Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 737

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 739

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 748

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 749

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 740

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 746

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 752

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 741

Teatro

Il fantasma dell'incomunicabilità nella società contemporanea: "Est Ovest" di Cristina Comencini è su RaiPlay
Siamo a casa di Letizia (Rossella Falk), di cui per ora sentiamo solo la voce lamentosa e sarcastica, sta parlando con la badante ucraina Oxana (Merita Xhani) che ha ricevuto dei fiori per lei da parte della tanto amata nipote Isabella, che però non vede più da tempo. Oggi Letizia compie ottant’anni, per il suo compleanno si riuniscono, entrando in scena uno per volta, il fratello (Luciano Virgilio), i due figli (Daniela Piperno e Claudio Bigagli), i tre nipoti (Viola Graziosi, Roberto Infascelli, Alessandro Sperduti) e la nuora (Elisabetta Arosio), manca però Isabella, la nipote preferita misteriosamente scomparsa (la nonna…
Istantanea del video
In superficie tutto sembra tranquillo, gli italiani chiusi in casa dal 9 marzo per contenere la diffusione del coronavirus non mostrano particolari segni di insofferenza alla quarantena chiesta dal governo tra conferenze stampa e decreti presidenziali, mentre si discute se riaprire o meno cosa quando e come. Solo l’eco mediatica delle inchieste sulle morti di diversi anziani in alcune case di riposo del Nord Italia scuote una generale calma che è frutto di rassegnazione o di buona volontà in attesa di un domani nuovamente normale. Ma solo il pelo dell’epidermide, tra i nervi, i tessuti muscolari, nel cuore e nella…
Le sorelle Macaluso di Emma Dante, il dolce funerale dei ricordi
La voce della coscienza sa essere assordante e l’invadenza dei pensieri non chiede permesso, non si stanca mai di rimbombare nella testa. Lo fa persino nei momenti più dolorosi quando il cuore vorrebbe soltanto nascondersi e andare lontano. Le sorelle Macaluso di Emma Dante raccontano la malinconia del ricordo attraverso la frenesia delle parole che trascinate vorticosamente dalle vicende vissute si raggomitolano in un viaggio di rimorsi, sensi colpa e amare consapevolezze. Lo spettacolo è attualmente disponibile sulla piattaforma RaiPlay. Una danza iniziale si tramuta in presagio di morte, le sorelle sono vestite a lutto e tengono un crocifisso fra…
“La rivolta degli oggetti” in un’esperienza scenica senza tempo
Accadeva che 90 anni fa, il 14 aprile 1930, moriva uno dei padri di quel teatro immediato, diretto ed efficace che era l’Agit-Prop: il poeta e drammaturgo russo Vladimir Majakovskij. Ma è accaduto anche che, 43 anni dopo la prima messa in scena de La Gaia Scienza, ha ripreso vita “La rivolta degli oggetti”, ora guidata dagli stessi protagonisti del 1976. I testi e la regia di Giorgio Barberio Corsetti, Marco Solari e Alessandra Vanzi ripercorrono proprio la tragedia in versi di Majakovskij, attraverso una selezione di parole che affronta metaforicamente le questioni umane più varie. Lo spettacolo è attualmente…
La cultura non si ferma: di fronte a questi tempi duri, molti teatri italiani hanno reso disponibile su YouTube parte dei loro spettacoli. Tra questi, il Teatro Eliseo di Roma, che ha caricato varie opere di repertorio, tra cui il recentissimo Skylight - Il cielo sopra il letto (stagione 2019/2020), tradotto, diretto e interpretato da Luca Barbareschi.Un appartamento scarno alla periferia romana è la culla che accoglie i cocci di un amore strozzato, consumato e incompiuto.Barbareschi e Lucrezia Lante Della Rovere sono gli interpreti brillanti dell’adattamento di Skylight (1995), del regista britannico David Hare.  Due colori si sono mischiati e…
Dilemma morale e società tossica: "Il penitente" di David Mamet al Teatro Eliseo disponibile su YouTube
In questi tempi di sipari chiusi, molti teatri hanno deciso di riaprire i battenti virtualmente rendendo disponibile parte del loro repertorio sui canali web. È il caso del Teatro Eliseo di Roma, che ha pubblicato su YouTube i video integrali di sei spettacoli teatrali di produzione propria, tra i quali spicca Il penitente (produzione del 2017), diretto e interpretato da Luca Barbareschi. In apertura, uno split screen fatto di quattro inquadrature, volte a trasmettere un vero e proprio horror vacui audio-visivo: ne sono protagonisti gli schermi che tappezzano l’Eliseo, sui quali si sovrappongono immagini, voci e servizi televisivi relativi a crimini…
“Viva la vida”: l’omaggio alla figura di Frida Kahlo che diventa “comune” intrattenimento per il pubblico
La trasposizione teatrale di un testo narrativo rappresenta sempre di per sé un azzardo, soprattutto se ci si illude (come spesso accade “dietro le quinte”) di poter replicare l’eco della parola letta su pagina – forte dell’intimità della nostra mente e del suo rumore bianco – con lo stesso impatto emotivo di quella recitata. Non costituisce eccezione, in questo senso, nemmeno la cornice della Sala Strehler del “Teatro Biondo” di Palermo, dove il 4 marzo (in contemporanea con la sospensione di tutte le attività in virtù dell’emergenza COVID-19) ha debuttato, in prima nazionale, il riadattamento del regista Gigi Di Luca di “Viva la…

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Colori e sapori

Digital COM