Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

Teatro

Al teatro Ghione una commedia semiseria sull’Italia (del sud) leghista
Roberto D’Alessandro è appassionato autore e interprete di Come diventare leghisti in meno di 90 minuti, spettacolo in scena dal 14 al 19 maggio al teatro Ghione, che traccia un comico quadro della situazione politica italiana. Un attore di teatro, convinto meridionalista, sta preparando un fervente spettacolo, Ssud, con il quale ambisce a smontare i secolari pregiudizi di tutta Italia verso i meridionali. Contattato dalla rappresentante della Lega (non più Nord) per il sud Italia, che vuole convincerlo a candidarsi, il nostro protagonista si troverà di fronte a un bivio ideologico, oltre che in un mare di guai. Le premesse…
Lina Sastri in Pensieri all’improvviso. L’arte di incantare miscelando parole e musica
«Vissi d’arte, vissi d’amore, non feci mai male ad anima viva». È la celeberrima citazione dalla Tosca di Giacomo Puccini a chiudere lo spettacolo interamente recitato e cantato da Lina Sastri. Di solito si parte dalla fine per ricostruire un viaggio particolarmente avvincente, per meglio fissare i panorami visti nella memoria, per lasciarsi andare al ricordo degli intensi momenti vissuti. Pensieri all’improvviso. Poesia in musica è proprio questo: un meraviglioso viaggio nei meandri delle riflessioni personali di un’attrice che, mano nella mano, conduce lo spettatore nelle stanze della memoria e dei sentimenti per ricavarne ciò che di meglio si può…
Tito/Giulio Cesare al Teatro Argentina di Roma: due tragedie per un unico spettacolo
Nato nel 2017 da un’idea di Gabriele Russo, in occasione del “Glob(e)al Shakespeare”, ed insignito del premio dall’Associazione Nazionale Critici di Teatro come miglior progetto speciale, Tito/Giulio Cesare ha debuttato a marzo al Teatro Bellini di Napoli, per poi andare in scena dal 7 al 12 maggio al Teatro Argentina di Roma. Lo spettacolo è strutturato in due atti distinti, ciascuno dei quali incentrato su una delle due figure storiche trattate e curato da un proprio drammaturgo e regista: il testo di Tito è stato scritto da Michele Santeramo per la regia di Gabriele Russo; Fabrizio Sinisi, invece, firma Giulio…
Quando una persona diventa personaggio, tutto è diverso. Il Teatro Litta di Milano ospita la Prima Nazionale di Tutto quello che volete
È facile entrare in crisi quando si è una drammaturga e non si hanno idee per scrivere. E Lucie (Rossella Rapisarda) lo sa bene. La protagonista di Tutto quello che volete – una Prima Nazionale di un progetto La Gare in scena al Teatro Litta di Milano fino al 12 maggio – è una donna che ha sempre scritto della sua vita perchè incapace di fantasia. La scrittura e la finzione narrativa le hanno permesso di mettere la giusta distanza emotiva tra lei e il mondo e, in particolare, le hanno sempre dato gli strumenti per far diventare il disagio…
“Tu non mi farai del male”, un’opera teatrale per far rivivere l’arte e l’utopia di Pippa Bacca
Una schiera di spose, disposte su un lato della sala e rigorosamente vestite di bianco, accolgono il pubblico del teatro Marconi di Roma per la prima di "Tu non mi farai del male", spettacolo scritto da Rosa A. Menduni e Roberto De Giorgi e dedicato a Pippa Bacca, la giovane artista performativa tragicamente scomparsa il 31 marzo 2008. Tra le braccia le spose stringono dei cartelli con sopra riportati una serie di valori – fratellanza, condivisione, solidarietà – che esprimono il senso di quel progetto, Spose in viaggio, intrapreso insieme a una compagna l’8 marzo 2008, giornata internazionale della donna,…
Riunirsi attorno a un focolare per vivere il racconto straordinario di una famiglia semplice: in scena a Roma "Antropolaroid" di Tindaro Granata
Al centro una sedia e attorno ad essa un uomo, come un fuoco attorno al quale sta unʼintera famiglia. È lo scenario tradizionale di una notte antica siciliana dove parenti e amici si riuniscono per raccontare le loro storie, come il palcoscenico dove Tindaro Granata sta riunendo gli spettatori per rivelare la storia dellapropria famiglia, recitando il ruolo di ogni suo componente.Antropolaroid è il racconto di un destino ineluttabile cui la vita cerca di ribellarsi attraverso le risate e la morte: Granata sale sulla sedia sorridendo, si alza in piedi davanti al focolare ad incendiarlo di risate, lega un cappio…
"Trasparenze": work in progress modenese
MODENA – Da una parte Pavarotti, Enzo Ferrari, la Maserati. Dall'altra, una Modena differente, quella della periferia, dei palazzoni, delle tante lingue e dialetti diversi ai giardinetti dei tigli che nevicano. Il Festival “Trasparenze”, diretto dal regista, napoletano ma trapiantato da tanti anni in Emilia, Stefano Tè e della sua compagnia Teatro dei Venti, ha raccolto le istanze di partecipazione di questa fetta di città, portando la performance e il teatro a quella comunità che non aveva mai sfiorato l'arte e la sentiva distante. Una rassegna molto “sociale” con commistioni con detenuti, migranti, bambini, anziani. Sempre più votata al sociale…

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Recensito su Twitter

Digital COM