Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

Cinema

Venezia72: Marguerite, l'esilarante commedia di Xavier Giannoli
Marguerite è una donna misteriosa, nessuno sa che aspetto abbia, se non i pochi intimi amici che assistono ai suoi concerti di beneficenza, nel castello di proprietà della donna. Vive nella Parigi dorata degli anni '20, ha la passione per l'opera lirica, gli oggetti di scena e per il kitsch. Nonostante la dedizione al canto, Marguerite coltiva un talento inesistente: gli amici del circolo non hanno mai avuto il coraggio di dirle quanto sia irrimediabilmente stonata.L'ignominiosa verità, troppo a lungo taciuta, rischia però di essere svelata il giorno in cui la donna decide di esporsi al grande pubblico. Complice un…
Venezia72: un magistrale Johnny Deep in Black Mass
Negli anni settanta Jimmy Bulger è stato uno dei criminali più amati e rispettati di Boston. John Connolly, amico d'infanzia divenuto agente dell'FBI, e il senatore Bill Bulger, fratello di Jimmy, sono stati la chiave per l'ascesa al potere del malvivente. Divenuto ben presto “informatore” della polizia, Jimmy ha potuto agire indisturbato nelle vie della città per oltre dieci anni, divenendo il più temuto boss della criminalità organizzata sino alla metà degli anni ottanta. Di fatto, questo avvenne perché la polizia federale instaurò un rapporto di mutuo soccorso con l'uomo, lasciando che l'amicizia con l'agente Connolly, disposto a tutto pur…
Venezia72, Spotlight: l'inchiesta che destabilizzò la Chiesa
Spotlight, diretto da Tom McCarthy e presente fuori concorso alla 72esima Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica, racconta la storia dell'omonimo team giornalistico investigativo del Boston Globe, vincitore del Premio Pulitzer nel 2003 per aver scoperto i meccanismi che la Chiesa Cattolica metteva in atto negli Stati Uniti per coprire i numerosi atti di molestie sessuali che venivano perpetrati ai danni di minori: anziché denunciare questi aberranti casi, la Chiesa destituiva il prete accusato dalla parrocchia, per poi insabbiare l'accaduto.Tutto inizia quando il vecchio direttore del Boston Globe va in pensione e viene sostituito da Marty Baron (Liev Schreiber), arrivato da Miami…
Venezia72, Francofonia di Sokurov: l'arte attraversa gli oceani del tempo
Aleksandr Sokurov sbarca alla 72esima Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica con "Francofonia", un'opera dalle caratteristiche squisitamente estetiche, basata sull'episodio storico che ha segnato la sopravvivenza del Louvre di Parigi durante gli anni di occupazione nazista. Il regista russo torna così a Venezia, dopo aver portato a casa, nell'edizione del 2011, il Leone d'Oro con "Faust", ultimo capitolo di una tetralogia sul potere iniziata con "Moloch" (1999) e proseguita con "Toro" (2000) e "Il Sole" (2005).Il focus narrativo di Francofonia è incentrato sulla storia di due uomini, Jacques Jaujard (Louis-Do de Lencquesaing), direttore del Louvre, e Franz Wolff-Metternich (Benjamin Utzerath), un ufficiale…
Venezia72: I Bambini dimenticati di "Beasts of no Nation"
La vita di Agu (Abraham Attah) è un'esistenza semplice, di chi vive in un villaggio cuscinetto dell'Africa nera, in cui è facile dimenticare la guerra tutt'intorno attraverso l'immaginazione e l'amore di una famiglia numerosa. Quello che Agu non coglie è la precarietà di questa pace, che può venir meno da un momento all'altro, un colpo di stato e via, le donne costrette a scappare coi bambini più piccoli e gli uomini lasciati in attesa, a fare la guardia ad un paese fantasma conteso tra i ribelli e i soldati dello stato militare. Così, in brevissimo tempo, l'esistenza spensierata e felice…
Everest: Venezia72 riparte disastrosamente dai canoni Hollywoodiani
Inizia con una caduta di stile la 72esima Mostra Internazionale di Cinematografia e il trauma è inevitabile se si precipita da una vetta così alta. La prima delusione del Festival è infatti scaturita dal film di apertura: "Everest" di Baltasar Kormàkur, trasposizione cinematografica del romanzo "Aria Sottile" di Jon Krakauer, opera che narra la disavventura accaduta ad alcuni scalatori non professionisti nel 1996 sulla vetta più alta dell'Himalaya. Il regista islandese si cimenta nell'arduo compito di portare sul grande schermo quest'agghiacciante storia vera, ponendo al centro dell'opera il tema della sfida che l'uomo lancia quotidianamente alla natura, una competizione che…
Al via la 72 Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia
Si accendono i riflettori questa sera, 2 settembre, sulla cerimonia di apertura della 72 Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia, in programma dal 2 al 12 settembre per la direzione di Alberto Barbera.Madrina del festival è l'attrice ventottenne italo-egiziana Elisa Sednaoui, mentre la presidenza della giuria è affidata al regista premio Oscar Alfonso Cuarón che guiderà, tra gli altri, lo scrittore Emmanuel Carrère, il vincitore del David di Donatello 2015 Francesco Munzi e il polacco Pawel Pawlikowski.Ad inaugurare la kermesse sarà la prima mondiale di Everest - presentato fuori concorso - diretto da Baltasar Kormákur e interpretato da Keira Knightley,…

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Recensito su Twitter

Digital COM