Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

Le iniziative Rai per la Giornata della Memoria

Anche quest’anno, in occasione delle celebrazioni per la Giornata della Memoria, la Rai ha presentato un palinsesto dedicato al tema, in quanto la memoria e’ e deve appartenere al Paese, alle istituzioni, ai cittadini. Tutte le reti Rai, da quelle generaliste a quelle specializzate, attraverso film, approfondimenti, inserti, trasmetteranno e comunicheranno l’importanza di questa giornata e di tali tematiche. Un’offerta varia per tutta la settimana, e non solo per la giornata del 27 gennaio, con l’obiettivo di aiutare a non dimenticare.
Inoltre, la Rai ha annunciato la produzione dello speciale di animazione “La stella di Andra e Tati” , che racconta la vera storia delle sorelle Alessandra e Tatiana Bucci, sopravvissute al campo di sterminio di Auschwitz.
Un film di 30 minuti diretto da Rosalba Vitellaro e Alessandro Belli con i disegni di Annalisa Corsi, prodotto dalla Rai e Larcadarte, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, che verrà presentato in anteprima a Torino, il prossimo aprile durante il festival Cartoons On the Bay, e in seguito andrà in onda su Rai Gulp e sarà poi utilizzato come materiale didattico nelle scuole, anche in ricordo degli ottanta anni dalle leggi razziali fasciste emanate nel settembre 1938. Un documentario cartone, un lavoro unico in Europa, in cui per la prima volta le tematiche della deportazione e dell’antisemitismo sono trattate per un pubblico di bambini e ragazzi.
Le piccole Andra e Tati avevano solo 4 e 6 anni quando furono deportate ad Auschwitz- Birkenau insieme a madre, nonna, zia e cuginetto. “ Appena arrivate al campo”- racconta Tati- “ci fecero indossare vestiti usati, poi ci marchiarono con il numero che ancora oggi portiamo sul braccio e che non abbiamo mai voluto cancellare.
L’incoscienza dell’età e la simpatia di una guardiana furono elementi necessari per la loro salvezza. Le bambine vennero liberate il 27 gennaio 1945, le quali senza documenti, lontane dai loro familiari, furono portate prima a Praga, poi in Inghilterra, e ci vollero quasi due anni prima che potessero ricongiungersi con i genitori.
Questo cartone animato speciale, con le voci di Loretta Goggi, Leo Gullotta e Laura Morante, ripercorre la loro storia e si interseca con il racconto di una visita di liceali ad Auschwitz.
Un toccante gioco di piani temporali in cui passato e presenta si compenetrano,per ricordarci di non cedere mai all’odio, alla violenza, alla paura e soprattutto, di non dimenticare. Questo imperativo e’ rivolto più che mai ai ragazzi e alle nuove generazioni, che saranno il futuro e dovranno tramandare ai posteri queste terribili pagine di Storia, affinché non accadano mai più.

Maresa Palmacci 24-01-2018

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Recensito su Twitter

Digital COM