Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 756

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 765

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 617

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 766

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 755

“Artisti d’Italia”, la contemporaneità in mostra alla Villa Reale di Monza

Ancora una volta la Villa Reale di Monza apre le porte all’arte ospitando ben 200 opere tra pittura, scultura e fotografia. Una mostra, quella curata da Vittorio Sgarbi, che vedrà protagoniste le opere di più di 100 artisti dello scenario contemporaneo. Sarà una grande mostra degli artisti contemporanei, pensata per loro, concepita per loro e resa possibile da loro – dichiara il noto critico e curatore ferrarese.
Legata al progetto culturale “I Mille di Sgarbi” - da un’idea dell’Associazione Lo Stato dell’Arte - la mostra si rivela un vero e proprio dialogo tra arte e architettura; tra antico e moderno. Giunti al terzo piano - dal quale è possibile godere di una spettacolare visuale sui giardini della Reggia - ci si trova, così, immersi in un viaggio lungo la storia dell’arte contemporanea in Italia grazie al contributo di artisti nazionali ed internazionali dove memoria, storia, immaginazione e mito si intrecciano.
Nelle opere esposte ciò che emerge è la forte personalità di ogni artista, capace di ripensare costantemente se stesso e il mondo che lo circonda. L’artista anticipa qualcosa che poi tutti sentiranno: i suoi occhi diventano i nostri, e noi vediamo la realtà come non l’abbiamo vista prima. Gli artisti sommi, nella pittura come in tutte le arti e nell’applicazione del pensiero in genere, sono rivoluzionari: studiata, approfondita e posseduta la grande lezione del passato, essi la interpretano sconvolgendola. – dichiara ancora una volta Sgarbi. Un cammino, pertanto, durante il quale ogni tappa (l’opera) rivela un intrinseco dualismo tra realtà e sogno; tra esteriorità ed interiorità dando vita ad esiti artistici ineguagliabili.

Fabio AccorràFranco Alessandroni, Algarco, Alle Tattoo, Donato Jr Angelosante, Franco Ariano, Bruno Azzini, Cecilia Baldoni (Margotz), Simone Bergamaschi, Monia Biscioni. E ancora: Noemi Piaggesi, Nicola Pica, Daria Picardi, Alessandro Pintus, Monica Pizzo, Manuela Quarella, Raf, Lucia Reggiani, Morgana Rovano Scavarda, Stefano Roselli, Eleonora Russo. Questi, solo alcuni dei nomi che danno volto ad un inesauribile esplorare i confini del fare arte. “Artisti d’Italia”, in mostra fino al 25 aprile 2022.

Annagrazia Marchionni  22/03/2022

La Videoarte di Viola in un’esposizione unica al Palazzo Bonaparte di Roma

La nuova mostra BILL VIOLA. Icons of Light, dedicata al rivoluzionario videoartista statunitense di fama mondiale, è stata inaugurata il 5 marzo e sarà aperta al pubblico sino al 26 giugno presso lo storico Palazzo Bonaparte nel cuore di Roma. Prodotta ed organizzata da Arthemisia con la collaborazione del Bill Viola Studio, l’esposizione è curata da Kira Petrov, moglie dell’artista e direttrice esecutiva dello stesso Studio, che propone un percorso attraverso quindici opere che ripercorrono la carriera di Viola dagli anni Settanta sino alle installazioni più recenti.
I lavori esposti dialogano, in un modo unico, con lo spazio delle sale che li ospitano, rileggendolo in una prospettiva nuova e venendo a loro volta reinterpretati nelle dimensioni e nella portata visiva. Lo spettatore viene, così, posto profondamente al centro d’intense atmosfere intime che lo spingono ad avere una connessione non solo visuale ma anche spirituale con l’opera d’arte. Partendo da The Reflecting Pool (1977-1979), passando da The Greeting (1995) per arrivare alla serie Martyrs (2014), il pubblico può immergersi in alcune delle creazioni più famose e fondamentali del ricercatore newyorkese, riproposte qui per poter meglio raccontare l’evoluzione dell’estetica e della ricerca del loro creatore.
Un perdersi fra i volti, i corpi, gli elementi naturali, la luce, lo spazio e le emozioni che vivono in questo corpus artistico, segnato dall’incredibile riflessione sulla contemporaneità, sull’Arte e sul mezzo tecnico, che da sempre accompagnano la ricerca dell’autore nordamericano. Un viaggio dove il tempo si sospende intorno allo spettatore, in cui, nelle parole della Petrov, “il momento diventa eternità”.

