Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

L'Altrove Teatro Studio chiude la stagione con il saggio "Teatro Amore Mio", a cura di Rocco Mortelliti

Sabato 29 giugno alle ore 20.00 un appuntamento speciale all’Altrove Teatro Studio. Gli allievi dell’Accademia d’Arte Scenica Alessandro Bruno, Paloma Dionisi, Miriam Fricano e Martina Paiano saranno in scena con il saggio di diploma “Teatro Amore Mio” per la regia del M° Rocco Mortelliti.
Alla vigilia del loro ingresso in professione, quattro allievi attori si interrogano sul senso del teatro nel mondo di oggi. Tramite l’utilizzo di pochi elementi evocano, analizzano e interpretano tutte le fasi più significative della storia del teatro, come per cercare il punto in cui il meccanismo si è inceppato.
Una sorta di ripasso sulle varie tecniche teatrali succedutesi nei secoli: dal teatro greco e la sua funzione sociale-politica, alla nascita del teatro italiano con la commedia dell’arte, dalla pantomima creata dal maestro Decroux, ad autori moderni autori come Checov, Pirandello, per giungere infine a una critica ironica ma spietata delle storture degli ultimi decenni.
Una condizione alla quale ogni singolo attore è “costretto” a sottostare, con il rischio, forse, di perdere il vero senso del fare teatro oggi. Mentre i ragazzi si interrogano, una domanda riecheggia silenziosa ma prepotente: il teatro è veramente morto?
Prosegue quindi il progetto dell’Altrove Teatro Studio e si rafforza la volontà dei suoi direttori Ottavia Bianchi e Giorgio Latini di disancorare il teatro dai vecchi schemi produttivi che perpetuano la fortuna delle grandi compagnie senza dare effettive opportunità alle realtà teatrali più piccole di valorizzare pienamente il proprio operato.
In un simile disegno di cambiamento, è assolutamente preminente l’attività di formazione di giovani attori consapevoli e realmente preparati al lavoro. Nel vasto e variegato panorama di scuole e metodi di ricerca, l’Altrove Teatro Studio intercetta l’esigenza di dare alle nuove leve un luogo di formazione pura. Il professionismo, affermano Ottavia Bianchi e Giorgio Latini, si basa sulla conoscenza degli strumenti tecnici di base, sullo studio di testi di autori di chiara fama, su una pratica quotidiana intervallata da appuntamenti regolari con la messa in scena.
L’Accademia d’Arte Scenica è un solido ponte per il professionismo attraverso il quale l’allievo maturato può concretamente sperare di accedere alle migliori accademie d’eccellenza, nelle quali tutti i docenti si sono a loro volta formati, oppure scegliere tranquillamente d’immettersi sul mercato, consapevole di possedere una serie di abilità e conoscenze che lo rendono preparato e competitivo per il mondo del lavoro.


L’ingresso allo spettacolo Teatro Amore Mio è gratuito.

www.altroveteatrostudio.it 

U.s.

25/06/2019

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Recensito su Twitter

Digital COM