Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

Scade il 15 maggio il bando per giovani coreografi promosso dall'Anghiari Dance Hub

Nove mesi di lavoro e approfondimento sul proprio percorso creativo. È questo l'obiettivo del progetto formativo che il Centro di Promozione della Danza Anghiari Dance Hub propone a giovani coreografi under 35. Un' esperienza che andrà avanti da settembre 2016 fino a giugno 2017, periodo durante il quale gli artisti selezionati avranno la possibilità di sperimentare tecniche creative confrontandosi soprattutto con diversi esperti del settore. Saranno assegnate in tutto cinque borse di studio ed ogni artista selezionato avrà la possibilità di coinvolgere, nel proprio lavoro, non più di due interpreti. Sarà data soprattutto priorità sia a progetti di gruppo che coinvolgano lo stesso coreografo, che a “soli” realizzati per uno interprete diverso dal creatore.
Il progetto, nato dalla volontà di alcuni operatori della danza per fornire strumenti utili all'approfondimento e allo sviluppo di buone idee, si fa promotore di un intento: quello di incoraggiare, prima di tutto, la realizzazione di nuovi lavori coreografici. L'intero progetto si propone di offrire un supporto non solo su quello che è il lavoro artistico, ma di affiancamento anche sul lato organizzativo, con particolare riferimento ai temi della pianificazione, promozione e distribuzione del materiale appena prodotto. L'altra materia a cui verrà dedicata particolare attenzione sarà la sensibilizzazione del pubblico: in che modo coinvolgere le diverse tipologie di spettatore? E soprattutto, quali sono gli strumenti necessari per sensibilizzare platee sempre più varie ed esigenti? Per rispondere a queste domande, l'Anghiari Dance Hub ha previsto un «audience development»; i coreografi selezionati infatti avranno la possibilità di confrontarsi con giovani di diverse fasce di età ( studenti di scuole elementari, medie e superiori) per sperimentare ed approfondire attività specifiche. Un' attività questa, che sarà utile su due fronti: da una parte mette in moto un particolare processo creativo che pensa a specifici destinatari dall'altra, di avere un feedback diretto attraverso cui valutare se migliorare o meno il lavoro presentato.
L'intera attività si dividerà in tre fasi: il primo step da settembre a novembre, il secondo da novembre a dicembre per la presentazione al pubblico dei primi studi, ultimo quello che va da gennaio fino a giugno. Quest'ultimo - e anche più intenso - momento comprenderà tutta la parte dedicata al percorso didattico quindi i seminari coreografici e tutto l'approfondimento sulla questione di progettazione e organizzazione.
Un lavoro quindi che si occupa di curare non solo la parte pratica, il cui perfezionamento è fondamentale al fine della messa in scena, ma anche dell'aspetto teorico legato soprattutto alla
drammaturgia della danza, della relazione con la luce o quella, importantissima, con la musica. Andres Morte, Guy Cools, Matteo Fargion e Gianni Staropoli, sono solo alcuni dei nomi che porteranno avanti questo lavoro formativo, gli altri verranno “svelati” in corso d'opera.
C'è tempo fino al 15 maggio per presentare la domanda di partecipazione al bando; ogni candidatura dovrà essere costituita da una serie di allegati: curriculum - di coreografo ed eventuali interpreti (non più di due)- una lettera motivazionale oltre che un documento nel quale viene chiarito il progetto proposto. Il materiale cartaceo andrà ad integrarsi ad una documentazione video (link dell'ultimo lavoro ed eventuale presentazione del nuovo progetto coreografico) che permetterà alla Commissione di avere più elementi utili alla valutazione, quindi all'assegnazione delle borse di studio. Ulteriore prerogativa per aver accesso alla selezione è la conoscenza della lingua inglese.
L'Anghiari Dance Hub vuole sostenere ed incentivare la creatività delle nuove generazioni di coreografi. Questa è una grande opportunità per chi ha una buona idea... “nel cassetto”.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare la Direttrice Artistica Gerarda Ventura, scrivendo una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o Alessandra Stanghini a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Laura Sciortino 24/04/2016

Pubblicato in News

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Recensito su Twitter

Digital COM