Gustavo Dabove  16/03/2022

Microsoft annuncia il nuovo Work Trend Index  e nuove funzionalità  per potenziare miliardi di lavoratori da remoto

Microsoft ha rilasciato un’edizione speciale del Work Trend Index, “Technology Can Help Unlock a New Future for Frontline Workers" (La tecnologia può aiutare a creare un nuovo futuro per i lavoratori in prima linea) e ha annunciato nuove funzionalità all’interno di Microsoft Teams e Microsoft Viva, progettate per aiutare proprio questa categoria di lavoratori.
Sono infatti oltre  2 miliardi i lavoratori in prima linea in tutto il mondo:  l'80% della forza lavoro globale  impiegati dall'88% delle aziende. Sempre più spesso, le aziende investono in strumenti digitali per questa categoria di professionisti con l’obiettivo di modernizzare i flussi di lavoro, migliorare le prestazioni, la cultura e la comunicazione sul posto di lavoro. In questo scenario, da marzo 2020, Microsoft ha assistito a una crescita del 400% nell'uso mensile della sua piattaforma di collaborazione e comunicazione Teams tra i lavoratori di prima linea.
Il Work Trend Index rivela alcune evidenze chiave che hanno un impatto su quasi tutti i segmenti della forza lavoro:

  • la valorizzazione e la cura dei talenti è la nuova “valuta” dei lavoratori in prima linea: il 76% dei professionisti si sente legato agli altri, ma oltre il 60% sostiene che la propria azienda dovrebbe dare maggiore priorità alla cultura aziendale e alla comunicazione dall'alto. Inoltre, il 51% dei lavoratori in prima linea in posizioni non manageriali non si sente valorizzato come dipendente.
  • I lavoratori in prima linea sono a un punto di inflessione nelle loro scelte professionali: nel contesto del cosiddetto “Great Reshuffle”, questi professionisti citano tra i fattori che li porterebbero a considerare un cambio di lavoro, una migliore retribuzione, un maggiore equilibrio tra vita privata e professionale e la flessibilità.
  • L'ottimismo per la tecnologia è alto: il 63% dei lavoratori in prima linea è entusiasta delle opportunità di lavoro che il digitale sta creando e la tecnologia è al terzo posto nella lista dei fattori che i lavoratori pensano possano aiutare a ridurre lo stress sul posto di lavoro.
  • C'è un’opportunità di colmare il divario tecnologico e formativo: il 46% dei lavoratori in prima linea percepisce la pressione di adattarsi alle nuove tecnologie o teme di perdere il lavoro - ma il 55% dice di aver dovuto imparare a utilizzare nuove tecnologie senza una formazione formale o esercitazioni pratiche.

Per rispondere a queste esigenze e aiutare le organizzazioni che hanno professionisti di prima linea tra la propria forza lavoro, Microsoft introduce nuove offerte congiunte con i partner del settore, nonché funzionalità specificamente progettate per supportare questa categoria su Teams e Viva, la piattaforma di Microsoft per l’esperienza dei dipendenti introdotta all'inizio del 2021.

