Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

Teatro

Milano: “Il signor di Pourceaugnac" al Franco Parenti
Dopo il successo dello scorso anno torna al Teatro Franco Parenti la compagnia Punta Corsara con tutta la sua energia e la sua travolgente umanità con un omaggio a Molière “Il signor di Pourceaugnac". Il gruppo di attori, affiatati e in sintonia, costruiscono un racconto fatto di equivoci dove la farsa ride di se stessa e ogni personaggio insegue qualcuno che ha perso qualcun'altro che ritrova un altro sé; insomma nessuno è come sembra ma tutti, o quasi tutti, riusciranno ad ottenere quel che desiderano, in un modo o nell'altro. Il signor di Pourceaugnac, principe di Slovacchia, arriva a Napoli…
Abbiati-Capuano non placano la “Fame” teatrale
Potremmo prendere la mia vecchia recensione su “Pasticceri”, storico cult da centinaia di repliche del duo Leonardo Capuano – Roberto Abbiati, e fare qui copia e incolla. Ma non sono il tipo da facili giochi di prestigio né da alchimie spicciole, né da semplici giri di parole. Farò come il Bartleby di Melville: ecco “preferirei di no”. Avrei preferito di no, diciamo. Preferisco l'Abbiati occhi sgranati da cameo cinematografico stralunato o l'artista artigiano tra legno e oggetti dipinti o ancora quello trasognante e infantile (attenzione: è un complimento!) del delicatissimo “Una tazza di mare in tempesta”. E preferisco il Capuano tragico…
Al Teatro Duse “Anime Nude”: due destini che si sfiorano per poi abbandonarsi
Rachel e Daniel, due anime perse, opposte, differenti, forse più simili di quanto possa sembrare, si incontrano, si scontrano, si perdono, si ritrovano, senza mai unirsi veramente, volteggiando sui passi di un intenso tango si presentano sulla scena e danno il via ad “Anime Nude”, lo spettacolo di Chiara Bencivenga (è stato in scena al Teatro Duse di Roma fino al 15 novembre).La pièce profonda ed emozionante è la storia di due esistenze, di due anime appunto, e della loro complicata vita, dalla giovinezza all’eta più matura , che si intrecciano e sono destinate ad incontrarsi in momenti differenti. Rachel…
Teatro bastardo: "Cucù" di Francesco Romengo al Libero di Palermo
Il Teatro Libero di Palermo è una tappa di “Teatro Bastardo” il festival che propone il tema del confine e segue la politica dell’imbastardimento (o contaminazione) nell’incontro tra diverse espressioni artistiche. In questo contesto sabato 14 novembre è andato in scena Cucù scritto e diretto da Francesco Romengo, interpretato da Nicola Notaro e Giuseppe Zumma. Un uomo magro, curvo sulle gambe, a piedi nudi in uno spazio circoscritto da un perimetro bianco, allunga il collo come uno struzzo e sulla schiena porta un peso. Peppino è il peso di Nicola che si sforza di alzarsi, ma è da Peppino che…
Un’indagine nella psiche, tra sesso violento e amore impossibile: “La bambola” e “La putana” al Teatro dell’Orologio
La ricerca sensibile di un Teatro di parola si cala nei meandri dell’inconscio profondo, in due atti unici affidati all’interpretazione viscerale di Francesco La Ruffa e Isabella Caserta, dal testo di Vittorino Andreoli, che scava nella mente di una società malata, salita sul palco direttamente dal lettino del noto psichiatra veronese.“La bambola” mette in scena le pulsioni torbide e inconfessabili di un uomo apparentemente comune, un impiegato di mezza età con baffi, occhiali, giacca, cravatta e riporto. Dopo una giornata di frustrazioni, umiliazioni, regole e tabù in ufficio, lui varca l’uscio di casa, si chiude dentro con un lucchetto a…
Milano: al Teatro Elfo Puccini il visionario monologo “Io-Sé” con Corinna Agustoni
Cosa succede quando ci si sente in caduta libera? Quando tutti i dolori del mondo sembrano pioverci addosso? Queste le domande che si pone la protagonista, Corinna Agustoni nel visionario monologo “Io-Sé” in scena al Teatro Elfo Puccini fino al 22 novembre. Così nello spazio centellinato di una casa prende forma l'intimo viaggio di una donna, interpretata da una energica Agustoni, alla ricerca della propria ispirazione. Si tratta di uno spettacolo che, grazie al supporto delle coreografie di Elisabetta Faleni, sa creare il giusto equilibrio tra parola e gesto, tra azioni, immagini e musica, svelando i passaggi più profondi di…
Milano: Fabrizio Gifuni affronta nuovamente Pasolini con "Ragazzi di vita"
Quando le parole acquistano una vita propria, quando la voce che le sostiene ci strappa dai nostri pensieri e ci trascina nel mondo raccontato, quando il palco si anima di persone che respirano, si disperano, giocano, vivono solo grazie alla voce di un attore che si mette completamente al servizio di un universo letterario allora avviene qualcosa di veramente unico. Questo è ciò che accade sul palco del Teatro Franco Parenti con Fabrizio Gifuni che ha deciso di incontrare nuovamente un testo di Pasolini - dopo"Na specie di cadavere lunghissimo" - con "Ragazzi di vita”.Partendo da una delle frasi di…

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Colori e sapori

Recensito su Twitter

Digital COM