Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 620

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 615

Cinema

55esima edizione del Globo d'Oro: la stampa estera ci guarda
29 film italiani, 21 cortometraggi e oltre 80 documentari, queste le cifre dei prodotti che tre giurie ben distinte hanno valutato.La stagione cinematografica 2014/2015 presa in esame si era conclusa all'Associazione della Stampa Estera in Italia con tre appuntamenti in maggio che avevano visto la presenza dei film del tridente italiano presente a Cannes (Moretti, Sorrentino e Garrone) accompagnati dagli stessi registi.Corona finale della stagione, l'assegnazione, da parte della stessa Associazione, del Globo d'Oro 2015 il 16 giugno a Palazzo Farnese.I circa 30 soci che si sono occupati della valutazione della sezione film, hanno premiato come miglior pellicola "Il giovane…
Munzi trionfa ai David di Donatello 2015
Il critico giornalista Mario Sesti di lui un giorno disse: “si farà”. E alla fine si è fatto per davvero Francesco Munzi che con “Anime nere” ha portato a casa ben nove statuette dei David: miglior film, regia, sceneggiatura, produttore, fotografia, montaggio, canzone originale, colonna sonora e fonico in presa diretta. Il giovane regista, che ha messo a nudo con questo film la malavita dell’Aspromonte, si è mostrato durante la cerimonia visibilmente emozionato, quasi imbarazzato da cotanto successo. Commosso, ha ringraziato fra gli altri (in quella che si potrebbe definire come una pausa tra le continue ascese e discese dal…
Cannes e Dintorni: "The Here After", "Les Cowboys", "A Perfect Day"
I primi film visti nella rassegna "Cannes e dintorni", provenienti dalla sezione Quinzaine des Réalisateurs, lasciano delle perplessità.Nello svedese "The Here After" del regista Magnus von Horn un adolescente esce dal riformatorio dopo aver commesso un crimine terribile ma farà grandissima fatica a reintegrarsi a scuola e tra le mura domestiche. Giuste le dinamiche psicologiche, grande cura dei dettagli: la freddezza della macchina da presa impedisce, però, di empatizzare completamente con il protagonista e finisce per non coinvolgere mai veramente lo spettatore. Il risultato è una pellicola impeccabile ma priva di emozione. Proprio una storia del genere avrebbe meritato, invece,…
“Hrútar (Rams)”: la lotta per la sopravvivenza di un'insolita famiglia
Premio “Un Certain Regard” al Festival di Cannes 2015Regia: Grímur HákonarsonInterpreti: Sigurdur Sigurjónsson, Theodór Júlíusson, Charlotte Bøving Uscita: presentato durante la rassegna “Le vie del cinema da Cannes a Roma” Appare evidente, sin da subito, l'innegabile forza espressiva e sobrietà di sguardo del cinema islandese, e il rapporto privilegiato che esso detiene con il mondo della natura e le forme di vita che la popolano. Al punto che Gummi, uno dei protagonisti di “Rams”, imita l'abbaio con una precisione tale da renderlo indistinguibile dal verso reale di un cane. Lui e Kiddi, suo fratello, sono due allevatori di montoni d'alto…
Claudio Bisio nel primo incontro del TaorminaFilmFest
Claudio Bisio apre gli incontri del Festival nella sezione Campus. A rompere il ghiaccio una clip di “Manuale d’amore 2 (capitoli successivi)” il video più cliccato su youtube con il cast dei veterani: Verdone, Bellucci, Scamarcio, Volo, Rubini, Albanese e Bisio nei panni di speaker radiofonico esperto d’amore. L’attore milanese (d’adozione) è un’esplosione di comicità e questo gli deriva dalla formazione teatrale al Piccolo Teatro di Milano (come ricorda Franco Montini durante l’intervista) da cui si è dovuto distaccare un po’ appena arrivato sul grande schermo: “I nostri bei Pirandello, Shakespeare, Brecht, ho cercato di dimenticarli per fare cinema; ho…
“Torno indietro e cambio vita”: a Taormina Raoul Bova e i Vanzina per la prima TaoClass del festival
Grande ritorno alla commedia italiana dei fratelli Carlo ed Enrico Vanzina, ieri alla conferenza stampa per il film “Torno indietro e cambio vita” presentato fuori concorso a Taormina che vede Raoul Bova e Ricky Memphis regredire a 18 anni. Protagonisti della prima TaoClass del festival Raoul Bova, Max Tortora, Paola Minaccioni e Giulia Michelini, assente dell’ultimo momento Ricky Memphis.I Vanzina esordiscono così: “Crediamo che questo possa essere uno dei film più riusciti tra quelli che abbiamo fatto negli ultimi anni visto che c’è un lato di tenerezza che fa bene al cuore e dà un senso al nostro lavoro”. Continuano…
“Torno indietro e cambio vita”: a Taormina Raoul Bova e i Vanzina per la prima TaoClass del festival
Grande ritorno alla commedia italiana dei fratelli Carlo ed Enrico Vanzina, ieri alla conferenza stampa per il film “Torno indietro e cambio vita” presentato fuori concorso a Taormina che vede Raoul Bova e Ricky Memphis regredire a 18 anni. Protagonisti della prima TaoClass del festival Raoul Bova, Max Tortora, Paola Minaccioni e Giulia Michelini, assente dell’ultimo momento Ricky Memphis.I Vanzina esordiscono così: “Crediamo che questo possa essere uno dei film più riusciti tra quelli che abbiamo fatto negli ultimi anni visto che c’è un lato di tenerezza che fa bene al cuore e dà un senso al nostro lavoro”. Continuano…

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Recensito su Twitter

Digital COM