Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

Teatro

Liv Ferracchiati presenta “Stabat Mater” al Teatro India: la transizione del genere come metafora delle transizioni della vita di ognun*
Lo scorso 31 gennaio si sono concluse le repliche previste al Teatro India del secondo episodio della Trilogia sull'Identità ideata e diretta da Liv Ferracchiati. “Stabat Mater” ci fa entrare nella vita di Andrea, un giovane scrittore in piena crisi dei trent'anni, quella fastidiosa fase in cui vorremmo rompere con la protezione di mamma e papà per ritagliarci finalmente il nostro spazio, mentre abbiamo la nausea al solo pensiero di farlo per davvero. Andrea (Alice Raffaeli) vive senza troppa consapevolezza il passaggio alla vita adulta, che ai trent'anni s'impone d'improvviso come un obbligo sociale, trasformandosi in ansia somatizzata. Che ti…
“La ballata dei babbaluci” di Marco Fasciana, un’odissea siciliana alla ricerca delle proprie radici
ROMA - Il viaggio è uno dei più nobili e frequentati modelli di narrazione, declinato fin dall’antichità in innumerevoli forme e significati. La scelta di partire verso una meta, magari ignota, può essere dettata da infinite ragioni: per esempio, dal desiderio di ritrovare la propria identità, facendo i conti con la memoria del passato e con le proprie radici culturali. Su coordinate di questo genere si muove La ballata dei babbaluci – dall’eloquente sottotitolo Ovvero il viaggio mancato di un uomo in vasca –, scritto e diretto da Marco Fasciana e in scena al Teatro Studio Eleonora Duse dal 31…
M2:  un metro quadro per sperimentare il valore comunitario del teatro
Cosa si prova a stare in sette su una superficie di un metro quadro? Cosa succede se questi sette sono sconosciuti tra loro e sono in scena di fronte ad una folta platea? Quali sono le reazioni, le sensazioni, gli stati d’animo, i pensieri che attraversano la loro mente ? Questi sono alcuni degli interrogativi che gli spettatori si pongono durante la visione di M2 spettacolo del gruppo di ricerca Dynamis andato in scena a Roma alle Carrozzerie not. Un vero e proprio esperimento teatrale e umano che vede al centro il pubblico, chiamato a diventare vero e proprio protagonista,…
"Genitori in affitto": al Teatro de' Servi tornano I Pezzi di Nerd tra brio e riflessione
E’ un affare di famiglia quello in cui “I pezzi di Nerd” ci conducono con ironia e tanto spirito all'interno del loro "Genitori in affitto".Reduci dal successo di “Ho adottato mio fratello”, il quartetto comico formato da Jey Libertino, Michele Iovane, Mirko Cannella e Nicolò Innocenzi, affiancati anche dal talento di Lorenza Giacometti, ritorna a calcare la scena con questa vivace commedia in due tempi, per la regia di Fabrizio Nardi (al Teatro de’ Servi fino al 17 febbraio).Non inganni la dicitura di “commedia”: infatti, il testo, ideato da Fabrizio Nardi, Nico di Renzo (in arte Pablo & Pedro), gli stessi…
Margine Operativo presenta un focus di performance al Teatro Argot Studio
Dal 31 gennaio al 3 febbraio in scena sul palco dell’Argot Studio le ultime produzioni della compagnia Margine Operativo, progetto multidisciplinare che abbraccia diversi fronti della creazione artistica.Presentati durante la serata di giovedì 31 gennaio le tre brevi performance Vita da artisti. Conferenza/Performance sulla condizione dei lavoratori dello spettacolo, Beautiful Borders e Odissea Furiosa. Ideati da Alessandra Ferraro e Pako Graziani, che firma anche la regia, i tre momenti performativi rivelano esiti interessanti se presi singolarmente, non del tutto convincenti come progetto organico o in qualche modo connesso. Punti in comune fra le performance risultano una grande pulizia e cura…
"Thanks for Vaselina": catarsi comica e dissacrazione
Se c’è un rischio che ogni drammaturgo deve saper rifuggire e scavalcare con intelletto è certamente la banalità, tentazione a cui è davvero semplice cedere in questi nostri anni saturi e affollati di voci, attraversati con distrazione e letti con arrogante semplicità. È un rischio contro cui Carrozzeria Orfeo, vero gioiello della drammaturgia pop italiana, è da sempre vaccinata. La compagnia è reduce da un tour de force che l’ha vista in scena per tre settimane consecutive al Piccolo Eliseo, secondo un curioso ordine cronologico che va dal più al meno recente dei loro ultimi tre lavori: Cous Cous Klan,…
"Ruy Blas" del Mulino di Amleto: come sarebbe bello se l'onestà vincesse sugli intrighi
TORINO – “Un giorno la paura bussò alla porta. Il coraggio andò ad aprire e non trovò nessuno” (Martin Luther King). “In tempi di menzogna universale, dire la verità è un atto rivoluzionario” (George Orwell). Le storie di cappa e spada ci hanno sempre affascinato poco. Ma ci siamo ricreduti. E Torino sembra avere una predilezione, sarà la vicinanza alla Francia, con questo tipo di rappresentazioni, basti pensare allo spassosissimo progetto di Beppe Navello al Teatro Astra di un paio di stagioni fa con “I Tre Moschettieri” e allo spettacolone di Luca Ronconi “Ruy Blas” del '96 dove spiccavano, nell'ampio e fornito…

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Colori e sapori

Recensito su Twitter

#musica @danielecelona in #abissitascabili: un album/fumetto per i supereroi del nuovo millennio Giorgia Groccia https://t.co/FRbaVw7KVO

Digital COM