Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

Interviste

Recensito incontra i giovani jazzisti Andrea Molinari e Luca Fattorini
“L’Era dell’Acquario” (Picanto Records) è l’opera prima del quintetto guidato da Andrea Molinari (chitarra) e composto da Domenico Sanna (piano), Luca Fattorini (contrabbasso), Marco Valeri (batteria), con la partecipazione di Logan Richardson (alto sax). È un disco che delinea, con spirito creativo e originalità, la costruzione di un quadro musicale intrigante, leggero, intriso di sfumature e costruzioni sonore ben calibrate tra loro. Un progetto notevole che sa affrontare con caparbietà e maturità artistica il dialogo intimo tra linguaggi diversi, aprendosi alle contaminazioni di genere con altrettanto entusiasmo. La scrittura raffinata di Molinari riesce a racchiudere in poche, ma efficaci note…
Tradire Shakespeare. Arturo Cirillo, il teatro e il testo come “relativo totale”
Cesare Garboli affermava che “tradurre è sempre tradire”: se un testo nasce in una lingua, la traduzione a volte porta a stravolgerne gli intenti. Da questa visione nasce il doppio lavoro che il M° Arturo Cirillo, con gli allievi Lorenzo Collalti e Mario Scandale del III Anno del Corso di Regia dell'Accademia Nazionale d'Arte Drammatica “Silvio d'Amico”, ha prodotto per “Tradire Shakespeare”. Due riscritture contemporanee: “Non essere” tratto dall’Amleto e “ Ubu”, dall'Ubu Roi di Alfred Jarry. La traduzione di un testo nasconde sempre delle insidie: come ci si accosta ad un’opera non solo di traduzione bensì di riscrittura? Sarebbe…
Recensito incontra Marlò, un anno dopo: “Il mio disco d’argento, come un occhio fuori”
Un lato dichiaratamente pop e uno più artigianale, autoriale, a tratti etereo e magico. Sono le due anime della scrittura di Marlò, nome d’arte di Federica Di Marcello, che con il suo album d’esordio “Intro” è tra i candidati alla Targa Tenco 2016 per la migliore opera prima. Noi l'avevamo incontrata un anno fa, alla vigilia del disco, che oggi è realtà e si appresta a viaggiare per lo Stivale. Rispetto al 3 settembre 2015, giorno in cui le abbiamo telefonato da una stanza nel centro di Firenze, Marlò si è resa conto che l'importanza è nella radice e non…
Cinque anni di direzione al festival di Santarcangelo dei Teatri: intervista a Silvia Bottiroli
Dall’8 al 17 luglio, la cittadina romagnola di Santarcangelo e le sue zone limitrofe si sono trasformate nel palcoscenico a cielo aperto della 46ma edizione dello storico “festival del teatro in piazza” di Santarcangelo dei Teatri. Le strade, le piazze, le aree dismesse tanto quanto i punti particolarmente pittoreschi del territorio sono stati crocevia di artisti italiani e internazionali, habitat pulsanti di vita e di amore anche, per la vita. Basti citare l’evento di apertura curato allo Sferisterio da Luigi De Angelis ed Emanuele Wiltch Barberio, “Lumen”: ha reso omaggio alla vitalità di persone recentemente scomparse come Flavio Nicolini, intellettuale…
Recensito incontra Luca Marinelli: dall’Accademia “Silvio d’Amico” al successo sul grande schermo
«Eccomi qua, sono venuto a vedere lo strano effetto che fa la mia faccia ai vostri occhi, e quanta gente ci sta. E se stasera si alza una lira per questa voce che dovrebbe arrivare fino all’ultima fila, oltre il buio che c’è...».“la valigia dell’attore”, Francesco De Gregori.Eppure la sera del 7 luglio, al Teatrino delle Sei Luca Ronconi di Spoleto, la situazione sembrava invertita: non era l’attore a osservare l’effetto che la sua presenza faceva agli occhi di chi era accorso lì per assistere alla premiazione che lo avrebbe visto protagonista. Lì, in quel teatrino stracolmo di gente, giovani…
La fantasia del reale: perché avete creduto ai draghi di "Game of Thrones". Intervista a Jonathan Symmonds
"Sono Jonathan Symmonds e sono il Lead Animator dei draghi nella serie tv “Game of Thrones” per Pixomondo Francoforte, in Germania. In questo momento vivo in Italia, a Monterubbiano in provincia di Fermo ma sono nato a Durban, in Sudafrica. Sono cresciuto in una piccola fattoria dello Zimbabwe dove ho frequentato il college, fino a quando nel 2001 non ho deciso di sfruttare le abilità apprese e trasferirmi in UK. Ho svolto diversi lavori per potermi pagare l’università dove mi sono laureato a pieni voti e non molto tempo dopo ho iniziato a lavorare in alcune grandi compagnie di effetti speciali…
Le voci del Milite Ignoto. Dialogo con Mario Perrotta
"Milite ignoto" racconta di unione nazionale durante il primo conflitto mondiale che fu anche l'ultimo a coinvolgere direttamente ogni soggetto. Fu, cioè, combattuto da individui che impiegarono il sangue del loro corpo e che non sono stati annoverati tra gli ingranaggi di una macchina storica di bombe e proiettili sterminatori. In questo unirsi politico e affettivo vi è però una nota di discordia, la percezione dell'altro apre la consapevolezza alla presenza di realtà differenti e alla difficoltà relazionale tra esse.“Il progetto compone un dittico insieme con "Prima Guerra" per ragionare sul senso del combattimento, un'occasione per portare a termine un percorso…
Pagina 25 di 31

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Recensito su Twitter

Digital COM