Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

                                                                                                             

Teatro

Metti una sera a Firenze tra fiabe, nuova drammaturgia e musica
Metti una sera a Firenze. Tre spettacoli teatrali, uno diverso dall'altro. Come se fosse un festival, in luoghi diversi della città. Un ex giornale fiorentino, fallito ai tempi del sindaco Renzi, il saloncino del Teatro della Pergola, riaperto in questa stagione con la bella formula del teatro nel tardo pomeriggio all'ora dell'aperitivo, il Teatro Puccini. Alla faccia di quelli che dicono che “a Firenze non c'è nulla”. E se il primo, “Natale senza un senso”, era prettamente giocoso, divertente e leggero, con cuffie che passavano fiabe e filastrocche, ad occhi bendati, se il secondo, “Animali da bar”, era malinconico, drammatico…
Il dramma della guerra in Terra Santa raccontato da un coro a tre voci in “Credoinunsolodio”
“Credoinunsolodio”, in scena in prima assoluta al Piccolo Teatro Studio, è un testo scritto da Stefano Massini nel 2010, prima degli ultimi sanguinosi eventi che hanno travolto la storia recente arabo-israeliana. Una città bombardata, un timer su un grande schermo, tre donne, forse sfuggono a dei bombardamenti o a qualcosa di terribile, vagano alla ricerca di qualcosa o qualcuno in uno spazio che sembra ricordare le rovine di una polis greca, sedie sparse a terra, sedie che pendono dall’alto. Tutto questo è “Credo in un solo Dio o Credo in un sol Odio”: si può leggere in entrambi i modi il titolo…
“La bisbetica domata di William Shakespeare messa alla prova” in scena al Teatro Quirino
Portare in scena un classico come La bisbetica domata di William Shakespeare resta sempre un’ impresa ardua per il regista e per la compagnia, che si interrogano, ai nostri giorni, sul testo e sulle interpretazioni, sul senso di un’opera del genere. La selvaggia Kate (Caterina), per volere del padre, deve sposarsi prima della sorella, la dolcissima Bianca, corteggiata e ambita da tre contendenti, i quali si affidano a Petruccio, uomo rude e caparbio, che vuole fare “ricche nozze a Padova”, disposto a sposare la primogenita di Battista, incurante del suo aspetto e del suo carattere. Nella commedia, la protagonista sembra…
Dall'ultima edizione di Fabbrica Europa, il sapore del sangue di "Armine, Sister"
Nella penuria di teatro che quest'anno offre Fabbrica Europa, tutta votata e sbilanciata, non sappiamo il perché visto che dovrebbe essere un festival multidisciplinare, sul versante danza, spicca il ritorno fiorentino dei polacchi Teatr Zar, ancora vividi, materici, pungenti, sensuali, carnali. A cento anni dal massacro, dal genocidio armeno da parte del governo turco, questione ancora aperta e responsabilità ancora negate (lite istituzionale tra papa Francesco ed Erdogan nel frattempo), “Armine, Sister”, performance fisica cruenta e sudata, ci racconta per immagini potenti e devastanti i supplizi, le torture, le violenze e gli stupri di un popolo in un impianto d'impatto…
Presentata la stagione 2015-2016 del Teatro delle Donne
Il Teatro delle Donne, il centro nazionale di drammaturgia ospitato dal Teatro Manzoni di Calenzano, presenta, per la stagione 2015-2016, un cartellone nel segno della femminilità e fuori dagli stereotipi.Laura Sicignano, Amanda Sandrelli, Elena Arvigo, Ivana Sajko, Stefano Massini sono solo alcuni nomi che ricorreranno negli oltre dieci spettacoli in programma fino a maggio 2016, a dimostrazione di un percorso che spazia tra generi e temi legati all’universo femminile.A inaugurare la stagione, sabato 12 dicembre, sarà “Lolita”, capolavoro della letteratura e del cinema, affidato alla compagnia “Tangram Teatro” con la regia e l’interpretazione di Silvia Battaglio e la prestigiosa consulenza…
Da Camilleri, la storia millenaria di chi non si arrende alle prevaricazioni
“Un posto ci sarà per questa solitudine perché mi sento così inutile davanti alla realtà. Un posto ci sarà, fatto di lava e sole dove la gente sa che è ora di cambiare” (Pino Daniele, “Sicily”) Montalcino terra di grandi vini, corposi e superbi. Qui, però, sembra che conti soltanto il nettare degli dei, visto che due anni fa è caduto il tetto del Teatro degli Astrusi e non si sono trovati dei finanziamenti necessari per far sì che l'attività riprendesse regolarmente. Il teatro, affidato alla direzione artistica del regista romano, ma trapiantato a Chianciano, Manfredi Rutelli, è stato spostato…
Milano: la ribellione infantile e la violenza degli adulti della società americana in scena al Teatro Elfo Puccini
Uno spettacolo denso di riflessioni e ricco di metafore, quello scritto e diretto da Paolo Civati, “I conigli non hanno le ali” con Francesca Ciocchetti e Cristian Giammarini. Al centro della storia, il tema della violenza sui bambini da parte degli adulti: una giovane coppia americana alle prese con un figlio che improvvisamente manifesta i primi segnali di ribellione. Gesto simbolico della sua rivolta, un coniglio che getta dalla finestra dopo avergli infilato un paio di mutande da Superman, ma un coniglio, si sa, non ha le ali e non può volare. Questo grido disperato suona come un sos, come…

Libro della settimana

Facebook

Formazione

Recensito su Twitter

Digital COM