Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 751

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 752

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 742

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 739

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 748

Teatro

Agamennone: Santa Estasi di Antonio Latella on line su ERTonAIR
“Vecchi di merda!” Con queste parole Egisto apostrofa il coro nell’Agamennone di Antonio Latella, terzo capitolo del ciclo "Santa Estasi. Atridi: otto ritratti di famiglia" (2016). ll drammaturgo napoletano nella sua versione scompone e smantella ogni singolo momento o personaggio della tragedia di Eschilo, unico ad essersi occupato di questo mito nell’antichità, forse perché ritenuto fra i più complessi e scandalosi. La storia dell’assassinio del re di Argo da parte della moglie Clitemnestra e del suo amante Egisto diviene estremamente attuale e contemporanea, rimanendo allo stesso tempo profondamente ancorata all’humus della versione del 458 a.C. A partire dal linguaggio, che…
"Elena" di Antonio Latella: figura tragicomica vittima del giogo degli dèi
A cavallo di un unicorno, smaliziata, provocatoria: ecco Elena (Barbara Chichiarelli) impegnata nel suo prologo acceso come le fiamme che stanno finendo di bruciare su Troia, in un’atmosfera ruvida e punk come le note di apertura dei Nomatars nella loro personale versione di Yellow Submarine”dei ben più famosi The Beatles. «Io sono quella per cui è iniziato tutto», è la premessa quasi autocelebrativa, che comincia a segnare il distacco dell’opera di Antonio Latella rispetto a quella euripidea. Il cavallo di legno, parto dell’astuto Ulisse, ha compiuto il suo dovere, e la vendetta di Menelao (Ludovico Fededegni) si è abbattuta sugli…
“Ifigenia in Aulide”: “Santa Estasi” di Antonio Latella online su ERTonAIR
Una tavola attorno alla quale siede tutta la famiglia. Incipit tragoedia: è tra claustrofobiche mura domestiche che si svolge l’intera azione di Santa Estasi (2016), ciclo in «otto ritratti» che Antonio Latella dedica agli Atridi e che a partire dal 23 maggio con Ifigenia in Aulide, è disponibile su ERTonAIR.È tra i calici di vino e le pietanze che germina il seme della colpa, durante quel banchetto – che si rivelerà essere un macabro convivio cannibalico – a cui Atreo (Leonardo Lidi) invita il fratello Tieste (Ludovico Fededegni) «per ricomporre le membra della famiglia lacerata». Non una goccia di sangue…
Amleto come specchio della contemporaneità: l'influenza del personaggio sulle arti
Amleto come specchio della contemporaneità: quanto il celebre personaggio della tragedia shakespeariana ha influenzato non solo il teatro nel corso dei secoli ma anche il cinema, la danza, le arti figurative. “Amleto”, attore e ballerino fino ai confini del mondo. Nella fiorente stagione teatrale elisabettiana era particolarmente gradita dal pubblico la “tragedia di vendetta”. L’“Amleto” di Shakespeare, nonostante ne tragga spunto, si allontana da quel genere teatrale innovando il concetto di vendetta: il Bardo, infatti, sposta il focus dall'azione al percorso interiore che conduce all'attuazione della vendetta stessa. A lungo, il principio “occhio per occhio, dente per dente” è stato…
RomaEuropa Festival lancia Powered by Ref: spazio agli under30
Largo ai giovani artisti emergenti. RomaEuropa Festival decide di schierarsi dalla parte di autori e registi tra i 20 e i 30 anni per aiutarli nella realizzazione delle loro produzioni con la concessione di spazi e l’affiancamento di professionisti, coinvolgendo anche altre realtà istituzionali e artistiche del territorio. La creatività per essere viva ha bisogno di sostegno e questa esigenza è sempre tenuta in considerazione dal REf e dal suo direttore generale e artistico Fabrizio Grifasi. Come già successo nel 2017 con la sezione Anni luce, a cura di Maura Teofili e realizzata nello spazio indipendente di Carrozzerie n.o.t., dedicata…
Radiodramma 2.0: un nuovo progetto dell’attore e drammaturgo Dino Lopardo al fianco di Amnesty International
Corre sul web la proposta dell’attore e drammaturgo lucano Dino Lopardo per raggiungere il pubblico al tempo della pandemia. Un omaggio ai sanitari impegnati in corsia contro il Covid-19, che ha fatto registrare in pochi giorni decine di migliaia di visualizzazioni: è il video “NessunoEscluso”, promosso da Amnesty International, scritto e realizzato dall’attore e drammaturgo burgentino. “Nell’impossibilità di poter andare in scena con tutto me stesso ho deciso di prendere solo una parte di me – la voce -  e raccontare queste storie” spiega  Dino Lopardo. “NessunoEscluso” è solo il punto di partenza di un percorso artistico più ampio, un “radiodramma 2.0”, che…
Il collettivo Attrici Attori Uniti: «Abbiamo il diritto di essere ascoltati»
Gli artisti interpretano il mondo e lo rendono visibile agli occhi di chi sa ascoltare. Non fanno solo divertire, veicolano i diversi significati dell’arte in modo autentico, diventano mediatori di storia e di cultura ed esplicitano ciò che potrebbe essere soltanto intuito. I lavoratori dello spettacolo subiscono le conseguenze di un’emergenza inattesa senza tutele, garanzie o risposte concrete e la crisi del settore invade le coscienze degli organi di competenza. Attrici Attori Uniti nasce con l’intento di alzare la voce in maniera silenziosa, un collettivo con più di 2.200 iscritti costituito da attrici e attori, compagnie indipendenti, registi, drammaturghi, danzatori…

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Colori e sapori

Digital COM