Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 615

Digital COM

I libri di Harry Potter ora disponibili in esclusiva su iBooks per iPhone, iPad e iPod touch
Apple ha annunciato oggi che le edizioni ‘enhanced’ di tutti i sette libri della serie Harry Potter di J.K. Rowling sono ora disponibili in esclusiva sull’iBooks Store per gli utenti di iPhone, iPad, iPod touch e Mac nel mondo. I clienti possono scaricare i singoli libri con testo originale integrale, animazioni interattive ed elaborate illustrazioni, che daranno vita in modo unico alle avvincenti storie della saga. Durante il loro viaggio letterario, i fan di Harry Potter troveranno inoltre annotazioni della stessa autrice.“Sono emozionata di vedere i libri di Harry Potter in questa bellissima versione digitale per iBooks; le illustrazioni e…
Archiviare offline o archiviare online: le “cloud” indipendenti
Ognuno gestisce i suoi file come meglio crede e questo è un dato di fatto. L’archiviazione dei contenuti e dei documenti consigliabile però è oramai ibrida. Passata da una sola archiviazione fisica su supporti “offline”, a una più virtuale online, non si avvale di una sola possibilità di soluzione. Specialmente dopo l’avvento di servizi “cloud” (letteralmente: nuvola) che, proposti soprattutto da alcuni big dell’informatica, offrono anche gratuitamente dello spazio dove poter archiviare i propri file tramite internet.
Dopo aver trattato di soluzioni di archiviazione “cloud” per così dire “indipendenti”, quello che l’industria dell’informatica offre sono solitamente servizi altamente integrati e funzionali all’attività che l’utente ha con i terminali o i sistemi operativi forniti da una determinata casa (Microsoft, Apple, Google ad esempio).L’integrazione e la sinergia che raggiungono con questi sistemi ne fanno servizi che entrano in simbiosi con i sistemi proprietari nonostante talvolta sia la capacità in GB quella che scarseggia.Due, a esempio, sono UbuntuOne e iCloud, legati, rispettivamente, ai terminali con sistemi operativi open source “Ubuntu” e a quelli di casa Apple.Il profilo gratuito offerto inizialmente…
Pagina 12 di 12

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Colori e sapori

Recensito su Twitter

#musica @danielecelona in #abissitascabili: un album/fumetto per i supereroi del nuovo millennio Giorgia Groccia https://t.co/FRbaVw7KVO

Digital COM