Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

"Un Capitano. Duecentomila chili sulle spalle" la vera storia di Amr Abuorezk all'Altrove Teatro Studio

Continua la stagione di prosa all’Altrove Teatro Studio. Venerdì 7, sabato 8 febbraio alle 20 e domenica 9 alle 17  in scena Un Capitano, dalla vera storia di Amr Abuorezk, testo originale di Giulia Lombezzi e Amr Abuorzek, con Matteo Palazzo. La regia è di Eleonora Gusmano, scenografia a cura di Asilo dei Lunatici con le musiche originali di Alessandro Romano.

Nell’estate del 2006, durante i mondiali di calcio, Amr A., 21 anni, decide di tentare la traversata per mare dalla Libia all’Italia. Amr è un pescatore, conosce il mare fin da quando era bambino. In Egitto guadagna assai poco e potrebbe solo pescare per tutta la vita, ma il suo spirito e la sua voglia di scoprire il mondo lo spingono inesorabilmente a tentare di andarsene come i suoi fratelli. Il viaggio inizia. Immediatamente Amr si rende conto che gli scafisti non sono adeguati a guidare la barca. Gli incidenti si sommano, la tensione cresce e il tempo scorre via senza pietà. Lui, che è sempre stato quello che gli ordini li prendeva, lui, che è sempre stato secondo e mai capitano, sceglie di prendersi la responsabilità di 144 uomini, che da massa di sconosciuti diventano la sua ciurma. All’arrivo sulla terraferma un’improbabile coincidenza calcistica lo porterà a dover scegliere ancora una volta tra l’attesa e l’azione.un capitano2

Note di regia

Ho scelto che la messa in scena di questa storia si sviluppasse attraverso l’uso di pochi simbolici oggetti scenici. Un mare di cellofan e alcuni busti e frammenti di manichini come sommersi e coperti da terra proveniente del fondo del mare; tutto intorno ad una scala, che durante la narrazione diventa ora una nave, le rotaie di un treno e quell’albero maestro su cui Amr p arrampicarsi per vedere al di là, nel tentativo di superare se stesso e le sue ambizioni.

Eleonora Gusmano

Note Biografiche:

Asilo dei Lunatici è un collettivo che nasce nel 2015 alla Biennale di Venezia da Giulia Lombezzi, drammaturga, e Eleonora Gusmano, attrice e regista. Un giorno, in un bar accanto a Giulia si era seduto Amr. Chiacchierarono del più e del meno per qualche minuto e poi dal nulla, da una frase buttata lì, Amr accennò a come si era svolto il suo viaggio. Questo racconto ci ha colpito a tal punto da far sentire anche noi ignare e impaurite di fronte al fenomeno delle migrazioni, facendo nascere però l'urgenza di raccontare. Un capitano è stato semifinalista al Premio Scenario 2016, poi vincitore del Premio Riviera dei Monologhi ed è patrocinato da Amnesty International.

Per tutte le informazioni riguardanti la Stagione 2019/2020 dell’Altrove Teatro Studio è possibile visitare il sito www.altroveteatrostudio.it

scrivere all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o contattare telefonicamente il 351/8700413.

Redazione 3/02/2020

Pubblicato in News

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Recensito su Twitter

Digital COM