Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

“Festival Scena Natura 2023”: l’estate bolognese è un viaggio nelle arti e nel verde

È al Fienile Fluò che l’8 giugno prenderà il via la sesta edizione della rassegna estiva sospesa tra arte e natura: fino al 21 settembre 2023 con Scena Natura - Dialogo tra le arti e il verde sarà possibile seguire oltre 40 appuntamenti e spettacoli di teatro, danza, musica e performance immersive. Curato dall’associazione culturale Crexida/Anima Fluò, fondata vent’anni fa da Angelica Zanardi – attrice, regista e autrice – l’evento persegue la sua vocazione all’insegna dell’ambiente, facendosi promotore di linguaggi contemporanei in grado di instaurare dialoghi con il mondo naturale, inteso come fonte di ispirazione ma anche elemento performativo. Sfondo mozzafiato dei luoghi del Festival, i calanchi dei colli bolognesi, complici di una magica atmosfera di creatività.
Varie e innovative le proposte per ogni ambito artistico, a partire dal teatro: la compagnia Crexida/Anima Fluò porterà in scena in prima nazionale di TZA/TZI/KI - Ricette per esploratori dell’anima, lavoro originale che ripercorre le narrazioni più o meno mitiche ricollegabili agli ingredienti culinari. Irresistibile la parentesi William Shakespeare’s half time job con Marco Di Costanzo, che leggerà le carte agli avventori lasciandosi guidare dai testi del drammaturgo inglese. L’ampia rassegna musicale spazierà tra i vari generi, dal folk – con la cantautrice modenese Her Skin - fino ad arrivare ad Awa Fall, voce sensazionale della Reggae/World Music. Intenso il programma coreutico, che oltre a ospitare i coreografi internazionali Jeremy Nelson e Luis Lara Malvacías (presenti con il Co-Lab international dance project) ospiterà un’ampia riflessione sul rapporto tra corpo e paesaggio, di cui è esempio eloquente il lavoro di Giulia Chiarantini T R A S A L I R E - Ode alla Montagna. La rassegna cinematografica vedrà la proiezione, tra le varie pellicole, del pluripremiato Le otto montagne di Felix Van Groeningen e Charlotte Vandermeersch (2023) e Nomadland di Chloé Zhao (2020), storia coraggiosa di una donna che ha perso tutto. A inaugurare il festival sarà poi la mostra METABOX - Sensibilità aumentata, in cui nove artisti si soffermeranno sui propri mutamenti percettivi in relazione alle complesse dinamiche quotidiane. Tra le esperienze immersive, Posto Unico - di e con Valerio Grutt - un reading individuale di poesia, durante il quale l’autore comporrà testi traendo ispirazione dall’energia scaturita dall’incontro. Sono poi previste incantevoli passeggiate nella natura: Tra gli alberi walk e Stelle, nelle notti d’agosto, per osservare il cielo e ascoltare musica dell’universo eseguita dal vivo.
Parte del più vasto programma Bologna Estate 2023, promosso dal Comune di Bologna e dalla Città metropolitana di Bologna - Territorio Turistico Bologna-Modena, Scena Natura 2023 si conferma una realtà vivace, sostenuta anche dall’intervento di giovani artisti e che gode del supporto di Regione Emilia Romagna.

Annateresa Mirabella  07/06/23

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Sentieri dell'arte

Digital COM