Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

Teatro

Al Nuovo Cinema Palazzo la poesia di Majakovskij tra rivoluzione di ieri e di oggi
Nella singolare cornice del Nuovo Cinema Palazzo, spazio adibito a sala prove, teatro, sala da concerti e luogo ricreativo per la popolazione di San Lorenzo, riqualificato e sottratto al destino infelice di diventare un casinò dalla volontà degli stessi cittadini e associazioni, si è tenuto venerdì 15 marzo un reading dedicato Vladimir Majakovskij, poeta simbolo della Rivoluzione russa. Scritto e interpretato da Daniel Terranegra, con la regia di Reza Keradman, Un chiodo nel mio stivale è un omaggio a uno dei più grandi poeti e intellettuali del Novecento, e una riflessione sulla rivoluzione di ieri e la necessità, più che…
Al Teatro Out Off di Milano: "Voci dal nulla"
“Considerate la vostra semenza: fatti non foste a viver come bruti ma per seguir virtute e canoscenza”: queste sono le parole che dall'11 al 13 di marzo hanno aperto il sipario del Teatro Out Off di Milano che portava in scena Voci dal nulla diretto e scritto da Stefania Martinelli e prodotto da Centro Teatro Attivo.Voci dal nulla non è un racconto lineare e unitario bensì una fusione di vicende umane. Il punto di partenza è la storica testimonianza dei campi di concentramento nazisti di Primo Levi che viene intrecciata con molte altre tragiche vicende che si vivono quotidianamente: prigionieri,…
"Il rigore che non c'era": il penalty sbagliato da Federico Buffa
SCANDICCI – Non tutte le ciambelle riescono con il buco. Non è esente da questo proverbio Federico Buffa, volto di Sky con le sue narrazioni piene di enfasi, pathos ed empatia, che, da qualche tempo sbarcato a teatro, non è riuscito a bissare i successi delle “Olimpiadi del '36” né di “A night in Kinshasa”. La differenza salta agli occhi, cantava De Gregori. Se nei primi due spettacoli di story telling e affabulazione c'era un tema solido e portante lungo tutto l'arco della drammaturgia, i Giochi nazisti e Jesse Owens il primo, l'incontro del secolo tra Alì e Foreman il…
Al Teatro Argot di Roma "Itaca per sempre": il doloroso ritorno di Ulisse
"Itaca per sempre" è il titolo dell’ultimo spettacolo di Andrea Baracco, tratto dall’omonimo libro di Luigi Malerba (pubblicato nel 1997 per Mondadori), in scena in quel piccolo gioiello che è il Teatro Argot di Roma dal 12 al 17 marzo. "Itaca per sempre" è la storia moderna del ritorno di Ulisse (Woody Neri) dalla sua Penelope (Maura Pettorruso). Sono passati vent’anni dalla partenza per Troia: la distanza non ha consumato solo i corpi, ma anche i sentimenti, le passioni che sembrava non si sarebbero esaurite mai. Ulisse ha vagato per mare per dieci lunghi anni, che non si possono cancellare.…
“Shakespeare/Sonetti”: Malosti e le tre declinazioni del Bardo
ROMA – Come scivolare in un tunnel scuro, come avventurarsi dentro le pieghe del sentimento più colorito che qui invece prende mutazioni fosche, buie, come incedere dentro un baratro, a capofitto dentro l'abisso interiore della coscienza che cozza con l'emozione, della consapevolezza che fa a pugni con la passione. E' un equilibrio da trapezista questo “Shakespeare/Sonetti” (prod. TPE, Centro Teatrale Bresciano, Teatro di Dioniso) traballante tra eroe e antieroe in queste tre figure espanse ed esplose, svisceramento, sezionamento e autopsia del Bardo, dell'uomo, della sua brillante e spumeggiante creatività artistica. Tre momenti nei quali il trasformismo di Valter Malosti, regista…
Le violenze, le torture psicologiche, il gioco al massacro del Circeo
CALENZANO – Riuscire a tratteggiare il massacro del Circeo, come comunemente e mediaticamente è stato codificato, senza la narrazione della violenza, senza entrare in facili e raccapriccianti particolari realistici, senza scegliere la semplice tentazione di mettere sul piatto dettagli macabri e sanguinolenti, voyeristici da giornale di gossip, era un'impresa ardua. Il Circeo, 1975, è il caso che aprirà il procedimento per modificare lo stupro da reato contro la morale a reato contro la persona. Ma qui in “Circeo, il massacro” (prod. Teatro delle Donne, Idiot Savant) nel testo di Filippo Renda, anche regista, e Elisa Casseri, i salti drammaturgici sono…
L’infanzia salva l’umanità nel Romeo e Giulietta di Selene Gandini
Come rendere attuale un testo come Romeo e Giulietta, che da centinaia di anni riempie le platee dei teatri di ogni parte del mondo come fosse stato partorito ieri? L’impresa non è semplice, e comporta più rischi che benefici. L’originalità spesso non è un aspetto che contraddistingue il teatro quando si cimenta in mostri sacri come questo, ma ci si può riuscire introducendo elementi che parlano al nostro tempo, e che ogni spettatore in sala può sentire come suoi. Ci prova Selene Gandini, attrice e interprete di Giulietta, che alla sua prima regia sceglie il classico dei classici per dare…

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Colori e sapori

Recensito su Twitter

#musica @danielecelona in #abissitascabili: un album/fumetto per i supereroi del nuovo millennio Giorgia Groccia https://t.co/FRbaVw7KVO

Digital COM