Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

"3 Days to Kill": Kevin Costner tra action e commedia

Un film d’azione con troppe incursioni nella commedia o una commedia con troppe scene violente? Difficile dare una definizione precisa di “3 Days to Kill”, un action ibrido che piacerà soprattutto a chi si annoia di fronte a continue sparatorie e inseguimenti senza sosta.

Kevin Costner è Ethan Runner, un agente segreto che scopre improvvisamente di avere una grave malattia e decide di trasferirsi a Parigi per recuperare il rapporto con la figlia Zooey (Hailee Steinfeld) e l’ex moglie (Connie Nielsen), troppo trascurato in passato per dedicarsi completamente al lavoro. McG (nome d’arte di Joseph McGinty Nichol), regista di “Charlie's angels”, “Charlie's angels: più che mai” e “Una spia non basta”, porta sullo schermo la storia di un agente della CIA che dovrà rinunciare al programmato ritiro e continuare ad uccidere per ottenere una cura segreta che potrebbe aiutarlo a guarire. Una volta a Parigi infatti, Ethan sarà contattato dalla misteriosa Vivi (Amber Heard) che, in cambio del suo intervento per uccidere un pericoloso terrorista, è disposta a somministrargli la cura misteriosa.

“3 Days to Kill” mostra, tra ostacoli, inseguimenti in metropolitana e situazioni clou interrotte dalla suoneria di un cellulare, il lato intimo e personale di un uomo che cerca di rimediare agli errori del passato, non un vero e proprio eroe, piuttosto qualcuno da cui non si sa mai cosa aspettarsi. La sceneggiatura di Luc Besson (anche produttore del film) ondeggia continuamente tra vari generi, affiancando ironia e sentimentalismo all’azione più pura. Kevin Costner da padre ed ex marito impacciato e affettuoso si trasforma velocemente in uno spietato, ma infondo caritatevole, killer.


(Fatima Anna Cesari)

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Recensito su Twitter

Digital COM