Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

Ballantini & Petrolini: comicità e “macchiette” all’Off Off Theatre

Dario Ballantini in "Ballantini&Petrolini"

Il precursore di tutta la comicità italiana, questo è stato il grandissimo Ettore Petrolini. Uno spettacolo per omaggiarlo, uno spettacolo monologante per riportare in vita i suoi più grandi successi. Dario Ballantini porta in scena in poco più di un’ora i personaggi più celebri del comico romano intervallandone l’interpretazione con commenti rivolti direttamente al pubblico, corollario alle situazioni e alle scelte che hanno guidato la creazione di questo sentito omaggio, come si evince dal titolo Ballantini&Petrolini

Diretto da Massimo Licinio, lo spettacolo è andato in scena all’Off Off Theatre di Roma dal 19 al 24 febbraio, in quella stessa Via Giulia nel cuore di Roma dove Ettore Petrolini è nato, figlio di una romanità pura e genuina da cui ha tratto sempre spunto per le sue strabilianti “macchiette”. Sette, quelle più famose, Ballantini riporta in vita truccandosi e travestendosi di volta in volta fronte pubblico, in una sorta di camerino aperto con tanto di specchio e luci, manifesta intenzione di tributare il grande comico non imitandolo ma “ricreando” i suoi personaggi. Gigi Il Bullo, Salamini, la Sonnambula, Amleto, Nerone, Fortunello e naturalmente l’indimenticabile Gastone sono i “compagni” di viaggio di questa carrellata incalzante animata dalla musica eseguita dal vivo dal fisarmonicista e compositore Marcello Fiorini. È lo stesso Ballantini a spiegare le ragioni dell’omaggio, ritenendo che ogni attore che voglia avvicinarsi alla comicità debba prima o poi, nel corso della sua carriera, “fare i conti” con l’immensa eredità lasciata da Petrolini.

Attuale anche nei contenuti, studiati su archetipi o situazioni tutte italiane e tutte tragicamente ancora oggi calzanti a pennello, la forza di Petrolini rivive nelle parole e nella quasi sempre azzeccata gestualità del comico livornese in una performance donata al pubblico con dolcezza e rispetto verso il grande maestro.

Erika Di Bennardo

24/02/19

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Recensito su Twitter

Digital COM