Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

”Irish Film Festa”, torna a Roma il meglio del cinema irlandese contemporaneo

Anche quest’anno il cinema irlandese sbarca a Roma, più precisamente alla Casa del Cinema, dal 27 al 30 marzo, con l’”Irish Film Festa”. Giunta alla settima edizione, la rassegna propone il meglio della produzione irlandese contemporanea e mostra la bellezza delle location irlandesi, sempre più spesso scelte come set di importanti pellicole e serie tv (“Barry London”, “Braveheart”, “I Tudors” e “Il Trono di spade” su tutti). Quest’anno la manifestazione si aprirà con “The Stag”, commedia del 2013 di John Butler, regista e scrittore dublinese, interpretata da Andrew Scott e Peter McDonald. Il programma dell'evento prevede la proiezione di “The Callback Queen” di Graham Cantwell e “Byzantium” di Neil Jordan, uno dei registi irlandesi più amati. Per quanto riguarda la sezione “Irish Classic” sarà presentata una versione restaurata di “Atlantean” di Bob Quinn, documentario del 1983. Una giornata intera sarà dedicata all’omaggio a Peter O’Toole, grande attore di origini irlandesi recentemente scomparso. Alla Casa del Cinema sarà presente l’attrice Kate O’Toole, che per la prima volta, dopo lo scorso dicembre, parlerà in pubblico di suo padre. Un’altra giornata del festival celebrerà Belfast, capitale dell’Irlanda del Nord, con la proiezione di “Made in Belfast” di Paul Kennedy e “Good Vibrations” di Glenn Leyburn e Lisa Barros D’Sa. Altri lungometraggi presentati durante la rassegna saranno “Run & Jump” di Steph Green, “Black Ice” di Johnny Gogan e il documentario “Bernadette – Notes on a Political Journey” di Lelia Doolan, dedicato alla femminista Bernadette Devlin. Giovedì 27 marzo l’”Irish Film Festa”, creato e diretto da Susanna Pellis, dedicherà un convegno all’audiovisivo irlandese, dal titolo “Meet Ireland On Screen”. Per quanto riguarda la sezione cortometraggi, divisa in live action e animazione, da quest’anno sono stati ammessi in concorso quindici progetti invece di dieci, viste le numerose adesioni.

 

(Fatima Anna Cesari)

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Colori e sapori

Digital COM