Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

Fuori concorso al Festival Inventaria "Virginedda addurata": in scena la vera storia di un femminicidio accaduto a Trapani

I protagonisti di un femminicidio realmente accaduto a Trapani si confessano a Santa Rosalia e invocano, tra il sacro e il profano, la grazia dalla loro "Virginedda Addurata"

Virginedda Addurata di Giuseppina Torregrossa, con Egle Doria e Francesca Vitale, per la regia di Nicola Alberto Orofino, sarà in scena giovedì 23 maggio al Teatro Trastevere,come spettacolo teatrale fuori concorso, in occasione della nona edizione del Festival Inventaria – La festa del teatro off- che si terrà a Roma dal 21 maggio al 16 giugno. Eccezionalmente, allo spettacolo sarà presente anche l’autrice palermitana Giuseppina Torregrossa.

Per dare voce a santa Rosalia la penna di Giuseppina Torregrossa coglie spunto da un raccapricciante fatto di cronaca avvenuto recentemente a Trapani. Un marito, con la complicità della sua amante, trascina in un agguato la moglie al nono mese di gravidanza del loro quarto figlio, le spacca la testa, la cosparge di benzina e poi le dà fuoco. Le protagoniste della storia, prima che la tragedia si compia, vanno tutti supplici dalla “Santuzza”. La vittima, la madre della vittima, la figlia della vittima, l’amante del marito e alla fine anche lo stesso marito/carnefice.

I racconti, le confessioni e le invocazioni alla "Santuzza" consentono al pubblico di guardare allo specchio la natura di queste donne messe a nudo, le loro fragilità, le loro pochezze, ma anche l’appartenenza ad un sistema dove si sono smarriti i valori più semplici come il buon senso. Eppure, proprio la voce di una santa "vecchia" di 886 anni, Rosalia, si erge potente e universale: “Si deve fare molta attenzione quando si prega, perché si versano molte più lacrime per le preghiere esaudite che per quelle non accolte”. 

Nicola Alberto Orofino, regista dello spettacolo, ha tratteggiato con originalità il divino e l’umano che è in questa donna misteriosa. Un'esistenza di cui si sa pochissimo e che fu conosciuta solo dopo la morte, per il miracolo della guarigione palermitana dall’epidemia di peste che colpì la città nel 1624.
In scena due attrici, Egle Doria e Francesca Vitale, daranno voce alle donne e agli uomini, ai santi e ai fanti di una storia come tante in questo mondo.

VIRGINEDDA ADDURATA
di Giuseppina Torregrossa
con EGLE DORIA e FRANCESCA VITALE
regia NICOLA ALBERTO OROFINO
voce fuori campo FIORENZO FIORITO
direzione organizzativa RENATO LOMBARDO

INVENTARIA FESTIVAL 2019
Giovedì 23 MAGGIO 2019, ore 21:00
TEATRO TRASTEVERE
Via Jacopa De’ Settesoli, 3 - Roma

U.s. 

21/05/2019

Pubblicato in News

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Recensito su Twitter

Digital COM