Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

Cinema

Hellboy Day: i 25 anni del Diavolo Rosso di Mike Mignola
1994. La Dark Horse Comics pubblica Hellboy #1 The Seed of distruction (Il seme della distruzione): è l’inizio di una lunga avventura per il personaggio creato da Mike Mignola.La storia di Hellboy prende avvio il 23 dicembre del 1944, quando la divisione nazista della Anherbe, con il malvagio stregone russo Rasputin, cerca di evocare un’orda di demoni infernali e scatenare l’apocalisse (“Progetto Ragnarok”). Le truppe americane, guidate dal professor Trevor Bruttenholm sventano il piano, ma trovano un bambino dall’aspetto infernale: pelle rossa, lunga coda, corna e una mano ipertrofica. Adottato dal professor Bruttenholm e chiamato Hellboy, il piccolo demone crescerà…
“Scappo a casa”, l’esordio solista di Aldo Baglio delude le aspettative
Tra la fine degli anni Novanta e i primissimi anni Duemila il trio comico Aldo, Giovanni e Giacomo visse un periodo particolarmente prolifico e di grande popolarità, inanellando una serie di film di successo che toccarono l’apice con Chiedimi se sono felice, il loro lungometraggio più ambizioso, riuscito e compatto. Negli anni seguenti i tre hanno continuato a dedicarsi al cinema con opere dal valore sempre più modesto, prive di freschezza e della giusta ispirazione, accolte dal pubblico in un modo via via più freddo e distaccato. Non stupisce quindi che, dopo tante esitazioni, sia infine arrivato il primo lavoro…
"Ricordi?": il secondo lungometraggio di Valerio Mieli con Luca Marinelli
A dieci anni dall'esordio con 'Dieci inverni', Valerio Mieli presenta il suo secondo lungometraggio 'Ricordi?' con protagonisti Luca Marinelli e Lidia Caridi. Il film segue i pensieri, le sensazioni, di un Lui e di una Lei che ripercorrono la loro storia d'amore esclusivamente in soggettiva. I ricordi, spesso falsati dai loro stati d'animo, dal tempo e dai punti di vista differenti, narrano di stessi avvenimenti seguendo una linea diversa. "Le cose sono belle perché finiscono" afferma Lei. "No, sono meno belle perché ci angosciamo che finiranno" ribatte Lui. La narrazione si sviluppa come la stesura di un diario scritto a…
Dal 20 marzo nei cinema "Il professore e il pazzo": Mel Gibson e Sean Penn per la prima volta insieme sullo schermo
Un uomo rincorre con la pistola un’ombra che fugge disperata tra le strade scure di una Londra ottocentesca, accorgendosi tardi, quando l’altro è già a terra agonizzante tra le braccia della moglie, che è l’uomo sbagliato e che la sua è solo un’ossessione psicotica.In questo modo, dando immagini al racconto dell’avvocato difensore dell’omicidio, il regista P. B. Sherman, con "Il professore e il pazzo", trasforma immediatamente lo spettatore cinematografico nello spettatore di quel processo e di un evento storico-culturale realmente accaduto.Si tratta della creazione dell’Oxford English Dictionary portata avanti dallo studioso James Murray con la determinante collaborazione di quello stesso…
Jean Renoir e i maestri del realismo poetico. L’ossimoro del realismo poetico in rassegna a Palazzo delle Esposizioni
Si è appena conclusa la rassegna cinematografica Jean Renoir e i maestri del realismo poetico a cura di Azienda Speciale Palaexpo, Centro Sperimentale di Cinematografia - Cineteca Nazionale, Institut français Italia, La Farfalla sul Mirino, tenutasi nella piccola sala Cinema di Palazzo delle Esposizioni dal 9 febbraio al 17 marzo 2019. Grazie anche a: Fondazione Cineteca di Bologna, Museo del Cinema di Torino, Tamasa Distribution, UCLA Film & Television Archive, British Film Institute, Beta Film, Park Circus, Gaumont, Pathé International, TF1 Studio, Films du Jeudi, Cinexport. Proiezioni in pellicola 35 mm e lingua originale.La rassegna dedicata a Jean Renoir si…
Peterloo testimone dei tempi: alla Casa del Cinema Mike Leigh presenta il suo film storico nell'era dei populismi e delle crisi democratiche
ROMA - “Mi auguro che questo film desti delle preoccupazioni per la democrazia, ma non metta in discussione i suoi capisaldi”. Con quest’auspicio il regista inglese Mike Leigh presenta la sua ultima opera, Peterloo, alla stampa italiana durante la conferenza tenutasi lunedì 18 marzo presso la Casa del Cinema di Roma. Una dichiarazione di speranza, ma anche di legittimo timore da chi ha riversato dispendiose energie fisiche, artistiche e intellettuali per un affresco storico-epico riguardante il sanguinoso episodio di St. Peters’s Fields, avvenuto a Manchester nell’agosto del 1819, tra i più cruenti e tristemente noti della storia britannica: un vilipendio…
Dal 21 marzo una serata cinematografica al gusto menta con "Peppermint - L'angelo della vendetta"
Cosa faremmo se subissimo una perdita inimmaginabile e ci trovassimo in un sistema marcio e corrotto? Questa è la domanda principale che solleva Peppermint – L’angelo della vendetta, un film di Pierre Morel con Jennifer Garner nei panni della protagonista. La pellicola - in uscita nelle sale italiane il 21 marzo - racconta di Riley North (Jennifer Garner), una moglie felice e una madre modello, che assiste impotente all’omicidio del marito Chris North (Jeff Hephner) e della figlia Carly per mano di alcuni trafficanti. Gli autori del brutale omicidio vengono catturati ma durante il processo, nonostante la testimonianza della donna,…

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Recensito su Twitter

Digital COM