Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

Digital COM

Il floppy disk è vivo e lotta insieme a noi: negli Usa controlla le testate nucleari
Cosa resterà degli anni Ottanta? Oltre agli anni veri di pubblicità e a quelli allegri e depressi di follia e lucidità, s’intende. Bene, la sconcertante risposta è il floppy disk. Non in senso ironico, estetico, distaccato o post-moderno. Non come icona sulle t-shirt da comprare on-line per dimostrare che si può essere nostalgici dell’era Windows ’98 anche se si è nati nel 2000. Neanche come orecchino in pasta fimo da portare rigorosamente spaiato una volta acquistato sulle bancarelle di qualche mercatino indie insieme alla borsa formato vinile, alla riproduzione non troppo credibile di un Casio e al portamonete di Doraemon.Il…
Presentato il primo Business Lab italiano di Ericsson
Ericsson presenta il suo primo Business Lab italiano per lo sviluppo dell’ecosistema dell’Internet of Things, che si terrà all’interno del campus Ericsson di Roma, a sostegno della creazione di servizi, verifica di dispositivi e definizione di modelli di business per l’IoT.I Business Lab consentono così ad industrie, sviluppatori e start up di esplorare, testare ed implementare prototipi e soluzioni IoT innovative, mentre i laboratori sono una combinazione unica nel loro genere di piattaforme, servizi e dispositivi, in grado di velocizzare la realizzazione della Networked Society.Il Business Lab italiano è stato presentato durante il roadshow internazionale “Let’s turn ideas into realities”…
Dal palinsesto all’on demand: come la tecnologia ha cambiato la tv
Sul finire del 2015, in Italia, l’avvento della piattaforma californiana Netflix ha riportato al centro del dibattito metamediatico la fondamentale questione del passaggio dalla tv di palinsesto alla tv on demand. La società americana, che a ragionevoli costi riesce a divulgare contenuti streaming in 190 paesi del mondo, si innesta in realtà su di un territorio – quello italiano – che, se ben poco propenso al cambiamento, ha comunque già da qualche anno fatto esperienza di piattaforme televisive on line e di canali tematici, il cui successo appare ormai inconfutabile.Sebbene le reti generaliste si siano mostrate poco propositive e coraggiose,…
Pagina 9 di 12

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Recensito su Twitter

Digital COM