Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

"L'attimo fuggente": torna l'adattamento teatrale del capolavoro di Peter Weir

Siete pronti a risentire "O capitano, mio capitano"? Ebbene, in occasione dei dieci anni di attività della STM (Scuola Teatro Musicale) torna a teatro “L’attimo fuggente, trasposizione teatrale del film di Peter Weir con Robin Williams protagonista. Lo spettacolo sarà in scena al Teatro Franco Parenti dal 3 al 7 maggio e a Roma alla Sala Umberto dal 9 al 14 maggio 2023.
A recitare nei panni del professor Keating, interpretato magistralmente da Williams nella pellicola, sarà l’attore padovano classe 1979 Luca Bastianello, conosciuto per aver interpretato Charlie Babbit nell’adattamento teatrale del cult cinematografico “Rain Man”. Mentre a vestire il ruolo di Neil Perry – l’ottimo Robert Sean Leonard nel lungometraggio – sarà Nicolò Bertonelli, protagonista anche di “Tick, Tick… BOOM!” a teatro e di “Braccialetti Rossi” in televisione.
La regia è affidata invece a Marco Iacomelli con la regia associata di Costanza Filaroni. Il primo è noto per aver fondato la STM nonché per essere stato regista associato di spettacoli di successo come “Grease” e “Frankestein Junior”, la seconda invece ha riportato sul palco la nuova versione di “Rent”, basata sull’opera “La Bohème” di Giacomo Puccini.
Sul suo prossimo lavoro Iacomelli ha sottolineato: «L’Attimo Fuggente è una storia d’Amore. Amore per la poesia, per il libero pensiero, per la vita. Quell’Amore che ci fa aiutare il prossimo a eccellere, non secondo i dettami sociali strutturati e imposti ma seguendo le proprie passioni, pulsioni, slanci magnifici e talvolta irrazionali. Seguendo quegli Yawp che spingono un uomo a lottare per conquistare la donna amata, a compiere imprese per raggiungere i tetti del mondo, a combattere per la giustizia con la non violenza».
La Scuola Teatro Musicale è diventata ormai una realtà concreta per tutti i giovani attori che vogliono cimentarsi in questo mondo difficile chiamato “spettacolo”, visto che portare in scena un capolavoro cinematografico scritto dal Premio Oscar Tom Schulman è un’operazione che deve per forza avvalersi di un cast talentuoso. Teniamo d’occhio quindi questi ragazzi che ci riserveranno delle sorprese, sperando possibilmente nell’immediato futuro.

Isac Jacky Debach  02/05/2023

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Sentieri dell'arte

Digital COM