Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

Teatro

Il racconto del dramma umano nei “Monologhi dell’atomica” di Elena Arvigo
Non nuova ad argomenti di carattere sociale, Elena Arvigo ci accompagna, con il suo “Monologhi dell’atomica”, in un viaggio toccante e significativo attraverso due dei momenti più tragici del mondo contemporaneo: il disastro di Černobyl'del 1986 e le bombe atomiche del ’45 su Hiroshima e Nagasaki.Le testimonianze sulla città ucraina, raccolte nel romanzo “Preghiera per Černobyl'” dalla giornalista e scrittrice Svetlana Aleksievich, Premio Nobel per la Letteratura nel 2015, sono riportate insieme ai ricordi di Kyoko Hayashi, sopravvissuta alla bomba atomica di Nagasaki, in un’ora di intenso e umano raccoglimento attorno al ricordo del passato.La narrazione non è quella dei…
“Viviamoci”: lo stupore delle combinazioni perfette di Giorgia “Gigia” Mazzucato
Giorgia “Gigia” Mazzucato dimostra di esserci, di essere nel mondo e riesce, attraverso la semplicità autentica del suo racconto, a creare connessioni misteriose tra esistenze diverse, ma realmente vicine, comunicanti. D’altronde noi esseri umani imperfetti siamo il risultato di «combinazioni perfette, fortunate e assurde». Uomini e donne che viaggiano, si incontrano, talvolta si fermano, disegnano scie lunghissime e scompaiono. La Mazzucato è giovane, ma forse è già pronta a cogliere le sfumature mutevoli delle complessità del mondo. Promettente attrice e autrice padovana dall’ironia raffinata interpreta i suoi personaggi e l’amore per la “Vita”. Allieva di Dario Fo, Franca Rame, Massimiliano…
“La casta morta” celebra il teatro di Kantor al Teatro Studio Uno
Popolato da visioni kantoriane e da figure archetipe, divine, eroiche - evocate in un simultaneo affresco epico contemporaneo che freme agognando il ritorno di Odisseo - il cortile interno del Teatro Studio Uno accoglie il pubblico con cinque affabulanti happening, che ci conducono a varcare l’ingresso della sala, indugiando sulla soglia del mito. Tra le grazie di Circe, sotto l’occhio di Atena, in profezie già avverate di una barbuta Cassandra in guêpière o sulla tela perpetua che stringe e consola un’affusolata Penelope danzante, scopriamo “La casta morta”: un’opera originale, sapientemente orchestrata dalla penna immaginifica di Adriano Marenco con la regia…
"Qual è la morale di tutto ciò?": "Operamolla" al Teatro dell'Orologio
Operamolla è esistito davvero. E ha visto nascere e crescere lo spettacolo che porta il suo cognome. Si parte da qui, dalla fine, per ripercorrere a ritroso il filo comico della terza capitolazione di "Niente di nuovo sotto il suolo", trilogia del duo Luca Ruocco-Ivan Talarico in scena al Teatro dell'Orologio.Dopo la morte e l'alienazione, la malattia e – di nuovo – la morte. Gli attori chiudono il cerchio sulla falsa riga dei due precedenti episodi, strattonando il pubblico e ribaltando le gerarchie sceniche. La storia di "Operamolla" prende spunto da un fatto reale, la vicenda delle sorelle Tupputi, tre…
Il Nerone di Sylos Labini: da folle incendiario a icona dandy dei nostri giorni
«Né con sforzo umano né per le munificenze del principe o cerimonie propiziatorie agli dèi perdeva credito l’infamante accusa secondo la quale si credeva che l’incendio fosse stato comandato» (Tacito). Ci sono protagonisti della storia recente e passata che non godono di ottima fama nella memoria condivisa. Anzi, le nefandezze commesse in nome di un ideale, o per pura follia, li hanno confinati al limite della rimozione o costretti nelle maglie asfittiche di cliché e falsificazioni tramandati da generazioni di storici e biografi. Così, il ritratto a tinte fosche di Nerone, tiranno e artista, narciso e sanguinario, passato ai posteri…
Rubini dal cinema al teatro con “Provando… dobbiamo parlare”
“Provando… dobbiamo parlare” - spettacolo in scena al Teatro Franco Parenti di Milano fino al 24 gennaio, scritto e diretto da Sergio Rubini con Carla Cavalluzzi e Diego De Silva - nasce da un progetto pensato per il cinema, dove ne vede la luce nel novembre 2015. Ma come spiega lo stesso Rubini, all’inizio dello spettacolo, il soggetto era perfetto anche per una versione teatrale; decide così di proporre quest’idea agli stessi attori scelti per la pellicola, Fabrizio Bentivoglio, Isabella Ragonese e Maria Pia Calzone che accettando di condividere con Rubini anche questa avventura.Tutto si svolge in una notte, all’interno…
L’amore tra casualità e destino in “Sali o scendo?”
Parla di amore tra casualità e segni del destino la commedia “Sali o scendo?”, scritta e diretta da Danilo De Santis, con Danilo De Santis, Roberta Mastromichele, Chiara Canitano, Francesca Milani e Gianluca Cortesi, che rimarrà in scena al Teatro Golden fino al 14 febbraio.In una tranquilla serata Attilio sta per uscire con Sofia, la possibile donna della sua vita. Mentre attende il momento adatto per citofonare alla ragazza, incontra Serena, ragazza con evidenti problemi sentimentali che è decisa a scoprire se il suo ex ragazzo Paolo, che vive casualmente nello stesso palazzo di Sofia, è ancora innamorato di lei.…

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Colori e sapori

Recensito su Twitter

Digital COM