Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 676

All the things i lied about: al Teatro Belli per Trend - Nuove frontiere della scena britannica

Debutta il 16 novembre, in prima nazionale, nell’ambito della diciassettesima edizione di Trend - nuove frontiere della scena britannica a cura di Rodolfo di Giammarco lo spettacolo All the things i lied about della drammaturga inglese Katie Bonna per la regia di Alessandro Tedeschi con in scena Elisa Benedetta Marinoni. Lo spettacolo è stato finalista agli OFFIES 2018 (premi del teatro indipendente inglese).

Attila, titolo dello spettacolo in italiano, è un monologo che si muove tra commedia e dramma, fortemente contemporaneo sia nella forma che nella sostanza. I livelli di menzogna, nella vita come in quest’opera, si mescolano e si sovrappongo. Fino a un epilogo dove la verità regna suprema. La verità della bugia.

"Pensate all’ultima volta in cui avete mentito. Una bugia piccola, insignificante. Dev’essere stato recentemente. Forse oggi. O ieri. Ogni giorno la maggior parte della gente mente. Mentire è facile. Viene naturale. Impariamo a farlo da bambini. È dire la verità che è difficile, che va contro il nostro istinto di sopravvivenza. Oggi accade continuamente che sia la manipolazione a creare i fatti, che sia lo spettacolo a creare lo spettatore: la verità viene considerata una questione di secondaria importanza. E se è possibile manipolare la massa per un uomo politico, è altrettanto possibile per un uomo qualunque manipolare la propria moglie, perché la violenza non deve per forza essere fisica." (dalle note di regia di Alessandro Tedeschi)

In All the things I lied about, l’autrice finge che il TED (Technology Entertainment Design, organizzazione no-profit di brevi conferenze, dette appunto TED talks) le abbia commissionato un talk sulla “scienza della bugia”. Ma parlare di bugie, analizzare le fake news e il modo in cui la politica rende manifesta una buona dose di manipolazione, porta l'attrice a parlare della storia dei suoi genitori e della propria vita privata, obbligando se stessa - e il pubblico - a chiedersi quanto la disonestà possa condizionare la vita di un individuo e delle persone che ama.

La grande particolarità di questo testo sta nel fatto che riesce ad affrontare una serie di grandi temi (la violenza sulle donne e l’amore, l’informazione e la manipolazione) senza essere un dramma nel dramma, anzi. Diverte, provoca, commuove, coinvolgendo il pubblico, toccando argomenti scottanti e contemporanei tanto con leggerezza quanto con intensità. Riuscendo nell’intento, con uno stile originalissimo. Come del resto dimostrano gli ampi consensi di pubblico e critica già ottenuti in Inghilterra.

TREND
nuove frontiere della scena britannica - XVII edizione
festival a cura di Rodolfo di Giammarco
18 ottobre – 22 dicembre 2018
Teatro Belli – piazza Sant'Apollonia 11/a - 06 5894875
spettacoli ore 21,00 - ingresso posto unico € 10

U.s.

16/11/2018

Tagged under trend    teatro Belli    Rodolfo di Giammarco   
Pubblicato in News

Related items

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Colori e sapori

Recensito su Twitter

#musica @danielecelona in #abissitascabili: un album/fumetto per i supereroi del nuovo millennio Giorgia Groccia https://t.co/FRbaVw7KVO

Digital COM