Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

In arrivo a Parma “Natura Dèi Teatri”, il Festival di creazioni contemporanee di teatro, danza, musica, video e performance

Vent’anni di storia, dodici soggetti artistici in programma, cinque luoghi spettacolo, quattro prime assolute, due prime nazionali, due residenze internazionali, tre produzioni realizzate ad hoc, una mostra, un seminario di studi e molto altro è in arrivo a Parma, dal 19 novembre al 6 dicembre, con “Natura Dèi Teatri”, lo storico festival internazionale di performing art. Per la prima volta il progetto è curato da Lenz Fondazione, il soggetto nato all’inizio del 2015 dall’unione dell’esperienza pluridecennale delle associazioni culturali “Lenz Rifrazioni” e “Natura Dèi Teatri” per rilanciare le attività artistiche, produttive, formative e di ospitalità internazionale, con la direzione artistica di Maria Federica Maestri e Francesco Petitto. Dopo il triennio alimentato dalle suggestioni filosofiche di Gilles Deleuze, “Natura Dèi Teatri” si dedica all’artista Richard Serra. “Porte, Punto Cieco e Scia” sono i temi concettuali del triennio 2015-2017, il cui campo di indagine si orienterà sul macrotema “Materia del tempo” nei linguaggi della creazione contemporanea- come affermano i direttori artistici. Il festival si aprirà con la presentazione, nei grandi spazi dei Padiglioni storici degli Ospedali Riuniti di Parma, dei primi quattro episodi del progetto biennale “Il Furioso” di Lenz Fondazione, curato da Maria Federica Maestri e Francesco Pititto ed interpretato dall’ensamble degli attori sensibili. Dopo la realizzazione dei primi due capitoli al Museo Guatelli, è poi in programma il debutto assoluto dei nuovi capitoli #3 e #4, rispettivamente intitolati “L’Uomo” e “Il Palazzo”, uniti a una nuova messa in scena del primo “La Fuga” e il secondo “L’Isola”. L’assenza di uno spazio monumentale coerente rispetto all’immaginario dell’opera determinerà un’ulteriore riflessione sull’identità e la funzione scenica del palazzo nella drammaturgia del Furioso. Lenz Fondazione proporrà anche in prima assoluta “Hyperion #2 Solo quando le case e i templi sono morti le bestie selvagge osano nelle porte e per le strade”, frutto di una nuova residenza del musicista elettronico Paul Wirkus, ispirata all’Hyperion di Friedrich Holderlin. Un’altra prestigiosa residenza internazionale coinvolgerà Tim Spooner, il quale, rilanciando il tema del festival e del progetto “Il Furioso”, proporrà in prima assoluta “Unfinished Interior”, performance creata su commissione del festival che ibriderà istallazione, pittura, scultura e azione live per dar vita ad un ambiente ricco di dettagli suggestivi e alieni. Simon Mayer invece, incarnerà un energico e coraggioso viaggio nella propria autobiografia in un mix di ballo folcloristico di tradizione austrica, jodel e danza contemporanea con “SunBengSitting”, presentato in prima nazionale, dopo il successo ottenuto a “ImPulsTanz”, lo storico festival dedicato alla migliore danza contemporanea internazionale. Grazie alla feconda collaborazione tra Lenz Fondazione e la Fondazione Monte di Parma, “Natura Dèi Teatri” attraverserà anche il museo Amedeo Bocchi. In quelle sale al centro della città di Parma, Silvia Costa e Laura Pante presenteranno “A sangue freddo”, una performance in cui il pubblico è chiamato ad osservare il corpo umano come in una sala anatomica, mentre Alessandro Bedosti e Antonella Oggiano proporranno “Das Spiel- un rito di guarigione”. Il burattinaio Patrizio Dall’Argine con “La Sconosciuta della Denna- Un incontro con il teatro medico-ipnotico” si sposterà alla rocca di Sala Baganza per raccontare la storia di una giovane donna trovata morta affogata nel 1886, e nello stesso luogo l’attrice sensibile Barbara Voghera interpreterà il monologo “Hamlet solo”, riscrittura dell’Opera shakespeariana. In più l’artista visiva Fiorella Iacono allestirà negli spazi di “Workout Pasubio”, “Providence”, un suggestivo progetto fotografico, ispirato a Francesca Woodman. “Natura Dèi Teatri” è rarità, spettacoli internazionali di teatro, danza, musica , video performance, pronti ad incantare Parma e non solo. Maresa Palmacci 06/11/2015

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Recensito su Twitter

Digital COM