  • Microsoft sta rafforzando la relazione strategica con Zebra Technologies, leader mondiale nelle soluzioni digitali innovative, tra cui software e hardware come computer mobile Android per la forza lavoro in prima linea. Le due aziende stanno abilitando l'applicazione Teams Walkie Talkie su una vasta gamma di computer portatili Zebra, compreso un pulsante push-to-talk (PTT) per accedere alle funzionalità di Teams Walkie Talkie sui dispositivi Zebra. Inoltre, Teams Walkie Talkie PTT digitale è ora disponibile su tutti i dispositivi mobili iOS oltre che Android.
  • Microsoft sta migliorando l'integrazione di Teams con Zebra Reflexis™, che collega le soluzioni Reflexis Workforce Management con l'applicazione Shifts in Teams. Questa nuova integrazione semplifica la programmazione dei turni e le richieste di ferie in Teams, rendendole facili da approvare per i manager. 
  • Le code programmate per gli appuntamenti virtuali sono ora disponibili in Teams, offrendo la possibilità di visualizzare in un'unica sezione aggiornamenti in tempo reale sui tempi di attesa, eventuali appuntamenti mancati e ritardi del personale per creare un'esperienza trasparente e senza stress per clienti e pazienti.
  • L'app Viva Connections in Microsoft Teams collega i lavoratori in prima linea a informazioni relative alla cultura aziendale, alle notizie più rilevanti, a risorse e strumenti utili, includendo questi elementi nel flusso di lavoro. Le integrazioni con partner strategici come Workday ed Espressive rendono più facile l'accesso a risorse cruciali e raccolgono in un'unica interfaccia funzionalità come il libro paga e le risorse HR.
  • L'app Viva Learning consente ai dipendenti in prima linea di scoprire, condividere e monitorare i contenuti per la formazione direttamente da Microsoft Teams - rendendo più facile per l'intera forza lavoro di un'azienda rimanere aggiornata sui training richiesti o consigliati. Nuovi aggiornamenti rendono più facile assegnare percorsi di formazione direttamente da soluzioni partner come SAP SuccessFactors, Cornerstone OnDemand e Saba Cloud. E le partnership con fornitori di training come EdCast e OpenSesame abilitano una vasta libreria di contenuti per aiutare i lavoratori in prima linea ad aggiornarsi e formarsi con contenuti pertinenti nel flusso di lavoro.
  • Per l'IT, una migliore gestione dei dispositivi aiuta a garantirne la sicurezza.

"Non è un segreto che la pandemia abbia rimodellato il modo di lavorare per tutti, e a un ritmo più veloce di quanto abbiamo mai visto", ha commentato Emma Williams, Corporate Vice President di Microsoft. "Responsabilizzare i lavoratori in prima linea rimane essenziale per la trasformazione digitale. Insieme ai nostri partner, stiamo dotando i lavoratori di strumenti che permettono loro di rimanere connessi con il loro team e il management aziendale e, al contempo, rimanere concentrati sul cliente che hanno di fronte o sul lavoro da svolgere. Se fatto bene, crediamo che la tecnologia possa modernizzare i flussi di lavoro e migliorare la produttività, la cultura aziendale e la comunicazione".

Inoltre, dal 1° febbraio, sarà disponibile su larga scala Microsoft Cloud for Retail, piattaforma in grado di accelerare la crescita del business fornendo soluzioni affidabili per il settore del retail che si integrano con i sistemi esistenti delle aziende del settore. Partendo con l'unificazione di diverse fonti di dati lungo tutto il percorso di acquisto end-to-end, Microsoft Cloud for Retail consente alle aziende del retail di massimizzare il valore dei loro dati, offrendo una visione olistica del consumatore. Una volta collegati, i dati e l'IA consentono di capire meglio i comportamenti dei consumatori e migliorarne l’esperienza di acquisto. Grazie all’implementazione di Microsoft Cloud for Retail le aziende del settore potranno, inoltre, identificare e connettere le informazioni lungo tutta la supply chain estesa riuscendo così ad individuare eventuali problematiche e ottimizzare al tempo stesso le performance in ottica di sostenibilità. La soluzione include anche le funzionalità Teams e Viva annunciate oggi, che hanno come obiettivo quello di supportare ulteriormente i collaboratori degli store.

U.s.  12/01/2022

Pagina 2 di 123

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Sentieri dell'arte

Digital COM