Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

Europei 2016: Bing conosce già i vincitori

La scorsa settimana Facebook chiedeva a tutti i suoi utenti: “Non vedi l’ora che inizino gli Europei 2016?”. Come il social network di Mark Zuckerberg, tutto il mondo online si sta mobilitando per un evento calcistico prestigioso come gli Europei 2016. Bing, motore di ricerca di Microsoft, ha creato i “Big Data Microsoft”, ovvero, i pronostici per tutte le partite che si svolgeranno nel prossimo mese. Oltre ad analizzare ed elaborare i possibili risultati di ogni match, Microsoft Bing racconterà, in tempo reale, con video e mappe interattive in 3D il tifo dei diversi Paesi Europei.
Sfogliando i pronostici targati Bing, notiamo che l’Italia perderà la prima partita contro il Belgio, ma batterà la Svezia e l’Irlanda. Ma da dove derivano questi risultati? Microsoft utilizza strumenti social e di ricerca per offrire dei pronostici in base alle singole squadre: è stata rivelata una precisione del 94% per i pronostici di Bing durante la Coppa del Mondo FIFA 2014.
Le previsioni sono basate su un modello statistico che considera la forza della squadra, ma anche i risultati passati per valutare i fattori che hanno contribuito alla vittoria precedente. Inoltre, si prendono in considerazione anche le attività web e i social cercando di catturare informazioni in tempo reale come infortuni, sospensioni, dibattiti e cambi di formazione.
Microsoft ha pensato in grande e ha realizzato le “Heat Map”, delle mappe interattive in 3D che catturano attraverso le attività dei fan il grado e l’intensità del tifo prima di ogni partita e dopo (i grafici vengono creati utilizzando i dati che provengono dalle ricerche sui social media, motori di ricerca, post nei forum e molto altro).
Se dovete scommettere su una squadra, date prima un’occhiata a Bing.

Matteo Illiano 12/06/2016

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Recensito su Twitter

Digital COM