Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

In arrivo on demand ‘’Celles qui restent’’ un documentario che racconta il movimento delle “donne-fotografia” tunisine

Un intenso documentario che testimonia la forza di chi soffre ma non si arrende nella ricerca di risposte. Vincitore del premio come miglior film al Concorso Biografilm Italia, "Celles qui restent" racconta del movimento delle “donne-fotografia” tunisine, che si battono per ottenere la verità su ciò che è accaduto ai loro figli, mariti, fratelli. 500 uomini che si sono imbarcati, tra il 2010 e il 2012, in cinque imbarcazioni dirette a Lampedusa misteriosamente scomparse e di cui non si è saputo più nulla. Chiamate così per i ritratti dei loro cari che impugnano durante le loro manifestazioni, queste donne continuano a riunirsi davanti ai palazzi del potere per gridare la propria rabbia, il proprio dolore e chiedere l'apertura di una commissione d'inchiesta. Tra loro anche Om El Khir, moglie di Nabil, partito senza dirle nulla il 29 marzo 2011, quando era incinta del loro terzo figlio. Nonostante il dolore, lei prova a ricostruire la sua vita nella speranza di dare ai suoi figli un futuro migliore.

La regista Ester Sparatore ha dichiarato: "La Sicilia e la Tunisia sono divise da una sottile striscia di mare che è una frontiera naturale e allo stesso tempo rappresenta quasi un limite simbolico dell'applicazione dei diritti umani. Ho voluto attraversarla cambiando il punto di vista, con una rotta contraria a quella dei migranti. Considero il documentario come il racconto della relazione che s'instaura tra chi riprende e chi è ripreso, senza forzature o inganni. […] "Celle qui restent" è la storia dell'incontro tra me, cineasta siciliana, e Om El Khir, donna araba, e la narrazione rispetta la cronologia dei nostri incontri.

Co-prodotta da Francia-Italia-Belgio, l’opera, distribuita da Antani, sarà disponibile dal 25 marzo on demand sulle piattaforme ZalABB e MioCinema.

Luca Sottimano  16/03/2021

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Colori e sapori

Digital COM