Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 620

Teatro

“Italiani ma non troppo”: Alessandro Serra al festival della comicità
Una prima domenica d’agosto all’insegna dell’allegria. Il festival della comicità “All’Ombra del Colosseo”, che quest’anno ha visto avvicendarsi le divertenti performances di artisti del calibro di Andrea Perroni, Dado, Enzo Salvi, Dario Cassini e Max Paiella, continua nel suo incessante e vorticoso girotondo di risate.Nella serata del 2, infatti, è toccato ad Alessandro Serra salire sul palco del Parco del Celio e presentare il suo “Italiani ma non troppo”, un coinvolgente monologo dai caratteri romaneschi, arricchito dagli stacchetti musicali ballati dalle 18 giovanissime (e bravissime) ballerine della Crazy Gang.Con la sua contagiosa simpatia, Serra ha ripercorso la storia degli italiani…
“All’ombra del Colosseo” c’è anche Max Paiella
Il comico romano, noto al grande pubblico per la sua decennale partecipazione alla trasmissione di Radio Due “Il ruggito del coniglio”, si è esibito lo scorso venerdì 31 luglio sul Palco del Coelio, nell’ambito della famosa rassegna estiva della comicità romana “All’ombra del Colosseo”.Ben conosciuto dagli spettatori che lo hanno accolto con grande calore, realizza il suo spettacolo come fosse un vero e proprio varietà, all’insegna di musica e risate; sin da subito comincia con l’ironizzare sui difetti di questo Paese e del nostro essere inconfondibilmente italiani, ma dichiarando apertamente che, dietro questo suo mettere simpaticamente alla berlina le nostre…
Tato Russo presenta i suoi “Menecmi” al teatro romano di Ostia Antica
Oltre seicento repliche per il cavallo di battaglia di Tato Russo, attore, regista e musicista che negli anni ha riscritto grandi opere immortali, come “La tempesta” di Shakespeare o “Il fu Mattia Pascal” di Pirandello.Al teatro romano di Ostia Antica, con la regia di Livio Galassi, l’instancabile attore partenopeo propone, dunque, “I Menecmi. Due gemelli napoletani”. Il classico plautino viene immerso nella cornice di una Napoli antica, Neapolis, con l’introduzione di trascinanti elementi della comicità partenopea, che esaltano la natura popolare ed esuberante propria della commedia originale. Non manca, inoltre, il riferimento a “La commedia degli errori” che Shakespeare scrisse…
Dado e le sue sei facce: all’Ombra del Colosseo continua il festival della comicità
Pubblico caloroso e partecipe allo spettacolo di Dado, ospite del festival della comicità “All’Ombra del Colosseo” nella serata di sabato 25 luglio, e grandi applausi per lui. Ideato e interpretato dallo stesso artista e scritto insieme ad Emiliano Luccisano e Marco Terenzi, “Dado comico” è uno show nuovo di zecca in cui si ride e si riflette sui cambiamenti della società e sulle nuove generazioni. Dado, all’anagrafe Gabriele Pellegrini, ci prende per mano e ci conduce con leggerezza e intelligenza nel complicato e affascinante mondo degli adolescenti, analizzando con sferzante ironia anche le generazioni pi˘ grandi. In lieve ritardo sui…
Sabbia1.: in scena viaggi e approdi dei rifugiati politici
Avanzano compatti come se sbarcassero in quel momento sulla costa-palcoscenico che li vede protagonisti. Recitano in lingue a noi sconosciute, con una mimica potente che restituisce gemellaggi tra popoli anche lontanissimi. Li lega la poetica di Pina Bausch, Shakespeare, Thomas Eliot. La loro epica è nelle sedie sparse sul palco, nella narrazione di passi scelti, nella visione di storie apparentemente slegate, di musiche che irrompono, di sguardi a volte comprensivi, a volte fugaci, di corde che legano persone lanciandole in corse concentriche senza arrivo. Tutto questo è stato “Sabbia1.”, il 25 luglio, nel giardino della Casa internazionale delle donne a…
“Odyssey” al teatro romano di Ostia Antica: il mito di Omero tra danza contemporanea e canti siciliani
“Odyssey. Una storia d’amore siciliana”Con Emanuela BianchiniE la Mvula Sungani Physical Dance Musiche originali di Alessandro MancusoEseguite dal vivo insieme a Riccardo Medile Regia e coreografie Mvula Sungani Maitre de ballet: Carla WerensteinCostumi: Giuseppe TramontanoScenografie: Andrea BianchiUfficio stampa: MIDAS di Michele Mondella Nella nuova creazione della Mvula Sungani Physical Dance la parola chiave è contaminazione: miscela di musiche, danze etniche e acrobatica, nella rappresentazione di un mito eterno, stravolto, smembrato e riassemblato, in una versione femminile e poetica.Un’esibizione spettacolare in cui i sei ballerini, guidati dall’elegante Emanuela Bianchini, danno prova di grande talento e forza fisica, misurandosi in una performance…
Il Pefest porta “Histoire du Soldat” all’Aurum di Pescara con la regia di Giorgio Barberio Corsetti
Dopo i fantastici concerti del Pescara Jazz, che hanno visto sul palco del Teatro D’Annunzio Bobby McFerrin, Ravi Coltrane, Cassandra Wilson, Robert Davi, Ron Carter Foursith e altri grandi musicisti, il Pefest è tornato ad animarsi con l’opera “Histoire du Soldat”, di Igor Stravinskij sul libretto di Charles-Ferdinand Ramuz, messa in scena all’Aurum il 25 luglio.Lo spettacolo, nato nell’ambito del progetto abruzzese “Backstage… on stage”, è frutto della collaborazione tra gli studenti e artisti dell’Accademia delle Belle Arti dell’Aquila, del regista Giorgio Barberio Corsetti, uno dei maggiori rappresentanti del teatro di ricerca italiano, già docente dell’Accademia d’Arte Drammatica Silvio D’Amico,…

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Colori e sapori

Recensito su Twitter

Digital COM