Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

Teatro

"Vangelo" di Pippo Delbono in streaming per l'iniziativa #laculturanonsiferma
Un uomo aggiusta una fila di poltroncine rosse in attesa dell’arrivo degli ospiti. Piano piano, uomini e donne vestiti dei loro abiti migliori si accomodano sulle sedute. Lo spettacolo sta per cominciare, con un richiamo quasi filologico alle coreografie umane di Kontakthof di Pina Bausch. Dal buio solo una voce, in principio acusmatica, quella roca e profonda di Pippo Delbono, che con energia demiurgica si accinge a modulare una liturgia di luci infuocate e ombre luciferine, di cui Sympathy for the Devil e Stairway to Heaven incarnano i due poli opposti e complementari. Tutto inizia da un ultimo desiderio: sul…
Emma Dante porta "L'angelo di fuoco" di Prokof'ev tra sottosuolo e Aldilà
Seguire un’opera lirica dallo schermo del proprio computer, con le cuffie sulle orecchie, non è certo la stessa cosa che godere dell’acuto di un soprano o dell’impatto di un’esecuzione orchestrale seduti in poltrona, a teatro. Si perde, oltre a questo, anche la magia di lasciarsi trasportare nei luoghi ricostruiti dalla scenografia con abili suggestioni. Manca, quindi, l’immersione fisica e mentale nell’esperienza nel suo complesso. Una perdita che si fa più dolorosa se l’opera in questione è una delle più visionarie e innovative della produzione di un artista, affidata alle mani di una regista la cui cifra stilistica è giocare sempre,…
"Orchidee" di Pippo Delbono in streaming per #laculturanonsiferma
Lo spettacolo sta per cominciare. Una voce dalla regia rivolge le solite raccomandazioni e il brusio cede il posto al silenzio che solo il teatro sa mettere in scena. Il suono caldo e rassicurante attrae gli spettatori: alcuni volgono lo sguardo verso il fondo della platea, altri continuano a guardare il palcoscenico godendo della voce che si diffonde in sala. Comincia così Orchidee (2013), poetica espressione dell’amore e della malinconia di Pippo Delbono, un viaggio alla ricerca di un tempo beffardo che si consuma nell’inesorabile dolcezza della vita. Immagini inusuali colmano il buio con colori sbiaditi e proiezioni con pallidi…
Odyssey di Robert Wilson su Rai Play: il fascino di una trasposizione non fedele a Calliope
La gravitas dell’Epos lascia spazio alla leggerezza, alla risata e all’incanto nella trasposizione teatrale di Robert Wilson dell’Odissea. Partendo dall’adattamento di Simon Armitage, grazie ad essenziali ma meravigliosi costumi e scenografie(dai fluttuanti tessuti marini, al ciclopico testone imponente, alle fantastiche ali e statuari corpi delle sirene), Odyssey ci trasporta in un mondo da favola.  Wilson per approdare a questa metamorfosi si era posto alcuni quesiti. Come rendere lieve e divertente un’opera imponente e solenne, riuscendo a comunicare i più intimi conflitti e desideri umani, senza privarli del loro significato più profondo, senza dissacrare un mito come Omero? Come comunicare ai bambini…
Viaggio nel palinsesto virtuale del teatro italiano
Annullato, rinviato, annullato, annullato, rinviato, annullato. Una sfilza di cancellazioni e “date da destinarsi” si susseguono “scrollando” le news.I teatri ormai sono chiusi da oltre un mese e mezzo, il Blocco non è più transitorio. Abbiamo cercato di immaginare un viaggio virtuale, dal Nord al Sud, passando per il Centro dell’Italia teatrale per capire e scoprire quali iniziative sono state rese disponibili in questo periodo di quarantena. Partiamo dal Nord.Il Teatro Alla Scala rinnova la sua partnership con la Rai per offrire agli appassionati di opera e concertistica, uno spettacolo al giorno. A comporre il catalogo scaligero, fruibile sul portale…
"Dopo la battaglia" di Pippo Delbono in streaming per l'iniziativa #laculturanonsiferma
Sono passati quasi dieci anni dall’allestimento di Dopo la battaglia (2011) di Pippo Delbono. Su quella scena grigia e spoglia, le parole tentennanti di Gianluca Ballaré ci suggerivano con la semplicità di una filastrocca che dopo la guerra e la paura sono destinati a giungere il coraggio e la pace. Eppure, rivedere oggi questo spettacolo si accompagna alla cupa sensazione di essere in battaglia ancora una volta, quasi che il combattimento non si sia mai veramente concluso. Se è vero che potere e sapere sono indisgiungibili, e tracciano confini tra chi è sano e chi devia dalla norma, assistiamo in…
Un’indagine senza soluzione: Ronconi inscena il pasticciaccio di Gadda
“Se so’ sparati a Via Merulana ar duecentodiciannove”. Nel Marzo 1927, il commissario molisano Francesco “Don Ciccio” Ingravallo si ritrova ad indagare su due misfatti avvenuti sullo stesso piano del cosiddetto “Palazzo dell’oro” della già menzionata via. Il furto ai danni di una contessa veneta, da una parte, e la violenta uccisione della ricca signora Balducci. Queste sono le coordinate da cui prende avvio la narrazione. Il multiforme romanzo Quer pasticciaccio brutto di Via Merulana di Carlo Emilio Gadda viene trasposto da Luca Ronconi in un'attenta riproposizione teatrale che fedelmente riporta quella straordinaria complessità letteraria e quella ricostruzione scientifica funzionale al…

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Colori e sapori

Recensito su Twitter

Digital COM