Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

Donatella Alamprese e Firenze alla Cumbre Mundial del Tango

Alla presenza del Presidente del Consiglio regionale Eugenio Giani, presso la Sala Gonfalone del Palazzo Pegaso della Regione Toscana, è stato presentato il progetto “Tango sin carmin” della cantante Donatella Alamprese che, per la seconda volta parteciperà a quello che oggi è considerato l’evento mondiale più prestigioso legato alla cultura del tango. donatellaLa cantante, di origini lucane, insieme alla chitarra di Marco Giacomini, andrà a rappresentare Firenze e l’Italia all’undicesima Cumbre Mundial sul palcoscenico del Teatro Kursaal di Melilla il prossimo 26 ottobre. Lo spettacolo che porterà in scena in questa occasione, racconta un tango essenziale, quello dei poeti della contemporaneità declinato soprattutto al femminile: i protagonisti di queste “storie in musica” sono uomini, ma soprattutto donne che, attraverso la musica, portano avanti le cause in cui credono, affermano se stessi e la loro natura, denunciano il male di una società e la disperazione dei sentimenti. Cantare questi temi ha permesso a poetesse come Marta Pizzo o a compositori come Saul Cosentino di trasformare il tragico in eroico, rendendo un impulso personale, una passione universale e condivisa non solo da chi si trovava effettivamente a condividere certe situazioni, ma dal mondo intero: ugualmente fragile, ugualmente disincantato. La Alamprese, con il suo stile colto e raffinato, accompagnata dalla sola chitarra acustica di Giacomini, fa rivivere le notti di Buenos Aires, le storie intime, taciute e malinconiche di quella parte più decadente della Capital Federal. 

L’esperienza di Melilla che si appresta ad arrivare è solo una delle tante esperienze in contesti internazionali perché il duo è stato protagonista di tournée in Giappone e in Sud America, ma anche negli Istituti di Cultura a Santiago del Cile, Tokyo, Osaka-Kyoto (dove, tra l’altro, nel 2015 ha tenuto il concerto “Sognando Firenze” in occasione del 50esimo anniversario del gemellaggio Firenze-Kyoto) e, ovviamente, Buenos Aires.
E quando le chiedono: cosa rappresenta per te, oggi, cantare il tango? « La musica è sempre una cura - afferma la Alamprese - non può che portare bellezza»

Laura Sciortino 19/10/2018

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Colori e sapori

Recensito su Twitter

#musica @danielecelona in #abissitascabili: un album/fumetto per i supereroi del nuovo millennio Giorgia Groccia https://t.co/FRbaVw7KVO

Digital COM