Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

Toy Boy: l'indizio della fine

Dall'11 al 13 marzo al Teatro Studio Uno di Roma la compagnia BluTeatro, nell’ambito del progetto B-tside, porta in scena “Toy Boy” con la regìa di Massimo Odierna. Lo spettacolo tratta la storia di una squallida coppia che nel tentativo di dare una svolta alla loro misera esistenza decide di azzardare “una cosa a tre” portando il fantomatico giocattolo di carne in casa, un ragazzo sconosciuto che taciturno assiste alle peripezie del rapporto di coppia instabile che gli si para davanti. Dai retrogusti più che piccanti, praticamente volgari, i discorsi si affacciano alle piccole perversioni umane e alla pretesa di voler apparire, anche di fronte a uno sconosciuto disinteressato, come una splendida coppia che si ama e vive la vita appassionatamente. Il dietro le quinte nasconde per giunta una figlia neonata. Una situazione che trasforma lo scenario in un altalenante e tragico disequilibrio tra la fine di una coppia e un nucleo familiare appena fiorito. Scene molto sospese e lente divaricano e ritardano a volte della comicità che poteva arrivare brillantemente con una scansione più concitata del testo e delle azioni. Lo spettacolo vorrebbe raccontare sarcasticamente attraverso stereotipi di coppie dai connotati radical-chic (tipo la “piccola” barca, il “misero” chalet di montagna, e gli insegnamenti della guida spirituale) una riflessione sul senso di implosione di una condizione affettiva assente e fittizia, riempita di valori inconsistenti.
Se era possibile ristabilire delle “endorfine” che facessero scivolare la serata tra lenzuola libidinose, tutto si disfa definitivamente grazie all'arguzia del Toy Boy che approfittando delle instabilità del marito ruba le gioie e lascia sul lastrico non una famiglia, ma una coppia che capisce di essere unita solo per l'esistenza di una figlia e tanto whiskey.

Emanuela Platania 12/3/2016

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Colori e sapori

Recensito su Twitter

Digital COM