Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 620

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 615

Teatro

“Fäk fek fik” si spoglia di finto perbenismo al Roma Fringe Festival
FÄK FEK FIK - LE TRE GIOVANI - WERNER SCHWABRegia: Dante AntonelliAttrici e autrici: Martina Badiluzzi, Ylenya Giovanna Cammisa, Arianna PozzoliAllestimento scenico: Francesco TasselliAmbiente sonoro: Samuele CestolaCompagnia collettivo Sch.lab - Associazione culturale Teatro A Vista Tre giovani donne in preda a crisi post adolescenziali, tre storie da raccontare che si intrecciano, tre modi di essere che rappresentano la stessa società. "Fäk fek fik" (dal titolo sembra una tripla imprecazione) è lo specchio di quella realtà vissuta, oggi, dalle nuove generazioni, che si rifugiano nell'alcool e nella droga pur di non prendersi responsabilità e che si ritrovano sulle spalle il peso…
Una rivoluzione musicale e teatrale nel cartellone 2015 – 2016 del Teatro dell’Opera di Roma
La conferenza stampa del Teatro dell’Opera di Roma quest’anno è stata strategicamente allestita sul palco, permettendo così una visione globale della struttura interna e un’immediata fruizione dell’arte in tutto il suo splendore.Presenti la nuova Direttrice del Corpo di Ballo, l’étoile Eleonora Abbagnato, il Sovrintendente Carlo Fuortes, il Sindaco di Roma Ignazio Marino, l’Assessore alla Cultura della Regione Lazio Lidia Ravera e i Direttori Artistici Alessio Vlad e Giorgio Battistelli.I protagonisti insistono sulla definizione “Roma Opera Aperta”, il Teatro dell’Opera di Roma come specchio del nostro tempo. Il nuovissimo cartellone dei concerti creerà un ponte tra la musica di varie epoche…
Teatro Ghione presenta la stagione 2015/2016 dedicata a Ileana Ghione
Il palco del teatro, cosparso di pile di libri, tavolini e divanetti stile Luigi XIV, si è trasformato in un piacevole salotto dove, a turno, le varie compagnie, chiamate al rapporto dal Maestro Giorgio Albertazzi, hanno presentato i loro lavori, lo scorso 15 giugno.La stagione, dedicata all’attrice Ileana Ghione, vede grandi nomi dello spettacolo come Roberto Ciufoli, Gaia De Laurentis, Barbara De Rossi e Pino Insegno, e nomi altisonanti della scena teatrale italiana: Ivana Monti, Paola Quattrini, Glauco Mauri, lo stesso Giorgio Albertazzi, Beppe Barra.Il calendario ufficiale, composto da 15 spettacoli, vede alternarsi titoli di opere classiche a commedie che…
“L’uomo dei finali”: il gioco combinatorio dell’immaginazione e della scrittura
Testo: Francesco RizzoRegia: Emilia MartinelliInterprete: Sandro CalabreseDisegni: Federica FabriziCompagnia Teatrimprobabili Francesco Rizzo è “L’uomo dei finali”, già in “834”, spettacolo proposto al Festival Inventario, ci aveva regalato un colpo di scena conclusivo capace di sovvertire la percezione dell’intero spettacolo. Le sue storie non si chiudono con un happy ending che risolve e mette ordine ma con un ribaltamento totale, come un trompe l’oiel rivela tutto nella sua totalità.“L’uomo dei finali” in scena al Roma Fringe Festival, parte da interrogativi che sembrano autobiografici, tipici di chi vuole raccontare storie al fine di perdurare la vita di ogni singolo momento o emozione,…
La memoria come cura del disagio in “O taccia per sempre” al Fringe Festival
Regia: Pamela SabatiniInterpreti: Pamela Sabatini, Valeria BianchiAiuto regia: Valeria BianchiDrammaturgia: Pamela SabatiniCompagnia: Pamela Sabatini - Associazione Teatro ForsennatoGenere: narrazione sperimentale C’erano una volta una bambina e la sua nonna. C’è oggi Pamela (la stessa Pamela Sabatini) e la sua compagna che le fa da spalla in questo viaggio autobiografico alla ricerca di se stessa, un gioco di ruoli per cui l’una talvolta assume l’identità dell’altra. Le attrici sulla scena, allestita senza fronzoli, prendono per mano lo spettatore conducendolo in un percorso di fantasia e sogno, ma sempre permeato da un profondo senso della realtà. Anzitutto il forte marchio della Calabria…
"Eureka-Processo al soldato che uccise un genio" sul palco del Roma Fringe Festival
Quanto può essere amara l'odissea di un soldato, fatta di sangue, sudore, angoscia, estasi della carneficina, se termina con la disobbedienza e l'uccisione di un genio?Siamo durante la seconda guerra punica, Siracusa dopo aver dichiarato fedeltà in un primo momento a Roma cambia schieramento e si allea con Cartagine. La reazione dell'esercito romano è furiosa, la città siciliana viene assediata, ma riesce a mantenere le difese alte per due anni interi, soprattutto grazie al genio di Archimede applicato al contesto bellico. Dopo ventiquattro mesi Siracusa cade e Archimede viene brutalmente assassinato dai soldati dell'Urbe.Questo episodio storico fornisce alla giovane autrice…
Al Fringe Festival di Roma la moderna rivisitazione di un classico: “Dr. Jekyll e Mr. Hyde, the strange show”
Di e con: Fabrizio PaladinMusica e pianoforte: Loris SovernigoLighting designer: Fabrizio Fabi CricoCompagnia Teatro Studio MascheraGenere: prosa tragicomica Un problema iniziale al sonoro non fa perdere le speranze al protagonista e unico interprete Fabrizio Paladin che prende in mano le redini della situazione e inizia a improvvisare gag e battute con il pubblico. Forse già lì è iniziata la pièce, che poi cos’è davvero questa pièce? È una commedia, la destrutturazione tragicomica del romanzo di Robert Louis Stevenson. Proprio dalla lettura di un passo del testo, infatti, muove la narrazione dell’opera, per poi irriderne gli aggettivi usati e buttare il…

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Colori e sapori

Recensito su Twitter

Digital COM