatrale” #3: i giovani drammaturghi si mettono in gioco al Teatro Belli di Roma. Recensito incontra gli autori
Tre giovani drammaturghi: Annick Emdin, Natalia Guerrieri e Gianni Spezzano. Tre testi: “Il regno prima di tutto”, “La ferita” e “La donna di mezzo”. Insieme agli allievi del primo anno dell’Accademia Nazionale d'Arte Drammatica "Silvio d'Amico", seguiti dal M° Rodolfo Di Giammarco e dal M° Massimiliano Farau, hanno partecipato a Officina Teatrale, al Teatro Belli dal 5 al 7 giugno. È la cronaca di un momento particolare, il dolore, la malinconia e la gioia inaspettata di scoprire un fratello e una sorella. La disperazione che supera il ragionamento, la memoria di una vita imperfetta, la famiglia come specchio deformante di…
Pagina 19 di 33

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Colori e sapori

Digital COM