Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 699

Cinema

Il potere allo spettatore: cosa abbiamo imparato dai Golden Globes 2019
Alla Hollywood Foreign Press Association piace la musica. Questo è quanto si desume analizzando i vincitori della 76.esima edizione dei Golden Globes targati 2019. Non si spiegherebbero altrimenti i trionfi – alquanto discutibili – di certi titoli su altri più meritevoli. La voglia di esularsi dalla realtà, di staccare quella spina che ci lega a una quotidianità roboante e a volte troppo spesso veloce per poterla cogliere e apprezzare, ha influenzato le scelte degli spettatori in sala e con essi anche quelle di coloro che hanno decretato la vittoria di film come “Bohemian Rhapsody” e “Green Book” nelle categorie più…
Capri-Revolution: la rivoluzione intimista secondo Mario Martone
Ci sono tanti modi per compiere una rivoluzione: con armi, slogan, urla, fiori posti all’interno di cannoni, o bandiere lasciate svolazzare verso il cielo. Per fare una rivoluzione ci vogliono soprattutto due fazioni contrastanti e opposte sul piano ideologico, politico, culturale pronte a fronteggiarsi e scontrarsi. Quella della capraia Lucia sull’isola di Capri nel 1914 è una rivoluzione intimista e interna al proprio mondo; un manifesto dispiegato contro l’ottusità di un universo chiuso, povero, paternalistico e maschilista. Quella di “Capri-Revolution” di Mario Martone (presentato in concorso alla scorsa edizione della Mostra del cinema di Venezia) è una lotta innescata dall’arrivo…
“Zitta!” il lungometraggio presentato allo spazio Alfieri di Firenze sul delicato tema della violenza sulle donne
Parlare del tema violenza sulle donne è addentrarsi in un mondo fatto prima di tutto di brutalità, prepotenza e soprusi; la prevaricazione può assumere forme e intensità diverse, ma non esiste una violenza di Serie A ed una di Serie B, ogni gesto che lede il rispetto della persona e i diritti delle donne rientra in quella che più volte è stata definita “piaga sociale”. Il lungometraggio ad episodi “Zitta!”, nato dall’idea del regista Massimiliano Boldrini e presentato nell’ambito del Festival dei Diritti e in occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle donne, permette di riflettere su molti aspetti…
Cinema e biopic: rivivere la vita di uomini straordinari
Perché andiamo al cinema? Una bibliografia immensa ha provato a rispondere a tale quesito. Ci piace andare al cinema essenzialmente per ritrovare in quelle storie narrate elementi combacianti con la nostra realtà personale, oppure caratteri totalmente opposti e per questo capaci di espiare un nostro dolore o esorcizzare le nostre paure. Entriamo nella sala buia di un cinema come se rientrassimo nel grembo materno, uscendovi rinati dopo una gestazione di novanta o più minuti. Con lo sguardo rivolto verso l’alto viviamo vite diverse, pur restando noi stessi. Siamo uno, nessuno e centomila. siamo ora una ragazza adolescente incinta, adesso un…
The last dreamer: in ricordo di Bernardo Bertolucci
La notizia giunge improvvisa, come i colpi di fucile che colpiscono il partigiano in Novecento. Lunedì 26 novembre 2018 è venuto a mancare uno degli ultimi grandi del cinema italiano: Bernardo Bertolucci. Ogni parola risulta vana dinnanzi alla grandezza di questo autore, troppo spesso criticato e sottovalutato da una nazione come quella italiana che lui stesso ha saputo paradossalmente raccontare così bene, così onestamente. Intellettuale, visionario, ribelle; sono tanti, troppi e forse inutili gli aggettivi con cui si possono ricordare Bertolucci, la cui carriera è iniziata come assistente alla regia di Pierpaolo Pasolini. Perché lui era questo e molto altro.…
Paolo Virzì: atlante sentimentale di luoghi e cinema
In principio fu Livorno, poi Roma, addirittura la Old Route 1, destinazione Key West. Tanti e diversi sono i luoghi attraversati dai personaggi di Paolo Virzì; uomini e donne ordinari, con storie fatte di amori e tragedie personali sempre degne di essere raccontate. Personaggi che si muovono con fare sicuro, che conoscono la città perché parte di loro. Un universo ambientale che a sua volta riflette le idiosincrasie e gli umori lì vissuti, modellandosi e lasciandosi modellare dalle urla, gli abbracci, le lacrime che li abitano. I luoghi in Paolo Virzì non sono mai solo e soltanto semplici scenari; sono…
La diseducazione di Cameron Post: quando amare vuol dire sparire
“Educare”: in generale, promuovere con l’insegnamento e con l’esempio lo sviluppo delle facoltà intellettuali, estetiche, e delle qualità morali di una persona, spec. di giovane età; o altrimenti “Sviluppare e affinare le attitudini e la sensibilità (in modo assoluto o dirigendole verso un fine determinato)”. Educare significa dunque assumere la singolarità di una persona per poi affiancarla nel suo cammino di vita, così da indicarle la via esatta da prendere, e i passi giusti da compiere. Sono assunti a noi scontati, ma è dinnanzi a storie come quelle portate sullo schermo da Desiree Akhavan e il suo “La diseducazione di…

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Colori e sapori

Recensito su Twitter

Digital COM